Grandissima Italia per metà partita; dal +26 alla sconfitta contro l'Ucraina

22.08.2015 17:48 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 1888 volte
Grandissima Italia per metà partita; dal +26 alla sconfitta contro l'Ucraina

Seconda partita del torneo di Koper per l'Italia che, dopo aver battuto ieri la Finlandia, affronta oggi l'Ucraina che esce da una brutta sconfitta vs Slovenia per 66-60. Gli azzurri iniziano con Cinciarini, Gentile, Datome, Gallinari, Bargnani.

PRIMO QUARTO
La partita inizia con bassi ritmi e entrambe le squadre sbagliano molto. A sbloccare la partita è l'Ucraina con Korniyenko che firma dunque il 2-0. Tuttavia l'Italia si fa trovare subito pronta ed un Alessandro Gentile scatenato nel primo quarto di gioco mette i suoi primi 3 punti, tutti dalla lunetta.
Ancora Gentile a trovare Gallinari che piazza la tripla e l'Italia tenta subito di allungare ai danni dell'Ucraina che, grazie a Randle, si riporta sul +1; 7-6. Dopo un paio di canestri italiani, Gallinari piazza la seconda tripla della partita (con l'aiuto del canestro) e allunga il vantaggio sul 13-7. 
Gli azzurri mettono a referto un'incredibile parziale di 18-0 e chiude il primo quarto con il risultato di 24-7. I migliori per l'Italia sono Bargnani con 8 punti e Gentile con 7.

SECONDO QUARTO
L'Ucraina deve reagire a questo interminabile parziale azzurro che prosegue leggermente nel secondo quarto. Belinelli apre i giochi ed a ribadire per l'Ucraina è l'ex NBA Kyrylo Fesenko che anticipa un parziale di 5-0 firmato sempre Belinelli e Melli (tripla). Si sblocca nella fase offensiva l'Ucraina grazie a Zaytsev prima e Mishula poi; nel mezzo grande azione per l'asse Hackett-Cusin. L'Italia sul +20 sfrutta gli errori della squadra avversaria e può andare nella metà campo offensiva da Cusin che riesce a conquistarsi un fallo e canestro per il 36-13. 
Ogni tentativo ucraino di rimonta viene fermato dagli azzurri: tre punti di fila e subito arriva la tripla di Andrea Cinciarini. Sul parquet di gioco anche Riccardo Cervi che ci mette secondi per mettere punti a referto (1/2 ai liberi) e poi è ancora Belinelli dall'arco per il +26. Fesenko sembra l'unico a riuscire a smuovere la squadra e chiude la fine del primo tempo con una schiacciata ai danni di Cervi. Il risultato è di 48-27.

TERZO QUARTO
Mini parziale di 4-0 ad inizio secondo tempo per l'Ucraina che con Fesenko nuovamento si riportà a -18. Serie di errori da entrambe le parti fino al canestro di Bargnani da tre punti. A seguire ancora la tripla di Belinelli stavolta che viene ribadita da Mishula dall'altra parte (8 punti per lui), 54-35.
Gentile gioca un grandissimo pick and pop con Bargnani che ne mette due dalla media. Ancora Mishula con una tripla a ribadire dall'angolo, 2/11 da tre per l'Ucraina.
A 5 dalla fine del quarto segna due punti Gallinari dalla media e si riporta sul +20. Sfortunata difensivamente l'Italia e la palla arriva da Korniyenko che ne mette due facili facili. Dall'altra parte sbaglia un tiro Bargnani ma il rimbazlo è di Gallinati che va da Gentile che sbaglia la tripla. Non perdona l'errore in contropiede Randle che mette a segno il punto numero 12 per lui e poi, dopo l'errore di Gallinari mette la tripla per il 58-44. 
Dopo il Timeout l'Italia prova a sbloccarsi ma il ferro non aiuta Gentile che va a sbagliare e dall'altra parte su una palla che sembrava persa va a segnare Fesenko.
Dall'altra parte una buonissima azione azzurra e Gallinari sfiora il fallo e canestro. Entra in campo Pietro Aradori ed esce Belinelli. Gallinari fa 1/2 ai liberi ed è +13.
Ancora due liberi stavolta per Fesenko che riceve un'ottima palla da Mishula; 2/2 ai liberi. Altro errore di Hackett questa volta ma perde palla l'Ucraina dall'altro lato. Finisce 59-48 il terzo quarto.

QUARTO QUARTO
Il quarto decisivo si apre con il canestro di Zaytsev dopo un altro errore di Daniel Hackett dall'arco. Dopo l'ennesimo errore italiano ancora Zaytsev viene perso dalla difesa e ne mette ancora due; -6. Finalmente torna al canestro l'Italia con il pick and roll tra Gentile e Melli che porta quest'ultimo ad un canestro facile.
Per l'Ucraina ancora Mishula da tre, terza tripla nella ripresa per lui e - 5. Otto da giocare e Aradori sbaglia il piazzato ma la palla finisce fuori e rimane azzurra. Gentile prova a penetrare ma non riesce a mettere il canestro a bersaglio.
L'Italia si prova a mettere a zona ma Fesenko fa fallo e canestro e porta la sua squadra ad un solo possesso di differenza, segna anche dalla lunetta; 61-59. Datome non è fortunato e sbaglia l'appoggio così come sbaglia sul secondo possesso Gentile dall'arco. Nella fase difensiva palla persa per l'Ucraina e fallo sistematico; rientrano Belinelli e Bargnani e sono proprio loro che con ancora il pick and pop danno due punti all'Italia (piazzato di Bargnani). Grandissimo canestro di Zaytseve sbaglia Bargnani e dall'altra parte Randle pareggia per 63-63.
Mishula stavolta sbaglia il tiro e ancora Bargnani fuori equilibrio si appoggia al tabellone con due punti ma replica Randle. Belinelli stoppato irregolarmente dal numero 4 blu: 1/2 per l'italiano. Buonissima difesa italiana che costringe l'Ucraina a consumare tutti e 24 i secondi ma dall'altro lato Aradori sbaglia un tiro semplice e non riesce dunque ad allungare il vantaggio che rimane sul +1.
2/2 dalla lunetta per Randle che porta l'incredibile vantaggio all'Ucraina e Bargnani in schiacciata riporta il +1, 19 punti per lui (timeout). Pressing alto per l'Italia che si perde nuovamente Randle che non può sbagliare da sotto canestro. Belinelli và nuovamente in lunetta dove fa 0/2 e ancora Bargnani mette una tripla dal centro. Sul +2 italiano viene fischiato fallo a Marco Belinelli e Pustozvonov fa 2/2 ai liberi. Gentile sbaglia la tripla e palla del vantaggio per l'Ucraina che piazza una tripla con il solito Zaytsev che ha messo a referto 12 punti nella ripresa.
Belinelli attacca Mishula e va in lunetta con un 1/4 precedente. Segna entrambe i liberi e 73-74 Ucraina che dall'altra parte subisce il fallo di Gallinari e va in lunetta con Pustozvonov che sbaglia tutti e due i liberi. Incredibile errore a rimbazlo da parte dell'Italia che concede un altro possesso all'Ucraina.
19 secondi da giocare e Gentile commette subito fallo e manda in lunetta acnora Pustozvonov. Esce Fesenko ed è 2/2 dalla lunetta con l'Italia che ha pochi secondi (19.30) per segnare una tripla; 73-76. Belinelli rischia il fallo e canestro ma si deve accontentare della sola lunettacon 16.50 da giocare. 2/2 anche per lui e fallo ai danni di Randle che va in lunetta. Sbaglia un tiro libero il giocatore e +2 Ucraina.
Tiro per la vittoria di Belinelli esce e l'Ucraina vince incredibilmente contro l'Italia che è stata anche sul +26. Risultato finale di 75-77.  Domani di nuovo in campo contro la Slovenia. MVP della partita assegnato a Jerom Randle.