Francia - Scarso utilizzo U21 in ProA: un danno enorme per la Nazionale

15.05.2017 14:42 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 545 volte
Francia - Scarso utilizzo U21 in ProA: un danno enorme per la Nazionale

Le osservazioni che fa la GIBA in Italia sullo scarso utilizzo dei giovani nel campionato di serie A trova conferma nel campionato transalpino Pro A, che vive la medesima situazione. Infatti Il sindacato dei giocatori di pallacanestro nazionale francese (NBS) e il suo partner ProBallers hanno calcolato l'impatto dei giocatori U21 francesi in Pro A per arrivare alla conclusione che è molto basso.

"Nonostante il fatto che la Francia sia una nazione che esporta un sempre maggior numero di giovani talenti in NBA (5 draftés nel 2016) e regolarmente ai migliori campionati europei, è molto chiaro dalla lettura delle statistiche che il tempo di gioco medio per i giovani giocatori di Pro a è ancora troppo scarso", ha detto l'NBS. In realtà, solo quattro squadre (Antibes, Pau, Strasburgo e Parigi) impiegano giovani per di oltre il 7% del minutaggio complessivo, sapendo che questa cifra è dovuta quasi solo un giocatore per club: Isaia Cordinier ad Antibes, Cyril-Eliezer Vanerot a Parigi e Frank Ntilikina a Strasburgo.

Al contrario, 10 squadre dedicano meno del 2% del loro tempo complessivo ai giocatori U21: "Con la riforma del calendario FIBA ​​e l'apertura delle finestre internazionali durante la stagione, da novembre 2017" viene fatto notare "Team France non utilizzerà i suoi giocatori NBA e dubbi rimangono circa la presenza dei giocatori di Eurolega ed Eurocup. Pertanto, abbiamo bisogno di preparare nuovi giocatori in Pro A, che alla fine integreranno la squadra francese. Solo l'emergere di giovani talenti nel campionato di Francia manterrà la continuità nei risultati sportivi della squadra nazionale."