FIP - EASYBASKETinCLASSE: Galanda e Zandalasini e 260 alunni delle scuole primarie di Parona

19.03.2018 15:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 152 volte
FIP - EASYBASKETinCLASSE: Galanda e Zandalasini e 260 alunni delle scuole primarie di Parona

Sorrisi tanti, palleggi pure, entusiasmo, gioia, due campioni come Giacomo Galanda e Cecilia Zandalasini, e, non per ultimi, 260 alunni con gli insegnanti delle Scuole primarie “Zorzi” e “Pertini” di Parona, in provincia di Verona. EASYBASKETinCLASSE, il progetto educativo della Federazione Italiana Pallacanestro gestito da Neways ha vissuto il così il primo giorno tutti insieme con i campioni mentre è già praticato in tutt’Italia in oltre 2.500 classi, da 60mila alunni ed insegnato da 3mila insegnanti.

 

“Proviamo a dialogare con la scuola in modo nuovo e diverso. E’ un’attenzione dovuta da parte delle Federazioni e non solo in termini di reclutamento – spiega Maurizio Cremonini, tecnico federale per il minibasket che ha gestito le lezioni di questa mattina –. Occorre essere vicini ai maestri e alle maestre per fornire stimoli continui per fare una buona attività motoria nella scuola. La nostra proposta EASY va in questa direzione”.

 

Giacomo Galanda, capitano della Nazionale Argento ad Atene 2004 e campione d’Europa 1999, e Cecilia Zandalasini, giocatrice del Famila Schio e della Nazionale, campione WNBA 2017 con le Minnesota Lynk, hanno in pratica giocato con tutti e 260 gli alunni e le alunne che sono scese in campo. Passaggi, palleggi, tiri insieme prima dei rituali autografi: “Non voglio essere retorico – afferma Galanda – ma il sorriso è il miglior modo con cui un bambino ti comunica la propria soddisfazione. Oggi in tanti con noi hanno sorriso, io per primo l’ho fatto per quello che mi hanno saputo dare i ragazzi e le ragazze. Oggi è una giornata di festa e di divertimento. Una volta che l’hai fatta conoscere, la pallacanestro ti rimane addosso. Sono convinto che dopo averla conosciuta, cominceranno a praticarla”. “Vedo tanto divertimento intorno a me – racconta Zandalasini – era il nostro obiettivo. La pallacanestro si è fatta Easy con regole più semplici, con un pallone più leggero: un primo passo per avvicinarsi alla pallacanestro che spero giocheranno in futuro”

 

All’incontro hanno partecipato anche Irene Grossi, dirigente dell’IC Saval Parona Irene Grossi, l’assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando e il docente Luca Pasetto dell’Istituto “Zorzi”.

 

EASYBASKETinCLASSE è il progetto educativo gratuito per le Scuole Primarie promosso dalla Federazione Italiana Pallacanestro e gestito da NEWAYS, azienda veronese specializzata in progetti di comunicazione. Il progetto, che coinvolge oltre 2.500 classi, 60mila alunni e 3mila insegnanti in tutta Italia, è stato presentato lo scorso 8 novembre alla Camera dei deputati e ha ricevuto a Roma, in occasione della presentazione, il patrocinio del Ministero della Salute, della presidenza della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. I prossimi incontri a Prato il 17 aprile e a Matera l’8 maggio

 

EASYBASKETinCLASSE si svilupperà fino a giugno 2018 e prevede l’utilizzo da parte delle classi del kit gratuito con schede didattiche realizzate da FIP e settore tecnico Minibasket e con pallone EasyBasket e la creazione di elaborati artistici per partecipare al Contest. Al termine dell’anno scolastico saranno premiate 20 classi, una per regione, oltre ad una vincitrice assoluta nazionale.