FIBA Africa Champions Cup: i quarti di finale

 di Simone Sperduto  articolo letto 189 volte
FIBA Africa Champions Cup: i quarti di finale

Non ci sono state sorprese negli ottavi di finale della FIBA Africa Champions Cup. Nella prima sfida lo Sport Libolo e Benfica si aggiudica il derby angolano contro l’Inter Club 71-65.  L’esperto e molto consociuto in patria Olimpio Cipriano contribuisce alla vittoria con 11 punti e 6 rimbalzi in aggiunta alla prova di grandissimo rilievo per una vecchia conoscenza del basket europeo: Jekel Reshard Foster (Cremona, Bayern, Berlino, Nanterre, Avellino tra le tante maglie vestite) anche lui a quota 11 punti. All’Inter Clube non sono bastati i 16 punti dell’angolano Paulo Barros e i 14 del nigeriano Henry Okechukwu Uhegwu.

 

Il Ferroviario Beira viene letteralmente demolito dall’AS Salé per 63-92. Una gara che non ha avuto storia sin dai primi minuti con i marocchini subito avanti 15-25 dopo i primi 10 minuti.  Il distaco cresce fino ad arrivare anche al +40 per i biancorossi. Tra le fila della formazione del Mozambico spicca il nome di Houana, unico con 13 punti a superare la soglia dei 10.  Cinque invece i giocatori dell’AS Salé ad aver raggiunto la doppia cifra: Najah (19 p e 12 rbs)), Baeri (16), Arnold (13), Zouita (16) e Kourodu (11).

 

Il quarto di finale più bello e equilibrato è quello che vede il GS des Pètroliers affrontare l’Etoile Sportive Radés: 87-89 il finale grazie all’ultimo quarto terminato 19-23. I tunisini trovano il break decisivo a cavallo tra il quarto e il sesto minuto dell’ultima frazione di gioco con un 8-0 che spegne definitivamente le speranze degli avversari. Sfida nella sfida anche tra Mohamed Harat (GPS, 34 punti, 7 rbs) e Dustin Charles Salisbery (26).

 

L’ultimo quarto di finale se lo aggiudica per 96-71 l’Union Sportive Monastir ai danni del City Oilers. Gara già praticamente finita all’intervallo lungo con i tunisini avanti 48-19. Per la formazione ugandese buona la prova di Adarius Pegues (18 p, 11 rbs) mentre per i semifinalisti del Monastir ottima la prestazione del congolese Evariste Shonganya che ha chiuso con 27 punti e 9 rimbalzi.

 

Ecco il quadro delle semifinali (spicca il derby tra Monastir e Radés):

A S Salé v Sport Libolo e Benfica

l’Union Sportive Monastir v l’Etoile Sportive Radés