Datome e Gallinari in visita al Muse di Trento

24.07.2015 21:34 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 667 volte
Datome e Gallinari in visita al Muse di Trento

La prima settimana del ritiro della Nazionale italiana di basket a Folgaria, anche quest’anno reso possibile grazie alla salda partnership tra Trentino Marketing e Federazione Italiana Pallacanestro, volge al termine. E anche per questo il commissario tecnico Simone Pianigiani ha potuto concedere un venerdì pomeriggio di riposo “attivo” al grosso della sua squadra.

Buona parte del gruppo però non ha esattamente fatto  a meno della palla a spicchi, dato che Luigi Datome, Marco Belinelli, Andrea Bargnani, Danilo Gallinari, Andrea Cinciarini e Marco Cusin sono scesi al PalaTrento, non solo per assaggiare il parquet su cui si svolgerà l’esordio agonistico del team azzurro in programma proprio in via Fersina da giovedì a sabato sera con la Trentino Basket Cup, ma anche per girare degli spot televisivi.

Terminate le riprese, l’ala dei Denver Nuggets Danilo Gallinari e il neo-acquisto del Fenerbahce Luigi Datome si sono poi recati al Muse, il Museo delle Scienze di Trento, per godere dell’abbraccio che almeno un centinaio di giovani appassionati di basket trentini ha voluto tributare loro. Autografi, fotografie in posa, selfie, e sfide a canestro con le due stelle azzurre si sono ovviamente sprecati, prima che il “Gallo” e “Gigi” si recassero in visita al Museo vero e proprio. Tra scheletri di dinosauri e antichi mammiferi, uomini primitivi e serre tropicali i due campioni, accompagnati dallo staff del Muse e dal direttore di Trentino Marketing Maurizio Rossini, hanno trovato modo di concedersi per qualche altro scatto fotografico, prima di salutare gli appassionati trentini per rientrare nel ritiro di Folgaria dove da domani mattina riprenderà il lavoro agli ordini di coach Pianigiani.

DANILO GALLINARI (Ala Nazionale Italiana): “La prima settimana di ritiro è stata estremamente proficua: il gruppo ha svolto un gran lavoro in vista dei primi appuntamenti agonistici e dell’Europeo. Venire a Folgaria e Trento è sempre un bel modo per iniziare l’esperienza estiva con la Nazionale, e per questo ogni anno torniamo sempre volentieri. L’entusiasmo, la passione e il rispetto che troviamo qui è qualcosa che ci carica dell’energia giusta in vista di tutti gli impegni che ci aspettano”.

LUIGI DATOME (Ala Nazionale Italiana): “La Trentino Basket Cup sarà un primo test fondamentale per misurare il lavoro svolto in ritiro, e sarà l’occasione per cementare al meglio le alchimie su cui in palestra stiamo lavorando giorno dopo giorno. Nel gruppo azzurro quest’anno ci sono ben due giocatori che nella prossima stagione saranno di casa a Trento: Poeta e Pascolo. Peppe è una vecchia conoscenza del gruppo azzurro, sappiamo bene quanto lui possa darci in termini di energia, carica, esperienza, tecnica e capacità di fare gruppo. Pascolo invece è una nuova entrata della scorsa stagione, ha già dimostrato quello che sa fare in campo e quanto sa essere un gran lavoratore, ma credo che queste siano doti che non è necessario venire a spiegare qui a Trento dove lui è cresciuto cestisticamente”.

--