Azzurroni a Granarolo, festival dei canestri (102-52)

16.09.2014 08:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 857 volte
Fonte: Mario Natucci
Azzurroni a Granarolo, festival dei canestri (102-52)

Gli azzurri Over 45 hanno dato il loro bravo contributo alla festa per i 30 anni della Granarolo basket mettendo in campo il loro impegno che è stato - come è loro abitudine - genuino e appassionato. Il loro compito era quello di regalare buon basket e l'hanno eseguito: non si sono risparmiati e hanno festeggiato a suon di canestri il trentennale della società ospitante. Gli spettatori, che hanno gremito le gradinate del palazzetto, si sono visti servire dagli azzurroni di coach Bucci canestri di ogni tipo: in jump, da sotto, da oltre il cerchio dei tre punti, in gancio, in semigancio, in pick and roll, in arresto-e-tiro, in step back, in contropiede. Poiché i canestri sono il sale del basket, la serata di Granarolo è stata decisamente saporita e gradita. 102 - 52 il risultato finale della sfida fra i campioni d'Europa in carica Over 45 e le vecchie glorie locali, cui hanno dato man forte anche alcune glorie giovani e più che promettenti.
 Non inganni il divario finale di 50 punti. Il primo quarto è stato combattuto più di quanto ci si sarebbe potuto aspettare: un po' perché gli azzurri avevano accumulato un po' di ruggine dopo il vittorioso campionato europeo di fine luglio a Ostrava, e un po' perché le vecchie glorie di Granarolo hanno cominciato la gara con una serie mirabolante di bombe (5 su 5!) che ha suscitato ondate di applausi nel pubblico di casa. In questo modo  slancio i ragazzi d'epoca di Granarolo, guidati in panchina da coach Paolo Rossi, si sono tenuti a breve distanza dagli avversari (17 - 13 alla fine del primo quarto). Poi però, esauritasi la vena dei tiratori da tre, non sono riusciti ad arginare gli attacchi degli azzurri, che hanno dato fuoco alle polveri prima con Mario Innocente - ottima new entry in azzurro - poi con i 'veci' Dalla Libera, Venturi e Solfrini, il più 'vecio' in campo: 56 anni portati con grinta, scatto e elevazione da ventenne.
La difesa azzurra, una delle migliori caratteristiche delle squadre 'Over' di coach Bucci, ha demolito progressivamente la resistenza delle vecchie glorie locali producendo una lunga serie di palloni rubati e di conseguenti conclusioni in contropiede con Delli Carri, Gaiotti e Innocente pronti a sfruttare le occasioni. Ancora una volta gli azzurri hanno onorato il loro impegno con un gioco all'altezza delle aspettative e dei successi inanellati nelle competizioni internazionali del Maxibasket. Festival dei canestri a parte, il pubblico di Granarolo, che grazie alle sue squadre è fatto di intenditori, ha apprezzato  la qualità del basket degli azzurri, i loro fondamentali, i passaggi veloci, i tagliafuori, i blocchi, l'organizzazione della difesa a uomo, i cambi di mano, la varietà delle conclusioni a canestro.
Il basket di una volta ha ancora qualcosa da insegnare oggi, in un'epoca in cui troppi giocatori si affidano più alla prestanza atletica che ai fondamentali tecnici. Gli azzurri di Bucci ne hanno dato una eloquente dimostrazione: tanto più che la nazionale degli 'Over' è composta da giocatori che sono anche allenatori. E da una squadra di tecnici il minimo che ci si può aspettare è una buona tecnica di gioco.
A Granarolo le squadre azzurre di Alberto Bucci hanno dato inizio alla preparazione per la stagione 2015, in cui saranno impegnate in due prestigiosi e difficili appuntamenti: la Fimba World Champions League a Zara (11-16 aprile) e i campionati mondiali a Orlando (Florida, Usa) dal 20 al 30 agosto.
A dare lustro alla serata di Granarolo è stato il commento essenziale e competente al microfono di Walter Bussolari, praticamente perfetto: un asso in questa specialità, con alle spalle qualcosa come 30 anni nella manifestazione mitica dei tornei ai Giardini Margherita di Bologna, vissuti non solo come impareggiabile speaker ma anche come organizzatore.
Ecco infine i tabellini della gara:
NAZIONALE ITALIANA OVER 45: Donati 2, Brigo 6, Delli Carri 8, Piazza, Solfrini 13, Zudetich 9, Dalla Libera 17, Bullara 10, Carera 2, Innocente 16, Gaiotti 7, Venturi 12. Allenatore Alberto Bucci
VECCHIE GLORIE GRANAROLO: Spettoli 2, Salsin9i 6, Landi 3, Nanni, Bonfiglioli 2, , Marcheselli 5, Fava, Rizzoni 7, Bertusi 5, Burnelli 9, Roffi, Testoni 5, Morando 6. Allenatore Paolo Rossi