Lega A - "La Virtus Bologna non è ferma" parola di Baraldi

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 527 volte
Lega A - "La Virtus Bologna non è ferma" parola di Baraldi

Dopo la sconfitta interna contro l'Olimpia Milano, i tifosi bianconeri sono in attesa delle mosse della società che al contrario aveva dato dimostrazione di un estremo attendismo - che unito alla serie di infortuni ha fatto mancare qualche vittoria alla squadra. Intervista oggi sul Corriere dello Sport di Luca Muleo all'amministratore unico di Segafredo Grandi Eventi Luca Baraldi per parlare di mercato e di futuro.

Oculatezza. "Siamo abbastanza oculati, il dottor Zanetti come sempre valuta con disponibilità tutte le possibilità, senza dimenticare che ci troviamo all'alba di una stagione, la prossima, nella quale essere ancora più protagonisti. Ora abbiamo questo obiettivo minimo di andare ai playoff, abbiamo chiesto allo staff tecnico di farci delle proposte e le aspettiamo per valutarle, nell'ottica di migliorare la squadra, con grande serietà e determinazione. Al momento nessuna operazione è in atto, ma non escludo possano essercene nei prossimi giorni".

Fatto! "Da quando è entrato Zanetti assieme agli altri soci, è arrivata la Coppa Italia di A2, un campionato vinto, ora siamo dove avevamo chiesto alla struttura tecnica, e di fatto in Europa, per la quale spero la Virtus possa staccare il pass attraverso il campo, altrimenti sarebbe comunque un grande obiettivo raggiunto. Anzi, devo ringraziare la Fiba e il Ceo di Champions League, che assieme al presidente Petrucci hanno avuto questa meravigliosa idea di riportare la Virtus a fare la coppe. Riconsegniamo ai tifosi una V nera europea, direi che di passi importanti ne sono stati fatti, c'è da essere contenti".

Futuro, con un socio nuovo. "Puntiamo a un salto di qualità nella prossima stagione, nella quale, se saremo bravi, noi col nostro 40% e assieme agli altri soci, potremo dare una fisionomia prospettica anche sul piano del progetto tecnico. Un socio di minoranza? Lo stiamo cercando, qualcuno a cui dare massima visibilità e che sia collaborativo. Servirebbe un profilo bolognese, tifoso e anche competente, in modo da aiutarci nella gestione".