Intervista al presidente Petrucci. La Nazionale, tra entusiasmo e sano realismo

18.08.2015 11:58 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 625 volte
Fonte: fip
Intervista al presidente Petrucci. La Nazionale, tra entusiasmo e sano realismo

Tutto l'entusiasmo, ma anche il sano realismo, del presidente della FIP Giovanni Petrucci per l'Eurobasket 2015 che inizia, a Berlino il prossimo 5 settembre, nell'intervista raccolta da Andrea Barocci per il "Corriere dello Sport", con richiamo in prima pagina, e in edicola oggi 18 agosto.

Un entusiasmo coinvolgente che si declina nelle diverse valutazioni sullo stato della squadra e sulle potenzialità di un successo all'Europeo in funzione della partecipazione ai Giochi Olimpici anche dopo quanto visto al recente Torneo di Tbilisi.

La considerazione di partenza è in ritorno della centralità della Nazionale, oggi, all'interno del movimento della pallacanestro italiana ("Quando sono tornato alla Fip, due anni e mezzo fa, l'avvilimento dell'ambiente intorno all'Italia era palpabile; oggi sono soddisfatto perché gli azzurri sono al centro del nostro basket. Quando ho detto che il nostro obiettivo sarebbe stato Rio e che i nostri giocatori NBA avrebbero partecipato agli Europei, l'80% delle persone rideva. Ora non ride più nessuno, e Bargnani, Gallinari e Belinelli sono con noi, e abbiamo come sponsor persino due colossi come Barilla e Fiat. Esagerato dire che questa è l'Italia più forte di sempre? Cambiamo prospettiva: questi ragazzi sono o no tutti numeri 1 nei loro ruoli? Se la risposta è sì, perché non sognare in grande? Metto troppa pressione se dico quello che ognuno di noi pensa? E se non riuscissimo ad ottenere la Qualificazione ai Giochi vorrà dire che gli altri saranno stati più bravi di noi")

Si passa poi agli Azzurri ("Il gruppo: è coeso, si vuole bene, fatica sapendo quello che c'è in palio.") e in particolare di come Bargnani, Belinelli e Gallinari si sono integrati nel gruppo ("Hanno fiducia nelle loro capacità e, soprattutto, sanno che possono arrivare ad un obiettivo mai raggiunto, l'Olimpiade"), specificando anche come gli atteggiamenti Daniel Hackett, dopo i problemi degli ultimi due anni, sono sicuramente positivi ("Al raduno ho apprezzato la sua serietà e la sua determinazione: sta facendo molto bene"). Il presidente Petrucci rende merito al ct Simone Pianigiani per il lavoro che sta svolgendo ("E' un grande c.t, l' ha dimostrato agli Europei di Slovenia, quando abbiamo assistito ad un coacervo di bravura del tecnico con i giocatori rimasti a sua disposizione... Se avesse avuto anche un solo atleta in più, ci saremmo qualificati per i Mondiali") e, in chiusura, spiega di come sia stata SKY a voler i diritti della Nazionale per il prossimo EuroBasket ("Sky ha creduto nella pallacanestro e ha pagato per ottenere i diritti Tv dalla Fiba. Altri non lo hanno fatto. La Fip in tutto questo c'entra poco o nulla.").