Ferraiuolo: «Stagione positiva anche senza Playoff e FIBA Cup, spero Masnago si riempa per l'ultima contro Reggio»

 di Alessandro Palermo  articolo letto 510 volte
Ferraiuolo: «Stagione positiva anche senza Playoff e FIBA Cup, spero Masnago si riempa per l'ultima contro Reggio»

Massimo Ferraiuolo, intervistato a "La Prealpina", ha detto la sua sull'ottimo momento della squadra biancorossa, soffermandosi sulla vittoria di Cremona: «Una prova di maturità importante a culmine di una partita giocata in condizioni ambientali difficili e contro un’avversaria che ci ha fatto sentire la sua presenza atletica, senza poter ricorrere all’arma preferita del tiro da 3 punti che abbiamo rimpiazzato con efficacia attaccando il canestro. Siamo stati tosti e intensi nei momenti chiave e abbiamo conquistato una vittoria che ci permette di guardare in alto». Il GM biancorosso, in virtù degli ottimi risultati raggiunti dalla Openjobmetis, guarda avanti alle prossime due partite da affrontare, per chiudere in bellezza il campionato: «Ci aspettano due gare molto impegnative contro avversarie animate da motivazioni importanti, ma la continuità acquisita nella qualità del lavoro settimanale e nel rendimento sul campo ci danno certezze. La squadra ha ruoli e competenze definite attorno a due fari importanti come Wright e Kangur, ognuno accetta il compagno per quello che è e si sacrifica perché tutti possano rendere al meglio». Nemmeno Ferraiuolo si sarebbe aspettato un finale di stagione del genere, culminato da una crescita totale di tutto il roster: «Confidavo sui margini di miglioramento legati all’inserimento di Wright ed al recupero di Cavaliero e Campani, ma non mi attendevo un salto di qualità così elevato. La squadra ha trovato stimoli dalla situazione di classifica ed è andata oltre le aspettative mettendo in campo impegno e voglia di misurarsi continuamente con i suoi limiti anche in situazioni difficili. I frutti raccolti ci hanno permesso di archiviare la pratica salvezza e ora vediamo cosa accadrà nelle ultime due gare». Varese, per continuare l'ardua rincorsa verso i Playoff, deve passare da due partite delicatissime. L'ultima di campionato sarà un turbolento derby in quel di Cucciago, al Pianella. Ma prima ancora bisogna pensare alla gara interna, l'ultima della stagione (in caso di Playoff mancati), contro la corazzata Reggio Emilia. Per questo, Ferraiuolo invita a gran voce il pubblico varesino a riempire le tribune del PalaWhirpool: «Domenica 24 aprile sarà un test alquanto probante alla vigilia dell’avventura di Chalon: noi avremo lo stimolo di inseguire i playoff e la Grissin Bon sarà ancora in corsa per il primo posto (sempre che Milano non vinca contro Cremona al Forum). L’auspicio è che stavolta Masnago si possa riempire e fare la differenza per l’ultima tappa casalinga della stagione regolare».

GIUDIZIO SULLA STAGIONE
«Il giudizio sulla stagione non dipenderà dal raggiungimento dei playoff o dalla vittoria della FIBA CUP: a mio avviso è già positivo sin d’ora, perché negli ultimi due mesi la squadra ha dimostrato di aver dentro qualcosa e di poter garantire una base solida su cui costruire in futuro. A metà febbraio eravamo sull’orlo della retrocessione con poco o nulla da salvare, ora abbiamo un’identità ben precisa e siamo in lotta per due obiettivi importantissimi; ora siamo sul pezzo per questi traguardi e valutazioni e decisioni andranno prese a bocce ferme. Però questa chimica di gruppo e questo feeling tra giocatori e allenatore sarebbero da riproporre, condizioni di mercato permettendo».


FONTE: La Prealpina
FOTO: laprealpina.it