Scandalo NCAA: Nike ha pagato Bol Bol e DeAndre Ayton? L'accusa di Michael Avenatti

26.03.2019 18:19 di Iacopo De Santis Twitter:    Vedi letture
Scandalo NCAA: Nike ha pagato Bol Bol e DeAndre Ayton? L'accusa di Michael Avenatti

Emergono ulteriori novità circa lo scandalo che ha investito la NCAA a partire dal settembre del 2017, data nella quale la Procura Federale fece arrestare 10 persone, tra cui gli assistenti allenatori delle Università di Arizona, USC, Auburn, Oklahoma State.

Nella giornata di ieri Michael Avenatti, avvocato che ha acquisito una certa fama dopo il caso Stormy Daniels nel quale fu coinvolto direttamente il  presidente Donald Trump, è stato arrestato con l'accusa di tentata estorsione ai danni di Nike (rilasciato poi su cauzione da 300mila dollari). Avenatti ha infatti rivelato a Nike di essere in possesso di importanti prove circa pagamenti illeciti a noti giocatori del college basketball, richiedendo oltre 20 milioni di dollari per non rivelare quanto scoperto.

Attraverso un comunicato stampa, Nike ha dichiarato di collaborare da oltre un anno con le autorità dopo lo scandalo NCAA. Avenatti, sul suo profilo social, accusa la multinazionale statunitense di mentire a riguardo. Egli parla di sospetti pagamenti di Nike alla madre di DeAndre Ayton, oggi giocatore dei Phoenix Suns, e altri personaggi attorno a lui. Stessa accusa viene mossa nei confronti di Bol Bol, futura scelta al Draft NBA 2019 e figlio dell'ex NBA Manute Bol, e i suoi managers che avrebbe ricevuto una somma di denaro in passato.