Il Caso - JR Smith, Supreme e le multe della NBA

29.09.2018 23:11 di Iacopo De Santis Twitter:    Vedi letture
Il Caso - JR Smith, Supreme e le multe della NBA

Su Instagram si è sfogato attraverso una storia JR Smith, guardia dei Cleveland Cavaliers. Il giocatore, questa estate, si è tatuato il logo di 'Supreme', noto marchio di abbigliamento, sul polpaccio della gamba destra.

La NBA ha informato il giocatore che sarà soggetto ad una multa ogni partita. La soluzione sarebbe quella di coprirsi il tatuaggio, idea che turba (giustamente (?)) JR Smith. La Lega americana ha risposto molto velocemente alle dichiarazioni della guardia:

"Le regole NBA proibiscono ai giocatori di mostrare loghi commerciali sul proprio corpo (e/o capelli)".

JR non si sarebbe però arreso, chiedendo un confronto con la Lega.