Virtus Bologna vs PMS Moncalieri si giocano lo scudetto Under 20 Ecc.

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 162 volte
Fonte: Ufficio Stampa FIP
Virtus Bologna vs PMS Moncalieri si giocano lo scudetto Under 20 Ecc.


Per lo Scudetto Under 20 Ecc Virtus Bologna contro PMS BasketballUnipol Banca Virtus Bologna contro PMS Basketball. È questa la gara che assegnerà la Scudetto Under 20 Eccellenza 2017. Nelle semifinali disputate al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi le V Nere hanno sconfitto la Consultinvest VL Pesaro per 63-52, mentre i gialloblu si sono imposti sulla Stella Azzurra Roma per 79-56.

Sabato 29 aprile il match clou della manifestazione intitolata a Mario Delle Cave (inizio ore 18:30, diretta streaming su fip.it/giovanile), fra due formazioni che portano alla palla a 2 palmares nettamente diversi. La Virtus Bologna andrà a caccia del 22esimo titolo nel Settore Giovanile italiano, mentre per la Moncalieri San Mauro, società nata nel 2009, sarà la prima finale della sua giovane storia.

Il programma dell'ultima giornata dell'evento in terra abruzzese comincia alle 16:30, con la finale per il terzo posto fra Victoria Libertas Pesaro e Stella Azzurra.

Per la classifica marcatori, che assegna il Trofeo Luca Porru, nelle prime tre posizioni ci sono Michele Serpilli (Pesaro, 80 punti), Kaspar Treier (PMS, 78 punti), Mattia Palumbo (Stella Azzurra, 71 punti).

I risultati delle Semifinali
Consultinvest VL Pesaro – Unipol Banca Virtus Bologna 52-63
Stella Azzurra – PMS Basketball 56-79

Il programma delle Finali
PalaMaggetti, Roseto degli Abruzzi
diretta streaming su fip.it/giovanile

Finale 3°/4° posto ore 16:30 Consultinvest VL Pesaro – Stella Azzurra
Finale Scudetto ore 18:30 Unipol Banca Virtus Bologna – PMS Basketball





Consultinvest VL Pesaro – Unipol Banca Virtus Bologna 52-63

Due pezzi di storia della pallacanestro italiana si incontrano sul parquet del PalaMaggetti per un posto nella Finale Scudetto Under 20 2017. Sfida nella sfida, i due anconetani Michele Serpilli e Alessandro Pajola si ritrovano di fronte dai tempi del Minibasket al CAB Stamura, e sono proprio i due vecchi amici a sporcare per primi i tabellini per le rispettive squadre. Nonostante il blasone di Virtus Bologna e VL Pesaro e i tanti talenti in campo, l'abbrivio è però alla camomilla, e il punteggio rimane basso in un primo periodo contraddistinto più da errori di precisione che dalla forza delle difese (10-9 Virtus al primo riposo). 
Serpilli, pienamente in corsa per il titolo di miglior marcatore della competizione, esce dal torpore con il 3/3 dalla lunetta che vale il primo strappo della gara (15-10). La Virtus è in astinenza per oltre 5', poi Jurkatamm (14) dal “suo” angolo scuote la V Nere, che sorpassano i rivali con un parziale di 11-2. Si va al riposo sul 21-17 e con scarse percentuali dal campo, fra le quali non passa inosservato l'1/17 da 2 di Pesaro.
Polveri bagnate per la Consultinvest anche nel terzo periodo. Stanchi e con il mirino decentrato i tiratori di coach Luminati fanno una fatica terribile a smuovere la retina. Solo a fine del periodo Bocconcelli (10) e Cassese (9), con due triple dai lati, scuotono la VL, che si riavvicina fino al -5 (36-31) dopo quasi 10' di dominio bolognese targato Petrovic-Jurkatamm.
A 10' dalla possibilità di giocarsi il titolo di Campione d'Italia le due squadre alzano il ritmo. Ranocchi, e soprattutto un Pajola a tutto campo, garantiscono alle V Nere la testa della corsa (47-35). La VL non sta più dietro ai rivali, e la solita tripla dall'angolo di Jurkatamm è la sentenza che chiude virtualmente la gara qualche giro d'orologio d'anticipo rispetto all'ultima sirena. Menzione particolare per Alessandro Pajola, il classe 99 che dal suo arrivo a Roseto degli Abruzzi (non aveva partecipato alla fase a Gironi) ha dato uno sprint alla Virtus Bologna e che oggi ha chiuso con 18 punti, 9 rimbalzi e 4 assist. 

CONSULTINVEST VL PESARO - UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA 52 - 63 (9-10, 17-21, 31-36, 52-63)
CONSULTINVEST VL PESARO: Crescenzi NE, Clementi 2 (1/1, 0/1), Cavoli NE, Benedetti* 5 (1/4, 1/6), Bocconcelli 10 (2/6, 2/6), Cassese* 9 (0/8, 2/6), Volpe* 4 (1/1, 0/4), Terenzi NE, Serpilli* 17 (1/7, 3/13), Sinibaldi NE, Moretti*, Iannelli 5 (2/4 da 2)
Tiri da 2: 8/31 - Tiri da 3: 8/36 - Tiri Liberi: 12/15 - Rimbalzi: 47 16+31 (Serpilli 11) - Assist: 6 (Serpilli 2)
UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA: Pajola* 18 (5/9, 1/8), Gianninoni NE, Petrovic* 15 (6/8 da 2), Salsini NE, Nanni 0 (0/1 da 3), Ranocchi 3 (1/3 da 3), Carella 0 (0/1 da 2), Rubbini* 3 (0/1, 1/4), Rossi* 4 (0/3, 1/6), Jurkatamm 14 (0/1, 4/12), Berti* 6 (3/6 da 2), Chessari NE
Tiri da 2: 14/29 - Tiri da 3: 8/34 - Tiri Liberi: 11/14 - Rimbalzi: 46 10+36 (Petrovic 13) - Assist: 9 (Pajola 4)
Arbitri: Perciavalle Alessandro, Dori Giacomo, Bartolomeo Antonio


Stella Azzurra – PMS Basketball 56-79

Stella Azzurra e PMS Basketball arrivano al penultimo atto con storie vissute al PalaMaggetti molto diverse. I torinesi hanno messo in mostra uno dei basket più completi della manifestazione, con tanto talento supportato da chili e centimetri. I capitolini si presentano forti di aver fatto loro tre battaglie agonistiche (Cantù, Firenze e soprattutto Desio) di impressionante intensità. Sotto le plance è tutto da seguire lo scontro fra Bayehe (10) e Cattapan, ma sono le guardie Agbogan (13) e Zampini (16) a rubare la scena nel 12-2 a favore della PMS nelle prime fasi. Per i ragazzi di coach D'Arcangeli è davvero difficile trovare un tiro pulito contro la difesa gialloblu, fortino battuto solo una volta in oltre 7 minuti. Gli ultimi due minuti del quarto d'apertura sono ad appannaggio degli attacchi: triple, schiacciate e assist da applausi. Un mix che il PalaMaggetti gradisce e che manda le due squadre al primo riposo sul 18-11. 
Stella Azzurra attacca il secondo periodo con Palumbo (20 punti) e con un parziale di 7-2 che riavvicina i romani a -2 dalla PMS, che non rischia oltre grazie al bel lavoro di Simonic sotto le plance e di Zampini dalla media distanza (28-22 al riposo lungo).
Costringere la Stella Azzurra a soli 24 punti in 20 minuti è un merito inconfutabile della difesa di coach Di Meglio. Gli unici che sembrano poter scardinare la cassaforte PMS sono Nicolic e Palumbo, bravi a volenterosi ma impossibilitati a contrastare da soli la forza dei rivali, saliti a +17 (47-30) grazie a uno scatenato Simonovic (169. Il gap non si smuove per tutto il terzo periodo, in cui la PMS non perde mai concentrazione e anzi rimpingua il bottino fino al 53-32.
Il quarto periodo è solo una formalità. La Stella Azzurra saluta il sogno Scudetto dopo una settimana di alto spessore. Per la PMS e coach Di Meglio l'ultimo ostacolo ora si chiama Virtus Bologna. 

STELLA AZZURRA - PMS BASKETBALL 56 - 79 (11-18, 22-28, 32-53, 56-79)
STELLA AZZURRA: Ianelli 2 (1/3 da 2), Panopio 5 (1/1, 1/1), Provenzani* 0 (0/3, 0/3), Trapani 6 (1/4, 1/1), Nikolic* 6 (3/12, 0/2), Antonaci 3 (1/3 da 2), Mobio*, Seye, Bayehe* 10 (3/6 da 2), Palumbo 20 (2/7, 5/9), Eboua* 4 (1/2 da 2), Alibegovic 0 (0/1 da 2)
Tiri da 2: 13/42 - Tiri da 3: 7/16 - Tiri Liberi: 9/13 - Rimbalzi: 34 9+25 (Nikolic 7) - Assist: 7 (Trapani 3) - Cinque Falli: Ianelli, Provenzani
PMS BASKETBALL: Moretti 0 (0/3, 0/1), Agbogan* 13 (1/2, 2/5), Abrate, Fabris, Zampini* 16 (2/7, 1/8), Treier* 11 (1/6, 2/4), Cattapan*, Simonovic 16 (6/10, 1/1), Giustetto, Caruso 13 (4/6, 1/2), Buffo, Di Bonaventura* 9 (3/5, 1/2)
Tiri da 2: 17/39 - Tiri da 3: 8/23 - Tiri Liberi: 21/28 - Rimbalzi: 42 13+29 (Treier 13) - Assist: 18 (Zampini 6)
Arbitri: Terranova Francesco, Dionisi Alessio, Vita Marco


.