PMS Moncalieri Campione d'Italia Under 20 Ecc. Superata in finale la Virtus Bologna

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 236 volte
Fonte: Ufficio Stampa FIP
PMS Moncalieri Campione d'Italia Under 20 Ecc. Superata in finale la Virtus Bologna

Roseto degli Abruzzi (Te). La PMS Basketball è Campione d’Italia Under 20 Eccellenza 2017. Nella finalissima del PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi i piemontesi hanno sconfitto l’Unipol Banca Virtus Bologna per 69-58. Per la giovane società nata nel 2009 si tratta del primo Scudetto nel Settore Giovanile italiano. MVP della gara, e vero mattatore dell’edizione 2017 del Trofeo intitolato a Mario Delle Cave, è risultato Kaspar Treier con 21 punti e 11 rimbalzi. Nella finale per il terzo posto la Stella Azzurra si è imposta sulla Consultinvest VL Pesar per 71-64, confermando così il piazzamento raggiunto lo scorso anno nella Final Eight disputata a Cantù.

“Questo Scudetto è frutto del lavoro svolto dalla società in questi anni – ha commentato coach Vincenzo Di Meglio -. Questa è una squadra giovane piena di ragazzi del ’99. L’obiettivo era entrare nelle prime otto d’Italia. Poi giorno dopo giorno abbiamo trovato maggiore confidenza con questo parquet. Vincere una partita del genere, contro una squadra forte come la Virtus Bologna, è veramente un grande successo”.

I risultati

Finale Scudetto

Unipol Banca Virtus Bologna – PMS Basketball 58-69

Finale 3° posto

Consultinvest VL Pesaro – Stella Azzurra 64-71

La Classifica

PMS Basketball – Campione d’Italia Under 20 Eccellenza 2017
Unipol Banca Virtus Bologna
Stella Azzurra
Consultinvest VL Pesaro

Unipol Banca Virtus Bologna – PMS Basketball 58-69

Virtus Bologna e PMS Basketball si rincontrano dopo la prima giornata del Girone D, quando i torinesi si presentarono alla Finale Nazionale con una vittoria di grande carattere (59-52). I ragazzi di coach Di Meglio, cinque giorni dopo, sono ancora più in fiducia, dopo aver collezionato scalpi prestigiosi come quelli di Reyer Venezia e Stella Azzurra. Il feeling con il parquet del PalaMaggetti si palesa anche nell’abbrivio della Finale Scudetto. Cattapan è tanti centimetri nel pitturato, e Zampini (8 punti) – fra i migliori prospetti di questo evento – è subito in partita. La storia delle V Nere in queste finali è invece un crescendo, e l’arrivo di Pajola (14 punti) per le fasi ad eliminazione diretta infonde ulteriore coraggio ai bolognesi. Il primo tempo è allora di piccoli strappi, in cui i piemontesi si avvantaggiano nell’area, mentre la squadra di coach Vecchi predilige le soluzioni dall’arco, con Rubbini (9) in grande spolvero con 2 bombe nel quarto d’apertura (18-15 alla prima sirena).

Festival di triple in avvio secondo periodo: a Pajola e Jurkatamm (8) rispondono Moretti e Treier (21 punti e 11 assist), ma nel derby estone in questo momento (poi la storia cambierà) è il 22 della Virtus ad essere più incisivo e a scavare il primo solco della gara (31-20 al minuto 15). La sterilità di Moncalieri per oltre 5′ fa notizia, che Caruso fa diventare una “fake news” con un lavoro di spessore sotto le plance e soprattutto 6 punti consecutivi per il 26-31 con cui si chiude la prima metà della gara.

PMS sugli scudi di ritorno dagli spogliatoi. Con un parziale di 11-1 griffato Caruso e Treier i piemontesi ribaltano la gara. La Virtus ci mette un po’ a riassestarsi contro una difesa che non regala extrapossessi, ma può affidarsi ai soliti Jurkatamm, Petrovic (8p+12r) e Pajola, quest’ultimo autore della tripla del +1 Bologna (41-40). E’ sempre da dietro l’arco che si vivono i momenti più palpitanti della gara, e Kaspar Treier sa far male con le due triple consecutive, a cui si aggiunge la bomba di Agbogan per il 48-43 a 10 minuti dalla fine.

Il tap in di Agbogan (14p+10r) alza la temperatura del PalaMaggetti, ma non succede molto altro nella prima metà di un quarto conclusivo in cui la tensione gioca brutti scherzi ai tiratori di entrambe le squadre. Come già successo nella Semifinale con la Stella Azzurra, è Simonovic (7) a prendersi sulle spalle la PMS nel momento più difficile. Il n.19 contribuisce a scavare il solco di +12 a 3′ dalla fine (60-48), una distanza che Moncalieri sa gestire fino al suono della sirena, che vuol dire Scudetto.

UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA – PMS BASKETBALL 58 – 69 (18-15, 31-26, 43-48, 58-69)

UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA: Pajola* 14 (2/13, 2/9), Zanotti NE, Gianninoni 0 (0/1, 0/1), Petrovic* 8 (4/8, 0/1), Ranocchi 3 (1/2 da 3), Carella 2 (1/4 da 2), Rubbini* 9 (1/6, 2/6), Rossi* 9 (4/8, 0/4), Jurkatamm 8 (1/2, 2/4), Berti* 3 (1/4 da 2), Oyeh, Chessari NE

Tiri da 2: 14/46 – Tiri da 3: 7/27 – Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 48 17+31 (Petrovic 12) – Assist: 6 (Pajola 3)

PMS BASKETBALL: Moretti 3 (0/1, 1/1), Agbogan* 14 (3/7, 2/4), Abrate NE, Fabris NE, Zampini* 8 (1/6, 1/6), Treier* 21 (5/10, 2/10), Cattapan* 3 (1/1 da 2), Simonovic 7 (2/4 da 2), Giustetto NE, Caruso 12 (6/10 da 2), Buffo 0 (0/1, 0/2), Di Bonaventura* 1 (0/3, 0/3)

Tiri da 2: 18/43 – Tiri da 3: 6/26 – Tiri Liberi: 15/21 – Rimbalzi: 50 15+35 (Treier 11) – Assist: 17 (Zampini 7) – Cinque Falli: Buffo

Arbitri: Pierantozzi Marco, Giovannetti Guido, Catani Marco

Consultinvest VL Pesaro – Stella Azzurra 64-71

Nella prima giornata del Girone A la VL Pesaro si era abbattuta sulla Stella Azzurra con una prestazione sontuosa. Dopo le fatiche di una settimana il ritmo partita è molto diverso, e i ragazzi di coach Luminati non hanno lo stesso appeal con il canestro avversario. I capitolini sembrano invece aver smaltito la delusione per la sconfitta in Semifinale contro la PMS, e aggrediscono la gara trovando già a termine primo quarto un vantaggio cospicuo (22-12).

Il margine rimane pressoché invariato per tutto il secondo periodo, con i tentativi di fuga di coach D’Arcangeli stoppati dalla vena realizzativa di capitan Bocconcelli, fra i più positivi dei pesaresi (9 punti nel primo tempo, chiude con 19).

L’inerzia del match non varia nel secondo tempo. Trapani (15) e Provenzani (14) tengono a distanza i rivali, e anche nel sussulto finale targato Benedetti (19) la Stella Azzurra non rischia mai.

CONSULTINVEST VL PESARO – STELLA AZZURRA 64 – 71 (12-22, 30-42, 45-57, 64-71)

CONSULTINVEST VL PESARO: Crescenzi NE, Clementi 3 (1/5 da 3), Cavoli NE, Benedetti* 19 (2/4, 5/13), Bocconcelli 19 (3/7, 3/5), Cassese* 4 (1/3, 0/3), Volpe* 0 (0/2 da 3), Terenzi NE, Serpilli* 14 (2/2, 3/9), Sinibaldi NE, Moretti* 4 (1/3 da 2), Iannelli

Tiri da 2: 9/19 – Tiri da 3: 12/37 – Tiri Liberi: 10/21 – Rimbalzi: 33 10+23 (Serpilli 6) – Assist: 15 (Bocconcelli 5)

STELLA AZZURRA: Ianelli 7 (1/4, 1/2), Provenzani* 14 (4/6, 2/4), Trapani* 15 (2/6, 3/5), Nikolic* 9 (2/6, 1/8), Antonaci 6 (3/3 da 2), Mobio* 6 (3/3, 0/1), Seye 2 (1/3 da 2), Bayehe* 5 (2/7 da 2), Cassar 0 (0/1, 0/1), Pucci 2 (0/2 da 3), Palumbo 5 (1/3 da 3), Alibegovic NE

Tiri da 2: 18/39 – Tiri da 3: 8/26 – Tiri Liberi: 11/12 – Rimbalzi: 47 15+32 (Bayehe 10) – Assist: 15 (Ianelli 3)

Arbitri: Centonza Michele, Lupelli Lorenzo, Frosolini Irene­