La Maginot Virtus Siena è campione regionale Under 19 Open

08.06.2011 12:42 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 462 volte
Fonte: Ufficio stampa Virtus Siena
La Maginot Virtus Siena è campione regionale Under 19 Open

La Maginot Under 19 Open è campione regionale. I ragazzi di Ricci e Naldini hanno coronato una bellissima cavalcata, cominciata nel settembre scorso, con la conquista del trofeo più importante del basket giovanile regionale. Finisce così nel migliore dei modi e non senza fatica l’avventura delle finali regionali. Dopo due partite intense, macchiate da infortuni e sudore e da una voglia di non mollare da parte delle 4 pretendenti, è stata la MAGINOT VIRTUS SIENA a spuntarla, vincendo la prima gara con Affrico Firenze e la finale con Cecina, squadra ben preparata ed allenata da coach Campanella. Ha vinto la squadra che durante tutto l’anno ha dimostrato più continuità nei risultati e che ha avuto più pazienza nel seguire le indicazioni ricevute. Ha vinto la squadra che ha messo più forza in difesa, che ha avuto la consapevolezza di potersela giocare con tutti e che nei momenti importanti del torneo ha dimostrato di saper tirare fuori l’energia in più che porta ai risultati che si possono incorniciare. Al PalaFrancioli di Colle Val d’elsa, i ragazzi in maglia rossoblù hanno sbaragliato tutta la concorrenza, composta da Castelfiorentino, Affrico Firenze e Cecina. Nella semifinale di lunedì, la squadra virtussina ha battuto Affrico Firenze per 59-56, dopo un match equilibrato e sempre in discussione. Mattatore del match è stato Niccolò Meucci, il giocatore di maggior talento del gruppo rossoblù, che con 28 punti ha trascinato i suoi compagni alla vittoria. In finale la Maginot ha trovato Cecina dell’ex allenatore mensanino Campanella, che il giorno precedente aveva battuto la favorita per il titolo Castelfiorentino. Dopo l’infortunio di Meucci durante il terzo quarto e con l’assenza preventivata per motivi di studio di un altro giocatore importante come Amarabom, la squadra tutta ha reagito con forza e determinazione anche con i ragazzi in panchina, che non hanno mai smesso di incitare i compagni, consapevoli che sarebbe stata la vittoria di tutti. Alla fine il successo è arrivato, una vittoria meritata che porta la firma di Daniele Ricci e Andrea Naldini e soprattutto di un gruppo di ragazzi formidabile. Queste le parole di coach Ricci: “È doveroso e sentito il ringraziamento personale a tutti i componenti della squadra, ognuno con caratteristiche tecniche, fisiche e caratteriali diverse, che ha completato una rosa composta da ragazzi del 92 e 93. La squadra, partita nella prima giornata del campionato con una sconfitta, ha inanellato una serie importante di partite vinte anche dopo tempi supplementari, dimostrando sempre grinta, carattere e cuore e con protagonisti diversi. Meucci ed Adeyemo senz’altro esprimono ed hanno messo in campo ottime caratteristiche e credo che meritino una possibilità nei cosiddetti tornei minori, spetterà poi a loro dimostrare le qualità e soprattutto la volontà di starci, Ruberto è stato la continuità di rendimento e di serietà comportamentale, Monciatti ha dettato i ritmi e silenziosamente ha giocato l’ultima parte di campionato ad ottimi livelli, Sanarelli è stato prezioso in tantissimi momenti dell’annata, Amarabom è stato l’uomo di peso della squadra pur perdendosi la soddisfazione delle finali, Bianciardi ha sostituito con la grinta e la voglia di far bene l’uomo di area mancante, Golini, per gli amici Sancho, non ha mai perso la sua spensieratezza e la voglia di vivere con gioia in ogni momento dell’annata, ricordandosi a volte di segnare canestri importanti, Soldati, determinante in finale, Pasquale, Monciatti e Capitan Nucci, che nonostante l’utilizzo inferiore rispetto a qualche compagno, hanno dimostrato serietà ed impegno costante durante l’intera annata. Grazie alla collaborazione di Nucci e Ruberto, accompagnatori puntuali e gestori delle informazioni del gruppo intero e grazie ai genitori che ci hanno seguito durante l’intera annata. Ringrazio la Virtus tutta per l’opportunità che mi sta dando da un po’ di tempo ed Andrea Naldini per avermi supportato in maniera fattiva ed importante per tutta l’annata, in ogni giorno e con i consigli dalla panca sempre utilissimi. È stata una cavalcata lunga e piena di insidie superate, abbiamo portato a casa un piccolo trofeo in più per la Virtus e mi piace allargare i complimenti che ho ricevuto nel dopogara (a partire dal Presidente, dai responsabili del settore giovanile e da una serie di amici della Virtus e personali) a tutti i componenti del gruppo. Sono felicissimo di aver condiviso, con un gruppo di giovani diciannovenni uniti in campo e fuori, una vittoria che mi consente di farmi ricordare non solo per i rimproveri ed i richiami, ma anche per aver raggiunto una meta che non è scontata. Vincere un campionato non è mai facile a nessun livello, in nessun campionato, in nessuna competizione”.
Il commento dell’assistant-coach Andrea Naldini: “Credo che il frutto del lavoro alla lunga paghi sempre in tutti i campi. Per questo ringrazio un Presidente con una grande passione che ha sofferto e gioito con noi insieme al vice Presidente, un settore giovanile d’elite organizzato in ogni particolare che tutta Italia ci invidia. Vincere in questa società è un onore, ci abbiamo creduto sempre e una menzione particolare personale va però a Daniele, che ci ha portati a questo appuntamento con grande determinazione e caparbietà, qualità che da sempre lo contraddistinguono, ma nello stesso tempo con una serenità e tranquillità impressionanti che hanno dato la carica nell’affrontare le finali al meglio e che hanno messo ognuno di noi nella condizione di poter tirare fuori il mille per cento. Davvero un grande”.

SEMIFINALE:

MAGINOT SIENA – FIORENTINA AFFRICO 59 – 56 (12-11, 26-29, 40-46)

MAGINOT SIENA: Ruberto 12, Soldati, Golini 9, Monciatti F. 4, Monciatti G., Bianciardi 2, Adeyemo 4, Nucci, Pasquale, Sanarelli, Meucci 28. All. Ricci; Ass. Naldini

AFFRICO FIRENZE: Bigozzi, Brenna 7, Cifarelli, Figus 6, Sileci 4, Romanelli 2, Casalotti, Bandinelli 17, Fallani 2, Sferruzza 7, Coccia 11, Carrus. All. Raggi


FINALE:

MAGINOT SIENA - BASKET CECINA 57 – 55 (13-7, 29-26, 43-43)

MAGINOT SIENA: Ruberto 8, Soldati 4, Golini 8, Monciatti F. 4, Monciatti G., Bianciardi 2, Adeyemo 22, Nucci, Pasquale, Sanarelli, Meucci 9. All. Ricci; Ass. Naldini

BASKET CECINA: Bernardini 21, Giannetti 5, Elmi 7, Saletti 2, Govi, Fabbri 4, Popusoi 7, Favilli 6, Bessarab 2, Brogi, Fratto 1, Viti. All. Campanella