Finali Nazionali Under 19 Eccellenza, 2^ giornata: Virtus Siena - Campus Varese 81-72

31.05.2011 23:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 914 volte
Fonte: Ufficio stampa Virtus Siena
 Finali Nazionali Under 19 Eccellenza,  2^ giornata: Virtus Siena - Campus Varese 81-72

Nella seconda giornata delle finali Under 19 di Cividale del Friuli, la Virtus batte Campus Varese per 81-72. La squadra di Meccaci ha sempre avuto in mano l’inerzia del match, ma due blackout di 5 minuti (il primo a fine 2° quarto, l’altro nel finale di partita) stavano facendo sfuggire incredibilmente la partita di mano ai rossoblù. L’inizio di gara è tutto di marca virtussina. La regia di Imbrò e la solidità di Tessitori sotto le plance permettono alla Virtus di scavare il primo mini-parziale dell’incontro (16-9 al 5’). Varese prova a restare a contatto grazie a Tacchini, ma sul finire di tempo la squadra rossoblù allunga ancora chiudendo sul +12. La pressione difensiva virtussina non accenna a diminuire nemmeno all’inizio della seconda frazione, quando 6 punti consecutivi di Olleia fanno volare Siena sul +16 (33-17). Incredibilmente però la Virtus spegne la lampadina, commette errori gratuiti e permette a Varese di rientrare in gara. I lombardi piazzano un parziale devastante di 1-20 portandosi addirittura avanti di 3 punti. La bomba di Gerlando Imbrò porta le due squadre al riposo in perfetta parità. Il blackout di fine primo tempo è solo un brutto ricordo per Imbrò e compagni, che rientrano in campo molto convinti dopo l’intervallo lungo e piazzano un parziale che sembra spaccare la partita. A 10’ dal termine dell’incontro la squadra di Mecacci conduce di 17 lunghezze. Varese perde un positivo Tacchini per infortunio, ma quando il match sembra prendere la strada di Siena, la Virtus rallenta di nuovo e permette agli avversari di rifarsi sotto. Punto dopo punto Varese torna a contatto ed a 2’58’’ dal termine è sotto di 1 solo punto (71-70). A questo punto sale in cattedra Pascolo, piuttosto anonimo fino a questo momento. Il ragazzo di Codroipo segna una bomba e fa ¾ dalla lunetta. Per la Virtus è game-set-match. Domani pomeriggio contro Casale i rossoblù si giocheranno il primo posto nel girone.
Il commento di coach Matteo Mecacci: “Sapevamo che sarebbe stata una battaglia perché la partita di ieri non fa testo. Alle finali non ci sono mai partite vinte in partenza. Nel primo quarto abbiamo giocato molto bene e siamo andati avanti con autorità poi ci siamo disuniti ed abbiamo subito la rimonta di Varese. Nel terzo periodo siamo stati quasi perfetti sia in attacco che in difesa, arrivando al +17, ma per errori nostri e per meriti loro non siamo riusciti a chiuderla e Varese, che non ha mai mollato, è tornata fino a –1. Questo è la dimostrazione che tutte le partite sono da giocare. Varese si è dimostrata una signora squadra, molto fisica e che è stata brava a metterci le mani addosso in difesa. I miei ragazzi, però, non hanno mai mollato e comunque siamo stati sempre avanti e nel finale sono stati bravi a dare l’ultimo colpo di reni. Con questa vittoria siamo già nelle prime 12, ma domani alle 15 ci giocheremo il primo posto nel girone (che significa qualificazione diretta ai quarti) contro Casale. Adesso è diventato questo il nostro obiettivo”.

VIRTUS SIENA – CAMPUS VARESE 81-72 (27-15; 37-37; 65-48)

VIRTUS SIENA: Mirone 6, Pascolo 6, Cucco 2, Imbrò G. 7, Gori Savellini 8, Bernardi 6, Olleia 6, Rovere, Imbrò M.18, Bianconi 7, Tessitori 15, Reali. All. Mecacci

CAMPUS VARESE: Rulli 4, Preatoni 5, Tacchini 13, Castelletta 5, Somaschini 4, Tourè 10, Bellotti 5, Balanzoni 6, Nalesso 1, Corazzon 3, Bisognin 5, Sabbadini 7. All. Malavasi.