Finali Nazionali U18 Eccellenza, la seconda giornata

13.06.2018 15:51 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 182 volte
Finali Nazionali U18 Eccellenza, la seconda giornata

Seconda giornata di gare alle Finali Nazionali Under 18 Eccellenza in programma a Montecatini da ieri e fino al 17 giugno. Domani si torna il campo per il terzo e ultimo turno della prima fase, giovedì gli spareggi tra le seconde e le terze classificate dei quattro gironi. Da venerdì e nel weekend la fase finale a cominciare dai Quarti.

Girone A
Mens Sana Basketball Academy Siena-Pallacanestro Varese 69-64
La Mens Sana Siena resta a punteggio pieno nel girone A grazie alla vittoria ottenuta in volata su una coriacea Pall. Varese, partita di grande equilibrio risolta nel finale dai toscani con la difesa e la freddezza dalla lunetta: Costi e Saverio Bartoli con 20 punti a testa i migliori della Mens Sana, non basta la prova da 25 di Matteo Parravicini ai lombardi. Varese vuole riscattare la sconfitta all’esordio con Bassano ed entra in campo con grande determinazione trascinata dal suo play Matteo Parravicini, scatenato nel primo quarto (12 punti per lui), per i lombardi partenza a razzo e Siena sotto anche di 9 lunghezze (13-22) ma la squadra di coach Catalani ritrova in avvio di 2° quarto la consueta energia ed impatta grazie ad un parziale chiuso dalla tripla di Saverio Bartoli (28-28). Tanto equilibrio da qui fino al riposo lungo come dimostra il 40-40 di metà gara, Siena mette la testa avanti per la prima volta in avvio di ripresa con i canestri dai 6,75 di Costi e Lurini che valgono il 48-43; inerzia che gira dalla parte dei toscani bravi ad alzare i ritmi della partita, Varese ha il merito di non mollare riuscendo a tenersi a soli due possessi all’ultimo mini-intervallo sul 59-54. Si fa sentire anche un po’ di stanchezza e le due squadre non segnano dal campo per oltre 5’, Saladini toglie il tappo dal canestro con una tripla pesantissima ma Parravicini capitalizza un antisportivo con 5 punti in fila e regala ai suoi un finale in volata (63-60); ultimo minuto emozionante con i lombardi che arrivano fino al -1 (65-64), Saverio Bartoli glaciale in lunetta risponde per il 67-64, l’ultima chance è nella mani di Parravicini che fallisce il tiro del possibile pareggio e Siena con Saladini fissa il punteggio sul 69-64 potendo esultare per la seconda vittoria in questa Finale Nazionale.
MENS SANA BASKETBALL ACADEMY - PALLACANESTRO VARESE 69 - 64 (18-25, 40-40, 59-54, 69-64)
MENS SANA BASKETBALL ACADEMY: Carapelli, Monnecchi, Saladini 9 (1/6, 1/2), Bartoli* 20 (7/10, 1/4), Cappelletti, Lurini* 12 (4/9, 1/4), Costi* 20 (3/10, 3/3), Bellachioma, Riismaa NE, Ricciardelli*, Misljenovic* 6 (3/4 da 2), Bartoli 2 (1/1 da 2). All. Catalani
Tiri da 2: 19/43 - Tiri da 3: 6/13 - Tiri Liberi: 13/18 - Rimbalzi: 30 6+24 (Lurini 7) - Assist: 4 (Saladini 2) - Palle Recuperate: 0 (Squadra 0) - Palle Perse: 12 (Bartoli 4)
PALLACANESTRO VARESE: Parravicini* 25 (3/8, 3/8), Ivanaj* 12 (4/10, 1/3), Librizzi 2 (1/1 da 2), Montano 4 (2/3, 0/1), Bellotti 6 (1/6, 0/1), Gardelli 3 (0/1, 1/1), Seck* 6 (1/8, 1/2), Brotto, Nidola*, Buzzi Reschini* 6 (3/8 da 2), Galbiati, Marson NE. All. Rusconi
Tiri da 2: 15/48 - Tiri da 3: 6/16 - Tiri Liberi: 16/21 - Rimbalzi: 21 4+17 (Seck 5) - Assist: 4 (Ivanaj 4) - Palle Recuperate: 9 (Ivanaj 2) - Palle Perse: 5 (Parravicini 2)
Arbitri: Marota G., Bonotto F., Puccini P.

Oxygen Orange1 Bassano-Bluorobica Bergamo 78-33
Due su due anche per l’Oxygen Bassano che domina la sfida con Bergamo e si prepara al big match di domani contro Siena per un posto ai quarti di finale, i lombardi saranno invece impegnati nel derby con Varese con la perdente che dovrà tornare anzitempo a casa. Bassano parte con i favori del pronostico contro la Bluorobica Bergamo formata quasi interamente da ragazzi sotto età (2001-2002), il primo quarto è dominato dalla difesa dei veneti che non concedono canestri dal campo agli avversari e volano subito sul 14-1; partita subito in discesa per Bassano che fisicamente e tecnicamente si dimostra superiore a Bergamo, a metà gara la vittoria è così già ipotecata con il tabellone che recita 38-15. In un secondo tempo solo da gestire, Bassano dimostra grande mentalità con coach Papi che chiede ai suoi di non abbassare la concentrazione e continuare a difendere a tutto campo in maniera aggressiva fino alla sirena, l’Oxygen manda a referto tutti e 12 i giocatori impiegati e chiude con un netto 78-33, per la Bluorobica da segnalare la buona prova del 2002 Manenti (10 punti e 5 rimbalzi).
OXYGEN ORANGE 1 BASSANO - BLU OROBICA 78 - 33 (14-1, 38-15, 52-20, 78-33)
OXYGEN ORANGE 1 BASSANO: Izzo* 3 (1/5 da 3), Tersillo 10 (2/2, 0/1), Da Campo* 9 (3/3, 0/1), Bargnesi* 3 (1/8, 0/2), Gajic 11 (2/4, 1/3), Seck* 4 (1/2 da 2), Borsetto 4 (2/5, 0/1), Scalco 3 (1/1, 0/1), Bovo 4 (2/4 da 2), Ragagnin 11 (3/6, 1/4), Pianegonda 2 (1/1, 0/1), Filoni* 14 (3/6, 1/2). All. Papi
Tiri da 2: 21/42 - Tiri da 3: 4/21 - Tiri Liberi: 24/30 - Rimbalzi: 42 12+30 (Bargnesi 6) - Assist: 6 (Tersillo 2) - Palle Recuperate: 18 (Ragagnin 6) - Palle Perse: 10 (Da Campo 3)
BLU OROBICA: Coppola 6 (0/3, 1/2), Viero 3 (1/3, 0/5), Agliardi 3 (1/2 da 2), Nani*, Amboni 2 (1/3 da 2), Corini* 2 (1/3, 0/4), Agazzi* 1 (0/0, 0/0), Manenti 10 (5/10, 0/3), Abati Toure*, Bacis, Siciliano 2 (1/2, 0/2), D'Almeida* 4 (0/3, 0/2). All. Zambelli
Tiri da 2: 10/31 - Tiri da 3: 1/22 - Tiri Liberi: 10/16 - Rimbalzi: 39 12+27 (Abati Toure 9) - Assist: 1 (Viero 1) - Palle Recuperate: 6 (Viero 1) - Palle Perse: 24 (Nani 3)
Arbitri: Tarascio S., Marzulli M., Vanzini C.

Prima giornata
Mens Sana Basketball Academy Siena-Bluorobica Bergamo 78-60; Oxygen Orange 1 Bassano-Pallacanestro Varese 86-56
Seconda giornata
Mens Sana Basketball Academy - Pallacanestro Varese 69-64; Oxygen Orange1 Bassano - Bluorobica Bergamo 78-33
Classifica: Mens Sana Basketball Academy, Oxygen Orange1 Bassano 4; Pallacanestro Varese, Bluorobica Bergamo 0.
Terza giornata
Mens Sana Basketball Academy - Oxygen Orange1 Bassano (ore 14.00, PalaTerme); Pallacanestro Varese - Bluorobica Bergamo (ore 14.00, Sandro Pertini).

Girone B
Pallacanestro Trieste - Don Bosco Livorno 53-82
Il Don Bosco Livorno resta imbattuto nel girone B grazie al successo conquistato ai danni del BaskeTrieste che resiste due quarti soprattutto grazie all’ottima vena del suo play Matteo Schina (20 punti con 4/5 al tiro da 3), nella ripresa però i toscani prendono il largo mandando ben 5 giocatori in doppia cifra a coronamento di una prestazione corale di ottimo livello. Agonismo subito alle stelle per la sfida che apre il 2° turno del girone B, primo quarto di ara intensità con le due squadre a rispondersi colpo su colpo (12-11), poi è il Don Bosco Livorno ad allungare nella seconda metà del 2° quarto con i canestri del duo Graziani-Bianco (19 punti in coppia) che annullano la grande prestazione di Schina (14 per lui) e portano i toscani sul 33-24 di metà gara. La partita sembra spaccarsi definitivamente con un break di 13-0 messo a segno da Livorno a inizio ripresa (46-24), Trieste non va ancora al tappeto e risponde con un contro-parziale di 10-0 ma due triple in rapida successione di Korsunov e Bianco danno al Don Bosco una dote più che rassicurante con cui entrare nell’ultimo quarto (55-37); botta al morale dura per i ragazzi di coach Nocera che non riescono più a reagire, Livorno vola via definitivamente e arriva in porto con la preziosa vittoria 82-53 che consentirà domani di giocarsi il primo posto del girone contro la Pallacanestro Reggiana.
PALL. DON BOSCO - BASKET TRIESTE 82 - 53 (12-11, 33-24, 55-37, 82-53)
PALL. DON BOSCO: Korsunov* 16 (3/7, 1/3), Del Frate 1 (0/1, 0/3), Graziani* 15 (5/8, 1/6), Ense, Muzzati 2 (1/2 da 2), Bianco* 16 (5/13, 2/3), Casarosa, Bonaccorsi*, Calvi 2 (1/1 da 2), Ceparano, Zanini* 15 (7/7 da 2), Galeani 15 (2/4, 3/4). All. Russo
Tiri da 2: 24/45 - Tiri da 3: 7/22 - Tiri Liberi: 13/17 - Rimbalzi: 42 11+31 (Korsunov 7) - Assist: 20 (Del Frate 9) - Palle Recuperate: 12 (Graziani 3) - Palle Perse: 18 (Korsunov 3)
BASKET TRIESTE: Deangeli* 6 (3/11, 0/4), Schina* 20 (3/7, 4/5), Balbi, Leonardi, Babich* 5 (1/4, 0/1), Milic* 2 (0/2 da 3), Prato NE, Comelli 1 (0/1 da 2), Giustolisi* 5 (2/8 da 2), Antonio 5 (2/3 da 2), Fracassa 3 (1/1 da 3), Arnaldo 6 (0/2, 2/5). All. Nocera
Tiri da 2: 11/37 - Tiri da 3: 7/19 - Tiri Liberi: 10/17 - Rimbalzi: 31 8+23 (Deangeli 6) - Assist: 7 (Deangeli 2) - Palle Recuperate: 12 (Schina 4) - Palle Perse: 26 (Schina 9)
Arbitri: Bartolomeo A., Giusto C., Gonella E.

Pallacanestro Reggiana Grissin Bon-Lido di Roma Ostia 90-69
Percorso netto dopo 2 gare anche per la Pallacanestro Reggiana, superato l’ostacolo Lido di Roma con una prova convincente di squadra (6 ragazzi in doppia cifra) in un match subito indirizzato grazie anche alle alte percentuali al tiro da fuori (53% nel primo tempo con 7/13 da 3); i ragazzi di coach Menozzi si giocheranno primato del girone e qualificazione ai quarti di finale nella partita di domani con Livorno, scontro diretto anche per la Lido di Roma che affronterà Trieste per cercare di accedere nel tabellone negli spareggi. La Reggiana parte bene sfruttando al meglio il vantaggio in centimetri e andando a colpire nel cuore dell’area una Lido di Roma grintosa che prova a non lasciar scappare subito gli avversari, la tripla sul finire di primo quarto di Cipolla vale però il +12 per la squadra di coach Menozzi già in odore di allungo sul 26-14; fuga che diventa concreta con nel 2° quarto quando la Reggiana martella la retina avversaria dall’arco con Soviero prima e Dellosto poi (37-15), la formazione di Ostia ha il merito però di non scoraggiarsi riuscendo a rimanere in qualche modo in partita con Cianci e Spada che riducono lo svantaggio prima della sirena (53-37). Da apprezzare lo sforzo della squadra di coach Picardi che tocca anche il -12 in avvio di ripresa provando davvero a riaprire il match, Reggio Emilia non lascia però riavvicinare ulteriormente i laziali e chiude il discorso con Dellosto (15 punti e 8 rimbalzi) e Soviero (13 punti e 7 rimbalzi) che firmano il 70-50, potendo poi gestire gli ultimi minuti di gara senza grossi affanni fino al conclusivo 90-69.
PALL. REGGIANA - LIDO DI ROMA BASKET 90 - 69 (26-14, 53-37, 68-50, 90-69)
PALL. REGGIANA: Soviero 13 (2/8, 2/2), Valenti 10 (3/4 da 2), Diouf* 6 (2/2 da 2), Dellosto* 15 (2/5, 3/4), Tchewa Tchamadeu* 10 (4/13 da 2), Ligabue, Giannini 5 (1/2, 1/1), Porfilio 2 (1/1, 0/1), Castagnetti 4 (2/4, 0/1), Sow, Zampogna* 11 (1/3, 3/6), Cipolla* 14 (5/8, 1/4). All. Menozzi
Tiri da 2: 23/50 - Tiri da 3: 10/21 - Tiri Liberi: 14/24 - Rimbalzi: 50 16+34 (Dellosto 8) - Assist: 13 (Dellosto 3) - Palle Recuperate: 10 (Soviero 2) - Palle Perse: 20 (Giannini 5)
LIDO DI ROMA BASKET: Oddi 8 (0/5, 1/5), Ragusa*, Lauria* 3 (1/3, 0/2), Alessandrini* 12 (3/6, 1/1), Pasquali, Munzi 4 (2/3, 0/2), Yusuf 2 (1/1 da 2), Spada 10 (2/3, 1/3), Incitti 5 (0/1, 1/2), Rocchi* 12 (3/8, 0/7), Cianci* 13 (6/11 da 2), Baccanari. All. Picardi
Tiri da 2: 18/44 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 21/33 - Rimbalzi: 38 13+25 (Cianci 8) - Assist: 6 (Alessandrini 3) - Palle Recuperate: 8 (Oddi 2) - Palle Perse: 16 (Alessandrini 5)
Arbitri: Ferretti F., Pellicani N., Suriano F.

Prima giornata
Management and Business Livorno - Lido di Roma 70-59; Reggiana Grissin Bon - Pallacanestro Trieste 68-57
Seconda giornata
Management and Business Livorno - Pallacanestro Trieste 82-53; Lido di Roma Ostia - Reggiana Grissin Bon 69-90
Classifica
Don Bosco Livorno, Pallacanestro Reggiana Grissin Bon 4; Lido di Roma, Pallacanestro Trieste 0.
Terza giornata
Don Bosco Livorno - Reggiana Grissin Bon (ore 18.00, PalaTerme); Lido di Roma - Pallacanestro Trieste (ore 18.00, Sandro Pertini)

Girone C
Virtus Roma-De Longhi Universo Treviso Basket 63-52
Secondo successo consecutivo per la Virtus Roma alle Finali Nazionali Under 18 Eccellenza di Montecatini. Al Palaterme la squadra capitolina ha regolato Treviso 63-52, bissando così la netta vittoria ottenuta all’esordio con Pistoia. I gialloneri di Bizzozi hanno reagito a un avvio contratto (0-6) mettendo però subito il naso avanti, già sul finire del primo quarto (12-6). Roma ha provato ad allungare in apertura di secondo periodo, col +15 toccato sul 32-17 ma immediato è arrivato il controbreak di 10-0 di Treviso. La partita si è mantenuta in equilibrio fino a qualche minuto dalla fine, con la Virtus in controllo e l’Universo Basket a rincorrere con tenacia. Per la squadra romana alla fine decisivi i 18 punti di Di Simone, i 13 di un ottimo Taddeo e i 10 di Mouaha. Treviso si è affidata in attacco a Sarto (13 punti alla fine), ha utilizzato rotazioni molto ampie ma ha finito per pagare le pessime percentuali al tiro da 3 (5/23) e i troppi palloni persi (20). Domani la Virtus torna in campo per sfidare Trento, Treviso può riscattarsi contro Pistoia. Girone apertissimo.
PALL. VIRTUS ROMA - DELONGHI UNIVERSO TREVISO 63 - 52 (22-16, 33-30, 47-43, 63-52)
PALL. VIRTUS ROMA: Di Simone* 18 (5/8, 1/7), Sanvitale NE, Frascolla NE, Di Paolo 6 (0/3, 2/6), Mouaha Tcheussi* 10 (1/4, 2/3), Longo NE, Okereke* 5 (2/7 da 2), De Marchi NE, Garavana NE, Papa 2 (0/4 da 2), Fokou Ngnoudie* 9 (4/4, 0/1), Taddeo* 13 (2/5, 3/9). All. Bizzozi
Tiri da 2: 14/35 - Tiri da 3: 8/26 - Tiri Liberi: 11/23 - Rimbalzi: 42 14+28 (Okereke 10) - Assist: 11 (Di Simone 3) - Palle Recuperate: 11 (Di Simone 4) - Palle Perse: 17 (Squadra 4)
DELONGHI UNIVERSO TREVISO: Pavan 2 (1/2, 0/2), Sarto* 13 (0/1, 3/6), Da Rin De Lorenzo NE, Vitucci, Vanin* 9 (3/7, 1/7), Epifani 7 (1/7, 1/4), Vendramin, Listuzzi* 4 (2/3 da 2), Visentin 3 (1/5, 0/1), Agbortabi* 4 (2/6 da 2), Adobah* 4 (2/2 da 2), Benzon 6 (1/4 da 2). All. Tabellini
Tiri da 2: 13/38 - Tiri da 3: 5/23 - Tiri Liberi: 11/13 - Rimbalzi: 43 15+28 (Visentin 8) - Assist: 10 (Vanin 3) - Palle Recuperate: 5 (Visentin 4) - Palle Perse: 20 (Sarto 4) - Cinque Falli: Agbortabi
Arbitri: Barbiero M., Valzani A., Ferrara C.

Officina Fattori Pistoia Basket 2000 - Dolomiti Energia Trento 60-58
La prima partita del PalaTerme ha offerto spettacolo ed emozioni. Pistoia e Trento si sono scambiati parziali e controparziali arrivando poi agli ultimi minuti in perfetta parità. Con meno di due minuti sul cronometro, Mark Czumbel ha spinto avanti la Dolomiti Energia (58-56), decisiva è stata poi la fantastica tripla messa a segno da capitan Cipriani, che a 16 secondi dalla fine ha fissato il risultato sul 60-58 in favore dei toscani. Partita bellissima, dicevamo: Trento l’ha approcciata male finendo sotto 0-12 nel primo quarto e poi 4-21 sul finire del primo quarto, chiuso 6-23. Con pazienza la squadra di coach Marchini ha ricucito il gap tornando vicino alla singola cifra di svantaggio già prima dell’intervallo lungo (23-35). Nel terzo periodo Mark Czumbel ha ulteriormente riavvicinato Trento ai suoi avversari e poi con meno di due minuti da giocare è arrivato il primo sorpasso della Dolomiti Energia, prima della magia di Cipriani che ha deciso l’incontro. Alla fine, per Pistoia, 19 punti di Del Chiaro, e 12 di Cipriani. Per Trento 16 di Mark Czumbel, 12 di Erik Czumbel. Così coach Marchini a fine gara. “Avevo chiesto ai ragazzi di iniziare forte, sapendo che Pistoia non poteva essere la squadra di ieri, ed è successo il contrario. Siamo stati bravi a rimetterla in piedi, nel finale abbiamo commesso una sciocchezza in difesa e l’abbiamo pagata”. Soddisfatto coach Angella. “Sono contento soprattutto della reazione dei ragazzi dopo il brutto esordio. Bravi anche a ritrovare lucidità dopo aver subìto il sorpasso di Trento nel finale”.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO - OFFICINE FATTORI PISTOIA BASKET 2000 58 - 60 (6-23, 23-35, 48-50, 58-60)
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Bertolini NE, Sighel, Kitsing 10 (5/5, 0/3), Bernardino 2 (1/1, 0/1), Zobele NE, Czumbel 16 (4/5, 2/6), Czumbel* 12 (3/6, 1/4), Conti* 2 (1/13 da 2), Accordi 8 (4/11 da 2), Voltolini* 5 (1/1, 1/4), Doneda*, Ladurner* 3 (1/5 da 2). All. Marchini
Tiri da 2: 20/48 - Tiri da 3: 4/20 - Tiri Liberi: 6/10 - Rimbalzi: 33 9+24 (Czumbel 6) - Assist: 3 (Kitsing 1) - Palle Recuperate: 11 (Kitsing 3) - Palle Perse: 11 (Czumbel 3)
OFFICINE FATTORI PISTOIA BASKET 2000: Pomposi NE, Udom* 2 (1/2, 0/2), Maiolini NE, Mati 4 (2/4, 0/1), Gangale, Cannone NE, Alpanoso 3 (1/1 da 3), Querci* 11 (4/5, 0/4), Cipriani* 12 (1/3, 2/4), Banchelli, Ani* 9 (3/6, 1/5), Del Chiaro* 19 (9/21, 0/4). All. Angella
Tiri da 2: 20/41 - Tiri da 3: 4/21 - Tiri Liberi: 8/13 - Rimbalzi: 42 12+30 (Del Chiaro 13) - Assist: 3 (Alpanoso 1) - Palle Recuperate: 5 (Cipriani 2) - Palle Perse: 16 (Cipriani 5)
Arbitri: Perocco A., Morassutti A., Bartolini L.

Prima giornata
Dolomiti Energia Trento - De Longhi Universo Treviso 76-55; Virtus Roma - Officina Fattori Pistoia 79-47
Seconda giornata
Virtus Roma - De Longhi Universo Treviso 63-52; Dolomiti Energia Trento - Officina Fattori Pistoia 58-60
Classifica: Virtus Roma 4; Officina Fattori Pistoia, Dolomiti Energia Trento 2; De Longhi Universo Treviso 0.
Terza giornata
Virtus Roma - Dolomiti Energia Trento (ore 16.00, PalaTerme); De Longhi Universo Treviso - Officina Fattori Pistoia (ore 16.00, Sandro Pertini)

Girone D
Unipol Banca Virtus Bologna-Umana Reyer Venezia 83-63
Netto il successo della Virtus Bologna sull’Umana Reyer Venezia, peraltro fortemente penalizzata dall’infortunio occorso a Federico Miaschi, ieri grande protagonista con 34 punti a referto. Oggi per l’Azzurro 13 punti realizzati in 13 minuti, prima dell’infortunio che l’ha messo fuori gioco. In ogni caso, le vunere hanno messo le cose in chiaro dalla palla a due, anche con Miaschi in campo, toccando il +12 già a fine primo quarto grazie a un ottimo Jurkatamm (11 punti nel primo tempo, 16 alla fine). La Reyer ha provato a rimanere a contatto affidandosi soprattutto a Favaretto ma dopo essere andata all’intervallo lungo sul -7, gli orogranata si sono dovuti arrendere alla maggiore precisione di Bologna (10/25 dall’arco, 40%), che ha anche dominato a rimbalzo (42-17, ben 19 offensivi). La Virtus è volata sul +20 all’ultimo mini intervallo (55-35) e poi ha ricacciato indietro la Reyer quando Venezia è tornata a -15 (69-54). Rotondo e meritato il successo dei felsinei, che hanno mandato quattro giocatori in doppia cifra. Detto di Jurkatamm, 15 punti e 15 rimbalzi per Camara, 14 punti per Oyeh e 11 di capitan Salsini. Per Venezia, che domani affronta la Stella Azzurra nell’ultimo incontro, 17 punti di Favaretto e Ugolini, 13 per lo sfortunato Miaschi.
UMANA REYER VENEZIA - UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA 63 - 83 (14-26, 30-37, 35-55, 63-83)
UMANA REYER VENEZIA: Candotto 3 (0/2, 1/2), Miaschi* 13 (2/2, 3/6), Bobbo, Biancotto, Franceschi 4 (2/4, 0/2), Battiston*, Favaretto* 17 (4/9, 2/7), Possamai* 4 (2/4 da 2), Serafini 5 (1/1, 1/3), Ugolini* 17 (4/10, 2/3), Kiss. All. Turchetto
Tiri da 2: 15/34 - Tiri da 3: 9/26 - Tiri Liberi: 6/7 - Rimbalzi: 27 6+21 (Candotto 7) - Assist: 17 (Favaretto 6) - Palle Recuperate: 9 (Ugolini 3) - Palle Perse: 17 (Candotto 3) - Cinque Falli: Franceschi, Kiss
UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 8 (1/1, 2/3), Deri* 4 (2/8, 0/1), Buffo, Giuliani 3 (0/2, 1/1), Salsini* 11 (3/5, 1/2), Jurkatamm* 16 (1/8, 4/10), Bianchini, Venturoli 8 (0/4, 2/6), Camara* 15 (6/9 da 2), Oyeh 14 (5/6 da 2), Cavallari, Chessari* 4 (1/2, 0/1). All. Vecchi
Tiri da 2: 19/45 - Tiri da 3: 10/25 - Tiri Liberi: 15/25 - Rimbalzi: 42 19+23 (Camara 15) - Assist: 15 (Jurkatamm 3) - Palle Recuperate: 5 (Deri 1) - Palle Perse: 11 (Deri 3)
Arbitri: Valleriani D., Picchi M., Marzo P.

Cassa di Risparmio Fortitudo 103 - Stella Azzurra Roma 50-69
Nell’ultima sfida in programma al PalaTerme, la Stella Azzurra si conferma capolista del girone D superando la Fortitudo 69-50. La squadra allenata da Germano D’Arcangeli ha allungato con decisione già nei primi minuti, toccando il +12 sul 18-6 dopo 9 minuti, con Drocker già a quota 6. La Fortitudo ha subìto il colpo ma è rimasta in piedi, capace di tornare a metà secondo quarto sul 26-20 e poi sul 32-28 poco prima dell’intervallo lungo, dopo l’ulteriore tentativo di break stellino. Nel terzo quarto è arrivata l’ennesima accelerazione dei romani, che sul finire del terzo quarto hanno toccato il +19 (52-33), chiudendo di fatto i giochi con dieci minuti di anticipo. Per la Stella Azzurra, 14 punti sono arrivati da Drocker e Donadio, in doppia cifra anche Eboua a quota 11. Per la Fortitudo, l’unico a chiudere in doppia cifra è stato Prunotto a quota 10.
STELLA AZZURRA - CASSA DI RISPARMIO FORTITUDO103 ACADEMY 69 - 50 (20-8, 34-28, 53-36, 69-50)
STELLA AZZURRA: Drocker 14 (6/10, 0/3), Panopio* 5 (1/2, 1/1), Spagnolo*, Ianelli 5 (2/3 da 2), Pene'* 3 (0/2 da 3), Colussa 2 (0/1 da 2), Mabor* 8 (2/4 da 2), Grillo 3 (1/2 da 3), Romano 4 (2/2 da 2), Eboua* 11 (5/6, 0/1), Donadio 14 (3/7, 1/3), Digno. All. D’Arcangeli
Tiri da 2: 21/36 - Tiri da 3: 3/13 - Tiri Liberi: 18/30 - Rimbalzi: 47 11+36 (Mabor 11) - Assist: 7 (Drocker 2) - Palle Recuperate: 7 (Drocker 3) - Palle Perse: 22 (Digno 5)
CASSA DI RISPARMIO FORTITUDO103 ACADEMY : Cappelli 5 (2/4 da 2), Boniciolli 3 (0/1, 1/2), Muzzi* 6 (0/3, 1/2), Cinti 3 (0/2, 1/2), Prunotto* 10 (4/11, 0/1), Ranieri 6 (2/7, 0/2), Barattini* 7 (0/3, 1/1), Tognoni, Youbi, Franco* 3 (0/5, 0/3), Zanetti* 7 (3/6 da 2), Balducci. All. Lolli
Tiri da 2: 11/43 - Tiri da 3: 4/14 - Tiri Liberi: 16/31 - Rimbalzi: 31 11+20 (Prunotto 6) - Assist: 7 (Cappelli 1) - Palle Recuperate: 12 (Ranieri 3) - Palle Perse: 12 (Muzzi 2)
Arbitri: Catani M., Roiaz M., Giunta A.

Prima giornata
Umana Reyer Venezia - Cassa di Risparmio Fortitudo 74-55; Stella Azzurra Roma - Unipol Banca Virtus Bologna 60-52
Seconda giornata
Umana Reyer Venezia-Unipol Banca Virtus Bologna 63-83 ; Stella Azzurra Roma - Cassa di Risparmio Fortitudo 69-50
Classifica
Stella Azzurra Roma 4; Reyer Venezia, Unipol Banca Virtus Bologna 2; Cassa di Risparmio Fortitudo 0.
Terza giornata
Umana Reyer Venezia-Stella Azzurra Roma (20.00, Palaterme); Cassa di Risparmio Fortitudo 103 - Unipol Banca Virtus Bologna (20.00, Sandro Pertini)