Finali Nazionali U15 Eccellenza: domani semifinali Brescia-Stella Azzurra e Bassano-HSC Roma

01.06.2018 22:26 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 281 volte
Finali Nazionali U15 Eccellenza: domani semifinali Brescia-Stella Azzurra e Bassano-HSC Roma

Saranno Leonessa Brescia-Stella Azzurra e Bassano-Honey Sport Roma le due semifinali nel weekend di Roseto degli Abruzzi che assegna lo scudetto Under 15 Eccellenza. Domani si giocano le semifinali, domenica alle 18.00 la partita che vale il titolo di campione d’Italia.

Le semifinali (2 giugno)
Ore 16.00 Leonessa Brescia-Stella Azzurra
Ore 18.00 Oxygen Orange1Basket Bassano-Honey Sport Roma

I quarti di finale (1 giugno)
Leonessa Brescia-ABA Legnano 78-56
Stella Azzurra-Virtus Unipol Bologna 83-55
Oxygen Orange1Basket Bassano-Petrarca Padova 73-72
Honey Sport Roma-Armani Junior Milano 79-69

Leonessa Brescia-ABA Legnano 78-56
Si apre con la vittoria della Leonessa Brescia la fase ad eliminazione diretta delle Finali Nazionali U15 Eccellenza, qualificazione tra le prime 4 d'Italia meritata per i ragazzi di Zanco, che battono Legnano al termine di 40' non semplici, caratterizzati, soprattutto nel primo tempo, da continui ribaltamenti e grandissimo equilibrio. In effetti, al di là del -8 (15-7) iniziale propiziato da un Corona subito caldissimo (14 con 4/5 dalla lunga), Legnano è stata brava a non perdere quasi mai il filo del discorso, rispondendo colpo su colpo alle accelerate della Leonessa. A dimostrarlo c'è innanzitutto la rimonta arrivata a metà della seconda frazione, con Da Ru' (sempre prezioso in uscita dalla panchina) e Genovese (19 e 3 recuperi) che ricuciono quasi da soli il break bresciano, trascinando i compagni persino al +3 (30-33). Tuttavia, seppure in leggera sofferenza contro il pressing e la 1-3-1 proposte da Rocco, è quasi sempre Brescia ad avere il controllo emozionale della partita, vuoi per lo strapotere di Rodella (19+9), vuoi per la duttilità di Galli, sicuramente più importante di quanto non dicano i numeri. Non a caso dopo il +5 (56-51) della terza sirena non si sono più voltati indietro i ragazzi di Zanco, che proprio nel finale, grazie alle triple di Corona e Naoni (11 punti ma che difesa!), si sciolgono e regalano qualche minuto di vero spettacolo, dilagando senza affanni fino al +22 (78-56) finale. Coasì coach Zanco a fine partita: "È una grande soddisfazione, che abbiamo raccolto grazie al lavoro di questi mesi. Ora testa al prossimo impegno, consapevoli che possiamo fare molto bene". 
LEONESSA BRESCIA - ACCADEMIA BK ALTOMILANESE 78 - 56 (22-18, 36-37, 56-51, 78-56)
LEONESSA BRESCIA: Botti 3 (1/1 da 2), Ionescu, Ndiaye, Corona* 14 (1/2, 4/5), Villa, Ferrazzi 10 (1/4, 2/8), Buizza 2 (1/2 da 2), Galli* 7 (2/2, 1/1), Giudici* 2 (0/4 da 2), Faini 10 (5/8 da 2), Naoni* 11 (4/8, 1/5), Rodella* 19 (8/14, 0/1). All. Antonelli
Tiri da 2: 23/48 - Tiri da 3: 8/20 - Tiri Liberi: 8/12 - Rimbalzi: 46 11+35 (Naoni 9) - Assist: 10 (Botti 4) - Palle Recuperate: 12 (Naoni 3) - Palle Perse: 20 (Buizza 4)
ACCADEMIA BK ALTOMILANESE: Cassinerio 7 (2/4, 1/4), Zuccoli* 5 (0/2, 1/3), Fragonara* 5 (2/6, 0/2), Genovese* 19 (6/9, 2/5), Gasparini, Falcone, Zerbetto 3 (0/1, 1/2), Lucca 2 (1/4 da 2), Ferrario 2 (1/2 da 2), Da Ru' 11 (3/6, 1/5), Pisoni*, Bassani* 2 (1/2, 0/1). All. Rocco
Tiri da 2: 16/38 - Tiri da 3: 6/22 - Tiri Liberi: 6/14 - Rimbalzi: 31 5+26 (Ferrario 7) - Assist: 10 (Cassinerio 2) - Palle Recuperate: 15 (Cassinerio 4) - Palle Perse: 20 (Bassani 5)
Arbitri: Basso L., Paradiso A.

Stella Azzurra Roma-Virtus Bologna 83-55
Secondo quarto di finale del Trofeo Claudio Papini senza storia, con la Stella Azzurra di coach Carducci che supera secondo pronostico la Virtus Bologna, raggiungendo Brescia nelle semifinale di domani in programma alle 16.00. Relativamente alla cronaca ben poco da dire: con super Spagnolo a illuminare la scena (già in doppia doppia dopo 14' di gioco) è tutto molto facile per i romani, anche perché Nzosa concede le briciole a Barbieri (14 rimbalzi a 2), che chiude un primo tempo non semplice già con 3 falli a carico. La formazione di Carducci, invece, diverte e si diverte nei primi 20', con il +28 (43-15) di metà gara propiziato tra gli altri anche da Motta (16+14) e da un buon Cannavina, con grande impatto in uscita dalla panchina. Nella ripresa, inevitabilmente, si abbassa un po' l'intensità dei romani, con Bologna che ne approfitta per rientrare sul -18 (50-32), ma nonostante gli sforzi di Salsini e Ferdeghini il successo resta saldamente nelle mani della Stella, che grazie alla schiacciante superiorità a rimbalzo (69-33 il finale) dilaga poco prima del finale, imponendosi per 83-55. Ovviamente molto soddisfatto coach Carducci, che commenta così il successo dei suoi: "Buona prova da parte di tutti, giocare con questa continuità per 40' minuti non era semplice. Ad ogni modo non abbiamo ancora fatto nulla: dobbiamo continuare a spingere fino alla fine".
STELLA AZZURRA ROMA - VIRTUS BOLOGNA 83 - 55 (23-8, 43-15, 62-35, 83-55)
STELLA AZZURRA ROMA: Bocevski* 8 (3/8 da 2), Motta* 16 (6/15, 0/2), Sandoval* 2 (1/2 da 2), Spagnolo* 25 (5/12, 4/9), Lo Prete , Nzosa* 16 (7/12 da 2), Basilico, De Castro 4 (2/2 da 2), Rapini, Di Camillo 6 (1/2, 1/1), Cannavina 6 (3/6, 0/1), Camponeschi. All. Carducci
Tiri da 2: 28/63 - Tiri da 3: 5/13 - Tiri Liberi: 12/16 - Rimbalzi: 69 23+46 (Motta 14) - Assist: 11 (Spagnolo 3) - Palle Recuperate: 5 (Motta 1) - Palle Perse: 20 (Motta 6)
VIRTUS BOLOGNA: Tabellini, Anesa, Nicoli 3 (0/1, 1/1), Galli 2 (0/1 da 3), Albonetti 2 (1/2 da 2), Scagliarini, Barbieri* 7 (3/10 da 2), Ruffini* 8 (1/5, 1/7), Salsini* 17 (3/9, 1/3), Carta* 4 (2/12, 0/1), Ferdeghini* 10 (0/1, 1/2), Espa 2 (1/3 da 2). All. Fedrigo
Tiri da 2: 11/52 - Tiri da 3: 4/21 - Tiri Liberi: 21/26 - Rimbalzi: 33 13+20 (Scagliarini 8) - Assist: 2 (Tabellini 1) - Palle Recuperate: 11 (Ruffini 3) - Palle Perse: 10 (Scagliarini 3)
Arbitri: Gurrera S., Dell'Accio D.

Oxygen Orange1Basket Bassano-Petrarca Padova 73-72
Soffre ma ottiene la qualificazione alla semifinale l'Oxygen Bassano, nonostante una montagna di palle perse (32 alla fine) e il cuore di un Petrarca Padova solido. Missione compiuta per la formazione di Gallea, che grazie ad un 2/2 di Agbamu a 7 centesimi dalla fine vince un quarto di finale fantastico. Eppure non è stato semplice il compito dei bassanesi, che per "liberarsi" di Padova hanno dovuto sudare sette camicie. Dopo i primi 10', infatti, nonostante le difficoltà di Agbamu (0/8 al tiro alla prima sirena) sembravano non esserci problemi per l'Oxygen, vuoi per i problemi di Padova contro il pressing, vuoi per le magie di Tasca (11 e 3 recuperi) e Ojo (27+10), protagonisti assoluti del 23-8 di un primo quarto a senso unico. Da qui in poi, però, inizia tutta un'altra partita, anche perché Padova è brava a non scomporsi, rimettendosi in carreggiata. Merito di Gaspari (9 e 10 rimbalzi) e Giordano, anche se la scossa la si deve a Lunardi (9 in 19'), protagonista che non ti aspetti in un match tornato in equilibrio. Dopo il -5 (48-43) della terza sirena, infatti, Padova prima pareggia e poi sorpassa, con un clamoroso Giordano (30 e 7 rimbalzi) che sembra chiudere la più incredibile delle imprese (66-71). Negli ultimi 80" secondi, però, Ojo e Agmabu (20+23) riscrivono la storia di questa partita, col definitivo sorpasso sancito da un 2/2 a tempo praticamente scaduto dell'ex Stella Azzurra. Molto provato a fine gara coach Gallea, che dopo la paura per l'eliminazione assapora il gusto della semifinale: "Padova ha giocato una partita straordinaria ma Destiny (Agbamu, ndr) e gli altri ragazzi sono stati bravi a non mollare, rimettendo tutto in discussione. Siamo felicissimi ma domani è un altro giorno, in cui dovremo essere bravi a ripartire più affamati di prima".
OXYGEN BASSANO - PETRARCA PADOVA 73 - 72 (23-8, 35-29, 48-43, 73-72)
OXYGEN BASSANO: Memminger 3 (1/1 da 2), Nnabuife, Piotto 11 (5/7 da 2), Valente*, Agbamu* 20 (6/21, 0/1), Campagnolo NE, Dalla Valle 1 (0/2 da 2), Massa, Tasca* 11 (2/2, 2/5), Ojo* 27 (8/20, 2/8), Pavin*, Comunello NE. All. Gallea
Tiri da 2: 22/58 - Tiri da 3: 4/16 - Tiri Liberi: 17/29 - Rimbalzi: 54 19+35 (Agbamu 23) - Assist: 3 (Nnabuife 1) - Palle Recuperate: 21 (Agbamu 7) - Palle Perse: 32 (Agbamu 11)
PETRARCA PADOVA: Marchesini 4 (2/5 da 2), Giordano* 30 (7/19, 4/8), Lunardi 9 (4/8, 0/1), Schiavo 3 (1/1 da 2), Gaspari* 9 (1/6, 1/3), Basso* 4 (2/5, 0/2), Zocca* 11 (5/10, 0/1), Curculacos, Dirignani* 2 (1/2 da 2), Bovo, Desci NE, Allegro. All. Pauletto
Tiri da 2: 23/60 - Tiri da 3: 5/15 - Tiri Liberi: 11/15 - Rimbalzi: 49 12+37 (Gaspari 10) - Assist: 3 (Giordano 1) - Palle Recuperate: 15 (Zocca 4) - Palle Perse: 26 (Zocca 6) - Cinque Falli: Basso, Zocca
Arbitri: Marcelli L., Correale D.

Honey Sport Roma-Armani Junior Milano 79-69
È l'Honey Sport City a completare il tabellone delle semifinaliste, la formazione di coach Rubinetti vince una sfida tiratissima contro Milano, raggiungendo Bassano nel match che vale l'accesso alla finalissima scudetto.
Partita complessivamente molto bella ed avvicente, che l'Honey ha giocato molto meglio nel corso del primo tempo, trovando in Greggi e in Abega (21 con 5/14 al tiro) i riferimenti offensivi più continui, in grado di spedire i romani ad un passo dalla doppia cifra di vantaggio. Tuttavia né il 30-22 di inizio secondo quarto né il 40-32 toccato a mergine del primo tempo sono bastati per soffocare definitivamente una Milano combattiva, capace di restare mentalmente in partita nonostante gli appena 5' minuti giocati nelle prime due frazioni dal leader Gravaghi, tenuto forzatamente in panchina a causa dei problemi di falli. Dopo il 40-35 di metà gara, infatti, Milano cambia faccia, e proprio con Gravaghi (21+8) a suonare la carica, i ragazzi di Pampani riescono a ribaltare inerzia e punteggio. Sugli scudi, oltre al già citato Gravaghi, anche Bonetti (17 in 22' minuti) e un Galicia chirurugico (11 e 2 recuperi), che con la tripla porta l'Olimpia a +4 (60-64) quando mancano ormai solo 7' minuti. Volatona finale illuminata dalle giocate del rientrante Abega per l'HSC e Maioli Romanò (10+11) per Milano, anche se a rompere definitivamente l'equilibrio, neanche a dirlo, è un clamoroso Greggi, che corona una partita splendida (tripla doppia con 36 punti, 13 rimbalzi e 10 falli subiti) realizzando i canestri della staffa. Ed è proprio il talentino romano a commentare l'imopresa dei suoi: "Non era semplice ma ci siamo riusciti. Siamo consapevoli di non aver fatto ancora nulla, ma una soddisfazione del genere ci ripaga del tanto lavoro svolto... Ora sotto con Bassano"
HONEY SPORT CITY ROMA - OLIMPIA MILANO 79 - 69 (22-20, 40-35, 53-57, 79-69)
HONEY SPORT CITY ROMA: Nardi* 1 (0/1, 0/1), Ndzie Meteh* 10 (4/10, 0/2), Bufano 2 (1/2, 0/2), Cinquanta, Giacomi* 2 (0/1 da 3), Abega Ongolo 21 (0/6, 5/8), Francioni* 7 (3/5 da 2), Borioni, Mutombo Kolombo, Isla NE, Pinfildi NE, Greggi* 36 (10/17, 1/3). All. Rubinetti
Tiri da 2: 18/43 - Tiri da 3: 6/17 - Tiri Liberi: 25/36 - Rimbalzi: 52 13+39 (Greggi 13) - Assist: 2 (Nardi 1) - Palle Recuperate: 7 (Giacomi 3) - Palle Perse: 25 (Abega Ongolo 4)
OLIMPIA MILANO: Bonarrigo, Citterio, Boglio* 2 (1/7, 0/4), Galicia 11 (1/3, 2/4), Invernizzi* 5 (1/4, 1/4), Mazzocchi NE, Baggi, Erba* 2 (1/2 da 2), Gravaghi* 21 (3/7, 3/6), Tam 1 (0/3 da 2), Maioli Romano'* 10 (3/14 da 2), Bonetti 17 (5/10, 2/3). All. Pampani
Tiri da 2: 15/52 - Tiri da 3: 8/21 - Tiri Liberi: 15/20 - Rimbalzi: 35 13+22 (Maioli Romano' 11) - Assist: 3 (Invernizzi 2) - Palle Recuperate: 11 (Boglio 4) - Palle Perse: 12 (Maioli Romano' 4)
Arbitri: Mammoli A., Mammola T.

LA PRIMA FASE
GIRONE A

Prima giornata
Basket Brescia Leonessa-OneTeam Forlì 59-56; Petrarca Padova-ASD Salesiani Don Bosco 71-43
Seconda giornata
Basket Brescia Leonessa-Petrarca Padova 67-57; OneTeam Forlì-Salesiani Don Bosco Trieste 81-46
Terza giornata
Basket Brescia Leonessa-Don Bosco Trieste 71-54; Petrarca Padova-OneTeam Forlì 68-60
Classifica: Leonessa Brescia 6, Petrarca Padova 4; OneTeam Forlì 2; Don Bosco Trieste 0.

GIRONE B

Prima giornata
Accademia Basket Altomilanese-BSL San Lazzaro 57-59; Oxygen Orange1Basket-Pallacanestro Vado 74-65
Seconda giornata
BSL San Lazzaro-Oxygen Orange1Basket 51-63; Accademia Basket Altomilanese-Vado 70-64
Terza giornata
BSL San Lazzaro-Vado 73-75; Oxygen Orange1Basket-Accademia Basket Altomilanese 70-64
Classifica: Oxygen Orange1Basket Bassano 6; Accademia Basket Altomilanese, San Lazzaro, Vado 2.

GIRONE C

Prima giornata
Stella Azzurra Roma-International Imola 68-37; Olimpia Milano-Reyer Venezia 78-60
Seconda giornata
Stella Azzurra Roma-Olimpia Milano 79-65; International Imola-Reyer Venezia 55-72
Terza giornata
Stella Azzurra Roma-Reyer Venezia 70-58; International Imola-Olimpia Milano 54-62
Classifica: Stella Azzurra Roma 6; Olimpia Milano 4; Reyer Venezia 2; International Imola 0.

GIRONE D

Prima giornata
Basket Biancorosso Empoli-Virtus Unipol Bologna 61-53; Honey sport Roma-College Basketball 101-44
Seconda giornata
Basket Biancorosso Empoli-Honey Roma 38-72; Virtus Unipol Bologna-College Basketball 73-56
Terza giornata
Basket Biancorosso Empoli-College Basketball 53-70; Honey Sport Roma-Virtus Unipol Bologna 68-55
Classifica: Honey Sport Roma 6; Virtus Unipol Bologna, Basket Biancorosso Empoli, College Basketball Borgomanero 2.