Finale Nazionale Under 16 Eccellenza, i risultati degli Spareggi

22.06.2018 08:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 567 volte
Finale Nazionale Under 16 Eccellenza, i risultati degli Spareggi

Al Pala 2 di Bassano del Grappa giornata di Spareggi per la Finale Nazionale Under 16 Eccellenza – Trofeo Claudio Monti.

Nella gara d’apertura l’Honey Sport City ha superato l’Allmag PMS Moncalieri 75-46 (miglior realizzatore Lorenzo Ludovici con 23 punti). Nei Quarti i romani affronteranno la Mens Sana Basketball Academy.

Saluta la Finale Nazionale la squadra di casa. L’Oxygen Orange1 Bassano è stata sconfitta dal One Team Basket Forlì 73-57 (23 i punti di Franco Flan). I romagnoli torneranno sul parquet del Pala2 domani (22 giugno), per affrontare alle 18:00 il Columbus Cantù.

Obiettivo prime 8 d’Italia centrato anche l’Unipol Banca Virtus Bologna. Con un largo 81-48 la squadra di coach Consolini si è imposta sull’Assigeco Piacenza (Tommaso Tintori 15 punti + 11 rimbalzi il migliore, 15 punti anche per Arcangelo Guastamacchia). Nei Quarti i felsinei sono abbinati alla Bluorobica Bergamo.

Nel derby veneto la spunta l’Universo Treviso Basket, che ha battuto l’Umana Reyer Venezia 64-58. I trevigiani saranno impegnati nell’ultima gara in programma nell’impianto bassanese contro la Stella Azzurra.

Tutti gli incontri della fase ad eliminazione diretta della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza – Trofeo Claudio Monti si giocano al Pala 2 di Bassano del Grappa (Via Cà Dolfin, 58).

Tutte le partite sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile e su www.basketlike.it



I risultati degli Spareggi - 21 giugno 2018
Pala 2, Bassano del Grappa
Diretta streaming su www.fip.it/giovanile e su www.basketlike.it

Honey Sport City – Allmag PMS Moncalieri 75-46
One Team Basket Forlì – Oxygen Orange1 Bassano 73-57
Unipol Banca Virtus Bologna – Assigeco Piacenza 81-48
Universo Treviso Basket – Umana Reyer Venezia 64-58

Il programma dei Quarti - 22 giugno
Pala 2, Bassano del Grappa
Diretta streaming su www.fip.it/giovanile e su www.basketlike.it

Ore 14:00 Bluorobica – Unipol Banca Virtus Bologna
Ore 16:00 Honey Sport City – Mens Sana Basketball Academy
Ore 18:00 One Team Basket Forlì - Columbus Cantù
Ore 20:00 Stella Azzurra – Universo Treviso Basket


Honey Sport City – Allmag PMS Moncalieri 75-46
L'HSC vince lo spareggio contro la PMS e domani alle ore 16:00 sfiderà nei quarti Siena. Parte meglio Moncalieri che grazie ai canestri di un ispirato Reggiani (8 punti nei primi 10') e di Mortarino si porta in doppia cifra di vantaggio, 7-17. L'HSC invece litiga con il canestro per vari minuti, come dimostra l'unico canestro dal campo realizzato in metà quarto. Negli ultimi minuti della prima frazione Ludovici prova a scuotere i suoi ma i capitolini al suono della prima sirena sono in svantaggio di 5 punti (13-18). Nel secondo periodo si scatenano i ragazzi di coach Tonolli che alzano l'intensità difensiva trovando ottime risposte anche nell'altra metà del campo. L'HSC mette a segno infatti un clamoroso parziale di 21 a 3, grazie ai canestri di Ndzie e Quarta, che permette ai capitolini di prendere le redini dell'incontro. Dembech e Zennato provano una timida risposta ma a metà partita l'HSC conduce 43 a 26. Alla ripresa del gioco il canovaccio della sfida non cambia con i romani che grazie ai canestri di Ludovici e Marangon allungano ancora superando i 20 punti di vantaggio. Reggiani è l'ultimo ad arrendersi per i piemontesi ma il punteggio al suono della penultima sirena premia nettamente (59-39) l'HSC. Negli ultimi 10 minuti, con la partita già decisa, i due allenatori fanno ruotare tutti i giocatori a propria disposizione. Il ritmo cala ma i capitolini allungano ulteriormente fino al 75 a 46 finale.


One Team Basket Forlì – Oxygen Orange1 Bassano 73-57
Forlì, al termine di una partita molto intensa, sconfigge Bassano e si qualifica ai quarti dove domani alle 18 affronterà Cantù. La sfida è equilibrata fin dalle prime battute con entrambe le squadre che partono forte: Flan e Creta da una parte e Petronella e Pianegonda dall'altra infatti trovano il fondo della retina e la partita è punto a punto. Gli ultimi minuti del primo quarto sono caratterizzati da sorpassi e contro-sorpassi, ultimo dei quali quello di Forlì che grazie al canestro di Fabiani chiude i primi 10 minuti avanti 19-18. Ancora Fabiani e Squarcia permettono ai propri compagni di toccare il +5 prima che Petronella e la schiacciata di Milovanovikj riportino subito a contatto Bassano. La sfida continua a scorrere sui binari dell'equilibrio, Serraglio e Gianesini vanno a segno ma il canestro di Ciadini e 4 punti di Mistral permettono a Forlì di essere in vantaggio (34-30) anche a metà partita. Al rientro in campo dall'intervallo lungo uno scatenato Flan guida i romagnoli che provano la prima vera fuga della partita toccando il massimo vantaggio sul +9, 45-36. Dopo l'obbligatorio timeout di coach Napolitano, Bassano replica con una tripla di Gianesini e un gioco da tre punti di Agbamu ma Forlì al suono della penultima sirena conduce 53 a 46. Il botta e risposta dalla lunga distanza di Agbamu e Flan in apertura di ultima frazione accende ulteriormente il pubblico e la partita stessa. Forlì con alcuni bei canestri di Zambianchi e del solito Fabiani scappa via sul +15 (66-51) ma Bassano non ci sta e con Pianegonda e Gianesini prova a rimanere aggrappata alla partita. Il tentativo di rimonta però non va a buon fine perché il duo Flan-Zambianchi trova nel finale dei canestri importantissimi che chiudono i giochi regalando il successo a Forlì: 73 a 57 il risultato finale.

Unipol Banca Virtus Bologna – Assigeco Piacenza 81-48
Sarà la Virtus Bologna a sfidare domani (alle 14:00) nei Quarti di finale la Bluorobica Bergamo, i ragazzi di coach Consolini hanno infatti vinto nettamente lo spareggio contro l'Assigeco Piacenza. Dopo il primo canestro della partita, realizzato da Jelic, la Virtus Bologna prende le redini dell'incontro sfruttando la maggiore fisicità sotto canestro. Tintori infatti segna e cattura rimbalzi permettendo ai suoi di superare subito la doppia cifra di vantaggio. Piacenza è in difficoltà e si aggrappa al solo Jelic ma è troppo poco perché la Virtus continua a trovare il fondo della retina e la tripla di Guastamacchia fissa il punteggio sul 23-9 dopo i primi 10 minuti. Nella seconda frazione Rigoni e Filippa provano a dare brio all'attacco dei ragazzi di coach Locardi che però in difesa continuano a soffrire Tintori e Nobili che dalla lunga distanza permette alla Virtus di doppiare (32-16) gli avversari. L'Assigeco ha il merito di non mollare e i 4 punti di Jelic nel finale tengono viva la speranza di una rimonta nel secondo tempo: 41 a 28 il risultato a metà partita. In avvio di secondo tempo Bologna con un parziale di 11 a 2 indirizza definitivamente la partita. Guastamacchia e Alberti segnano senza particolari problemi mentre per Piacenza è Bussolo l'ultimo ad arrendersi ma ormai la sfida è decisa con la Virtus che è in controllo come dimostra il 68-36 a 10 minuti dalla fine. L'ultimo quarto serve solamente agli allenatori per far giocare tutti i ragazzi a disposizione ed infatti scorre via velocemente verso la sirena finale che decreta il successo (81-48) di Bologna.

Universo Treviso Basket – Umana Reyer Venezia 64-58
Treviso vince l'ultimo spareggio di giornata contro la Reyer Venezia ed è l'ultima squadra qualificata ai quarti di finale dove sfiderà, domani alle 20, la Stella Azzurra. Dopo il 4-2 iniziale per Treviso, Venezia mette a segno un parziale di 10 a 0, merito di una difesa molto intensa e dei canestri di Bellato e Biancotto. Piccin è l'unico a replicare ma la sua squadra dopo 10 minuti deve recuperare 8 punti: 10-18. Il secondo quarto è caratterizzato dai tentativi di fuga della Reyer: i ragazzi di coach De Marchi provano a scappare oltre la doppia cifra di vantaggio grazie ad uno scatenato Casarin e a Biancotto ma Treviso risponde agli avversari ancora con Piccin e con Poser. Nel finale però la tripla di Casarin (17 punti per lui in 20 minuti) riporta Venezia sul +11, 27-38, a metà partita. Al rientro in campo dall'intervallo lungo, dopo la tripla di Biancotto del 30-43, Treviso piazza un mega parziale di 19 a 5 che stravolge la partita. La Reyer è in palese difficoltà, prova a resistere all'impeto avversario con i canestri isolati di Casarin e Cravero ma prima Piccin e poi Durante permettono a Treviso di tornare avanti sul 49-48 al suono della penultima sirena. All'inizio degli ultimi 10 minuti il canovaccio non cambia, Venezia non segna dal campo per oltre 8 minuti e così Piccin e compagni ne approfittano per allungare toccando in più occasioni il +9. A interrompere il lunghissimo digiuno è Casarin che in pochi secondi segna 5 punti portanto i suoi sul -4 (62-58) a circa un minuto dalla fine. La Reyer però torna a non segnare e così Nardin dalla lunetta decreta la vittoria per 64 a 58 di Treviso.