Una noia vedere i soliti Warriors e Cavs giocarsi il titolo per la quarta volta?

31.05.2018 07:18 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 575 volte
Una noia vedere i soliti Warriors e Cavs giocarsi il titolo per la quarta volta?

Per la quarta stagione consecutiva saranno i Warriors e i Cavaliers a giocarsi il titolo NBA. La Lega non aveva vissuto una tale rivalità dai tempi dii Lakers e Celtics. Sui due lati dell'America si discute se ciò sia un bene o un male per lo sviluppo del basket pro americano, ma i diretti interessati respingono i dubbi al mittente, la stampa americana, e indicano il rimedio: batterli!

Dal lato del Pacifico, Klay Thompson: "Non è colpa nostra, è il resto della NBA che deve migliorare. Sono sicuro che se chiedessi come la pensano ai fan di Warriors e Cavs di tutto il mondo, nella Baia o a Cleveland, ti risponderanno di essere felici delle prestazioni delle loro squadre. Le uniche persone a cui la cosa non piace sono fan di altri franchising."

Dal lato dell'Atlantico ecco la risposta di LeBron James: "Negli ultimi quattro anni, le altre squadre hanno avuto l'opportunità di battere i Cavaliers. Negli ultimi quattro anni, le altre squadre hanno avuto l'opportunità di battere i Warriors ", riassume. "Se vuoi vedere altre squadre nella finale, è necessario che li superino sul campo!"

E probabilmente una soluzione c'è. Aspettare che LeBron cambi squadra! Sono ben otto anni che arriva in finale, quattro volte con Miami e quattro volte con Cleveland...

Kevin Durant: "Hai sul tuo piatto una superofferta con alcuni dei migliori giocatori del mondo. Potresti pensare che manchi un pò di suspense o un nuovo copione, ma io penso che le due Conference offrano il meglio, una superba prestazione con due squadre dagli stili di gioco differenti. Naturale e autentico, fedele a questo sport. Quindi, se ti piace il basket, non vedo perché uno dovrebbe lamentarsi di avere un tale livello di giocatori in entrambe le squadre."