Playoff EuroLega: una notte di follia, il Fener espugna OAKA

18.04.2017 23:12 di Alessandro Palermo  articolo letto 1575 volte
Playoff EuroLega: una notte di follia, il Fener espugna OAKA

La prima dei playoff di EuroLega è stata una serata semplicemente folle. Da una parte, a Mosca, il Baskonia per poco non epugnava il campo della corazzata CSKA, per poi perdere nel finale 98 a 90 (QUI la cronaca). Ma a due minuti dalla fine - contro ogni pronostico - i baschi erano avanti in casa dei campioni d'Europa in carica, un risultato sorprendente. Non quanto, però, la partita di Atene. Ad OAKA hanno saputo fare ancora meglio in termini di sorprese: il Panathinaikos di coach Xavi Pascual è riuscito "nell'impresa" di segnare soltanto 16 punti in 20', subendo un'umiliazione pesante sotto gli occhi di 20.000 tifosi.

Tuttavia, davanti al proprio pubblico, i "Greens" partono fortissimo, rientrando negli spogliatoi per l'intervallo con un corposo vantaggio. +14 alla pausa lunga, 42-28 Panathinaikos. Nei primi 20' ai greci entra di tutto, grazie ad ottime percentuali al tiro. Nel secondi 20', invece, l'opposto: 8 miseri punti segnati nella terza frazione e 8 anche nella quarta, mentre il Fenerbahce si scatena con le triple di Bogdan Bogdanovic (23) e Bobby Dixon (13). Un secondo tempo orribile per i verdi di Atene, ancor più incomprensibile dell'approccio alla partita di Gigi Datome (3) e compagni. Ma alla fine conta soltanto vincere e lo sa bene coach Zelimir Obradovic, che strappa Gara1, ribaltando il fattore campo. Una sconfitta pesantissima per il Panathinaikos, soprattutto a livello mentale. Ad OAKA finisce 58-71, nella ripresa 43 a 16 per il Fenerbahce. I turchi passano dalle 10 palle perse del primo tempo, alle 3 del secondo. Ai padroni di casa non bastano i 30 punti della coppia Rivers-James (16 per l'ex Virtus Bologna e Treviso, 14 per l'ex Omegna).

Alessandro Palermo