LIVE A - La Reyer prende possesso di gara 1, ma Cremona non demerita

13.05.2018 20:47 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1345 volte
LIVE A - La Reyer prende possesso di gara 1, ma Cremona non demerita

Al via anche gara 1 tra Reyer Venezia e Vanoli Cremona. I lagunari non perdono in casa da gennaio (Varese) e vogliono cominciare nel modo migliore questa serie di quarti di finale. E la truppa di De Raffaele non sbaglia l'approccio, giocando di collettivo e prendendo nei primi minuti un vantaggio per gestirlo con qualche sbavatura per tutto l'arco della gara, senza essere mai in affanno. Sacchetti potrà recriminare sulla fisicità subìta dai suoi uomini e da qualche scelta di tiro e di passaggio troppo forzata per poter concludere con un finale diverso. Ma non sarà facile per l'Umana aver ragione di questi avversari, anche loro capaci di stare sul pezzo per tutto il tempo.

Apre i giochi Martin che raccoglie il rimbalzo offensivo e finalizza i primi due punti della partita. I padroni di casa, guidati da Haynes, passano in vantaggio ma Cremona risponde con Milbourne e Ruzzier. Inizia con la tripla di Daye e termina con quella di Bramos il mini parziale della Reyer che si porta sul 20-11. La reazione di Cremona non si fa attendere con Fontecchio, ma Venezia mantiene la distanza acquisita: il quarto si chiude 31-20 con la tripla di De Nicolao.

Il piano partita di De Rafafele è semplice e simile a quello di Milano, ieri. Partenza forte, rotazioni utilizzate, con un Peric dal primo tempo perfetto al tiro, 5 delle prime 10 triple a segno. Cremona è frastornata, sempre a rincorrere il giro palla dei padroni di casa che al 13' sono già a 40 punti ( a 24) in pieno controllo. Ma impercettibile arriva un rallentamento dei Campioni, la Vanoli smarrita trova in Johnson-Odom la voglia di tentare qualcosa di più nonostante ogni tiro venga sempre contestato dai lagunari. Travis Diener illumina gli ultimi 5' del secondo quarto, Fontecchio mette la seconda bomba lombarda e all'intervallo almeno il tracollo è evitato. 52-41 e meno male che la tripla sulla sirena di Haynes incoccia il ferro. Boxscore: 14 Peric, 7 Daye, 6 Biligha e Watt per l'Umana; 10 Johnson-Odom, 8 Fontecchio, 6 Milbourne per la Vanoli.

"TUTTO MOLTO BELLO" cit.

Altra grande azione della | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

Sacchetti manda nel terzo periodo i due Diener insieme e per 3/4 la cosa sembra funzionare tornatdo il distacco fino a -6 ma soprattutto alzando l'intensità difensiva. Daye la soffre e fa capricci? entra Peric e con la bomba di Bramos confeziona il nuovo +11 (60-49) al 15'. Ma basta concedere troppo spazio a Travis (vero De Nicolao?) e sbagliare qualche passaggio sotto (Biligha poca intesa) per ritrovare Cremona a -5 al 28'. Il timeout di De Raffaele rilancia si Venezia ma a effetto breve: Cremona è viva e non molla, Martin ne mette quattro in fila e al 30' è 68-63.

 

Sosa inventa
Biligha inchioda | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

 

 

De Raffaele chiede la differenza al duo Jenkins-Watt e viene premiato: +11 al 32' e timeout Sacchetti. Purtroppo per il coach della Nazionale, Sims è in modalità litigio con il canestro (3/13 al 36'); pur tenendo molto bene il campo nonostante soffra a rimbalzo (43/33 alla fine), i gialloblu scivolano a -14, poi Johnson-Odom indovina due liberi. Ma la Reyer è più forte anche delle sue sbavature, Cremona è controllata in attacco molto bene nei minuti conclusivi, Tonut mette la bomba a 2' dalla sirena.

Reyer Venezia - Vanoli Cremona 87-77 (1-0). Boxscore: 23 Peric, 12 Biligha e Bramos, 10 Watt per l'Umana; 15 Johnson-Odo, 13 T. Diener, 11 Sims, 10 Fontecchio, 9 Martin per la Vanoli. Tri 2p: 23/41 VE, 23/46 CR. Tiri 3p: 10/28 VE, 5/18 CR.

 

BOOM!!!
Watt lancia Venezia 🚀 | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)