Lega A - The Flexx Pistoia a picco nel finale contro la Grissin Bon Reggio Emilia

The Flexx Pistoia 74 - Grissin Bon Reggio Emilia 78
 di Alessandro Palandri  articolo letto 968 volte
Lega A - The Flexx Pistoia a picco nel finale contro la Grissin Bon Reggio Emilia

Stasera la The Flexx Pistoia non ha saputo mantenere il piano partita preparato nel momento più importante della gara, facendosi sfilare dalle mani una vittoria che avrebbe dato respiro in un momento della stagione davvero difficile. La Grissin Bon dalla sua ha ovviamente messo il suo “mattoncino” ad ogni quarto, arrivando a giocarsi gli ultimi dieci minuti con un piglio agonistico diverso che le ha permesso di conquistare la vittoria. Undici a zero di parziale ad inizio quarto e morale della The Flexx Pistoia che non ha saputo tornare su, andando a segno solo con otto punti nel quarto finale.

1

Tre minuti di gioco e 4-8 Reggio Emilia, con Fabio Mian il solo a segno per la The Flexx Pistoia: parziale Reggio che allunga di dieci punti e sul 4-14 Coach Esposito è costretto al timeout per non far scappre Coach Menetti e i suoi. Pistoia che rientra forte dalla mini pausa e con cinque punti consecutivi di Ronald Moore trova il 12-17 a tre minuti dalla fine del quarto. Il quintetto con Magro in posizione di cinque  regala soddisfazioni a Coach Esposito che pare aver trovato così la quadratura giusta in attacco. Pistoia meglio sui due lati del campo e punteggio a fine quarto sul 18-21.

2

Seconda frazione che non regala certo emozioni forti da nessuna delle due parti nei primi due minuti, poi Reggio aumenta il ritmo di gioco e la partita inizia ad accendersi: 24-29 a metà quarto. Per i Reggiani, si accende De Vico dalla linea dei tre punti con 3/3 a referto: punteggio 29-35. La The Flexx Pistoia cerca di tenere il passo senza aumentare il gap di svantaggio, riuscendo a trovare la via del canestro sull’ asse Moore-Magro. Fabio Mian in serata positiva al tiro, segna due canestri importanti in penetrazione, che sbloccano Pistoia sopratutto da un punto di vista mentale. Ultimo minuto di gioco intenso, con le difese che ce la mettono tutta per resistere alle offensive avversarie. Si va alla pausa lunga sul 39-41 in favore di Reggio, ma con la The Flexx Pistoia che è entrata negli spogliatoi con un piglio positivo. 

3

Tyrus McGee con il suo punto personale numero otto, segna il 43-43. Diawara si presenta a Reggio con due triple di fila che accendono il PalaCarrara: ma la schiacciata di McGee in campo aperto scrive 51-47 e costringe Coach Menetti al timeout. PalaCarrara incandescente al momento. Massimo vantaggio con il due più uno di Laquintana che scrive a referto 61-53 Pistoia dopo sette minuti di gioco. Quarto a favore della The Flexx Pistoia che partendo da una difesa forte ha trovato anche l’ energia giusta per concentrarsi in attacco. Reggio Emilia in palese difficoltà nel trovare la via del canestro sopratutto in area come era successo nelle frazioni precedenti, ma per la difesa asfissiante dei Biancorossi. The Flexx Pistoia con gli occhi della tigre in questo quarto, per arrivare agli ultimi dieci minuti di gioco in vantaggio sul 66-58. 

4

Parziale in apertura di 11-0 per Reggio Emilia, che si riporta in vantaggio in appena tre minuti. Pistoia sulle gambe, sembra essere tornata quella dei primi due quarti: senza ne idee in attacco ne una difesa forte che potesse non far pesare i canestri sbagliati. Con Moore in panchina e Laquintana in campo l’ attacco Biancorosso pare avere più chance di battere la difesa Reggiana: 73-76 Pistoia con ancora due minuti sul cronometro per sperare in una vittoria, che sarebbe ossigeno puro in questo momento del campionato. In questo quarto Pistoia ha perso la bussola letteralmente e in soli sette minuti ha gettato al vento il tanto fatto nei minuti precedenti.  A trenta secondi dalla fine tabellone del PalaCarrara che parla chiaro: 74-77 e Ivanov in lunetta per due liberi. Zero su due e possesso Reggio Emilia: azione di Reggio e palla persa, con un fischio forse mancato a favore di Wright. Ronald Moore ha allora la palla in mano del pareggio con 15 secondi dalla fine e la spreca con un improbabile tiro da tre punti da otto metri dopo appena 5 secondi di possesso, con ancora nove secondi disponibili. Follia pura. Visto anche lo 0/2 personale al tiro dalla lunga nei minuti precedenti, non era certo la soluzione più opportuna da prendere. 74-78 il punteggio finale che spedisce Pistoia in una fase di depressione, che pareva essere svanita, ma che purtroppo non sarà certo facile da evitare dopo una serata del genere. 

 

La The Flexx Pistoia ha fatto il bello e il cattivo tempo per il risultato finale: è riuscita a rientrare dopo un inizio terribile, ha saputo fare proprio il terzo quarto, ma ha anche perso la partita da sola negli ultimi dieci minuti. La Grissin Bon, con assenti illustri come Della Valle e White ha comunque conquistato i due punti in palio, facendo leva su quelle caratteristiche individuali superiori che hanno fatto la differenza. Un plauso speciale a Laquintana e Mian che anche stasera hanno dimostrato grinta e professionalità per tutto l’ arco della partita. Poca convinzione da parte di Pistoia, nel finale di gara non ha regalato la gioia della vittoria su Reggio in una serata in cui vincere era l’ imperativo per tutti. 

MVP: J.Wright con 11 punti e 13 rimbalzi.

PARZIALI: 18-21, 21-20, 27-17, 8-20.

The Flexx Pistoia: Della Rosa 0, McGee 11, Barbon , Laquintana 15, Mian 11, Gaspardo 4, Onouha , Bond 0, Magro 2, Diawara 11, Moore 11, Ivanov 9. 

Grissin Bon Reggio Emilia: Mussini 7, Wright 11, Bonacini , Candi 1, Reynolds 10, Markoishvili 9, Wright 12, Cervi 4, Llompart 7, De Vico 17.