LBA Serie A PosteMobile, i numeri del 30° turno: Luca Vitali a 8 assist da Marzorati, Forray a 2 da quota 350

09.05.2018 07:31 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 540 volte
Fonte: legabasket
LBA Serie A PosteMobile, i numeri del 30° turno: Luca Vitali a 8 assist da Marzorati, Forray a 2 da quota 350



Siamo giunti all'ultima giornata della Regular Season 2017/18, con ancora molto in palio. Quattro squadre si contendono gli ultimi 2 posti disponibili per la postseason: la Red October ospita la Happy Casa, la Virtus Segafredo sfida al PalaBigi la Grissin Bon, mentre la Vanoli e Banco di Sardegna sono impegnate rispettivamente con la Betaland e la VL, ancora in corsa per la salvezza. Ma non solo. La Sidigas e la Dolomiti si sfidano per conquistare il 4° posto dietro alla Germani Brescia. Anche lo scontro al vertice tra Reyer e Olimpia potrebbe spostare gli equilibri della postseason: chi vince si guadagna il primo posto in solitaria e il favore campo. In allegato il confronto statistico di giornata

Sidigas Avellino - Dolomiti Energia Trentino (scontro diretto: +11 Avellino)

Trento può superare Avellino in classifica e ottenere la quarta posizione nei playoff vincendo di 12 punti. Avellino non ha mai perso in casa contro Trento nei 3 precedenti. Otto i precedenti tra Sacripanti e Buscaglia, con il coach di Avellino in testa per 6 a 2, Buscaglia non ha mai vinto in trasferta contro Sacripanti. Avellino prima squadra per assist del campionato con una media di 18.5 a partita. Trento è la terza difesa per assist concessi, 14.3 la media. La Sidigas prima anche per valutazione con una media di 97, mentre la difesa di Trento è terza con una valutazione concessa di 75.9. Leunen a 6 punti da quota 700 con la maglia di Avellino. Sutton nella scorsa partita ha raggiunti i 1000 punti, unico giocatore di Trento ad aver raggiunto questo traguardo. Forray a 2 assist da quota 350 con la maglia di Trento, leader nella classifica storica dell’Aquila.

Umana Reyer Venezia - EA7 Emporio Armani Milano

Sfida al vertice della classifica, chi vince si aggiudica la possibilità di avere il fattore campo a favore in tutti i playoff. 88 precedenti tra le due squadre al momento, con Milano avanti 69 a 19. La prima sfida si giocò nella stagione 1948/49: Reyer Venezia-Borletti Milano 26-18 Le due squadre si sono anche incontrate nella finale della Supercoppa di inizio stagione, Milano vinse per 82 a 77. De Raffaele ha vinto l’unico precedente tra i due allenatori giocato nel girone di andata. Due delle squadre che perdono meno palloni in campionato, Venezia seconda con una media di 12 a gara, Milano quarta con 12.2. Due delle tre migliori difese contro il tiro da tre punti, Venezia concede il 30.2% alle avversarie (1°), Milano il 33% (3°)

Vanoli Cremona - Betaland Capo d’Orlando

Cremona deve battere Capo d’Orlando per sperare nella qualificazione ai playoff. Con la vittoria Cremona si qualifica se arriva a pari punti con Bologna ad eccezione dell’arrivo a 4 (Cantù, Bologna, Cremona e Sassari). Salvezza per Capo d’Orlando in caso di vittoria e contemporanea sconfitta di Pesaro a Sassari. Sacchetti conduce nei precedenti tra i due allenatori per 3 a 2. Nella vittoria contro Cantù Mazzon ha raggiunto le 150 vittorie in Serie A. Terzo attacco del campionato, quello di Cremona con una media di 84 punti a partita. La Betaland è ultima con 71 punti di media. 

Red October Cantù - Happy Casa Brindisi

Qualificazione certa per Cantù in caso di successo, in caso di sconfitta si qualifica a meno che non arrivi a 30 punti solo con Sassari o con Sassari e Cremona. Brindisi ha solo due successi a Cantù su 7 partite giocate, uno nella stagione 2015/16 e uno nella 2014/15. Un solo precedente tra i due allenatori, la vittoria di Sodini nel girone di andata. Cantù prima squadra per punti segnati e seconda per valutazione del campionato, le medie sono rispettivamente di 86.9 punti e segnati e 94.3 di valutazione. Ultima però per punti subiti con 87.2 di media a partita. Brindisi è la sesta squadra del campionato a rimbalzo con una media di 36 palloni catturati a gara.

The Flexx Pistoia - Germani Basket Brescia

Un solo precedente giocato a Pistoia tra le due squadre, la vittoria della The Flexx nella scorsa stagione. Nel confronto tra Pistoia e Brescia non c’è mai stata una vittoria esterna. Diana ha vinto due dei tre precedenti tra gli allenatori. Serie aperta di cinque sconfitte consecutive per Pistoia. Brescia è la seconda squadra che subisce più falli in campionato, ha una media di 21.1. Pistoia la più fallosa con 22.3 falli commessi di media a gara Pisotoia seconda squadra a rimbalzo del campionato con una media di 38.3, prima se consideriamo solo le gare in casa con 40.3 Brian Sacchetti alla presenza numero 350 in Serie A. Luca Vitali a 7 assista da quota 1200 in Serie A e a 8 da raggiungere Pierluigi Marzorati al quinto posto della classifica storica della Serie A.

Fiat Torino - Openjobmetis Varese

Varese sicura del sesto posto in caso di vittoria (accoppiamento con Brescia), settima se perde e vince Bologna e non Cantù. Nessun precedente tra i due coach. Per Torino sono nove le sconfitte consecutive, l’ultima vittoria risale al 4 Marzo nella sfida interna con Capo d’Orlando. Varese ha vinto le ultime 8 partite consecutivamente. Grazie ai 15 assist nella scorsa partita Poeta ha realizzato il nuovo record stagionale. Varese ha la seconda difesa del campionato per punti subiti dietro a Milano con una media di 75.1 Torino terza squadra per assist della stagione con una media di 17,6 a gara.

Banco di Sardegna Sassari - VL Pesaro

Con una vittoria Sassari potrebbe ancora sperare in un posto in post season. L’arrivo a pari punti con Cantù le permetterebbe di conquistare l’ottavo posto. Per Pesaro una vittoria significherebbe la salvezza, in caso di sconfitta deve sperare nella vittoria di Cremona contro Capo d’Orlando. Sassari non ha mai perso contro Pesaro in casa, dieci precedenti e 10 vittorie. Sfida inedita tra i due allenatori. Sassari seconda squadra per punti segnati (85.3) e per percentuale al tiro (48%) Pesaro prima per palle recuperate in stagione con una media di 8.4 a partita.

Grissin Bon Reggio Emilia - Virtus Segafredo Bologna

Derby emiliano numero 46, 31 le vittorie di Bologna e 14 quelle di Reggio Emilia. Bologna si qualifica con la vittoria, in caso di sconfitta e vittoria di Cremona la Segafredo sarebbe fuori dai playoff. Anche nella stagione 2015/16 la sfida Reggio-Bologna si giocò all’ultima giornata e la sconfitta della Virtus le costò la retrocessione. Ramagli ha vinto l’unico precedente giocato contro Menetti. Terza difesa del campionato per la Virtus Bologna che subisce solo 75.4 punti a partita, Reggio ha il quattordicesimo attacco con 76.5 punti a gara. Si affrontano i due migliori tiratori di liberi della stagione, Della Valle primo con il 90.2%, Aradori secondo con l’87.3%