Italia - Meo Sacchetti vuole velocità ed energia contro i Paesi Bassi

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 425 volte
Italia - Meo Sacchetti vuole velocità ed energia contro i Paesi Bassi

Il CT della Nazionale azzurra di basket Meo Sacchetti ha comunicato i 12 giocatori che scenderanno in campo domani, venerdì 23 febbraio (ore 20.15, diretta su Sky Sport 2), contro i Paesi Bassi in un Palaverde di Villorba sold out per l’occasione (oltre 5.300 persone) e ha presentato il match valido per le qualificazioni alla FIBA World Cup 2019 che si svolgerà in Cina. Con l'occasione il coach azzurro ha spaziato anche sulla Nazionale sperimentale che vedrà la luce la prossima estate.

“Giochiamo contro una squadra che ha come qualità primaria l’aggressività – esordisce coach Sacchetti – con esterni che difendono forte e cercano di andare a canestro nel modo più veloce possibile. Noi non abbiamo giocatori di stazza o di peso, perciò anche a noi piace giocare in velocità. L’Olanda ha una defezione nel reparto lunghi (Henk Norel), noi rispondiamo con Biligha e Burns, che non sono dei centri puri ma che possono non patire troppo sottocanestro e possono darci tanto in termini di energia. Ci vogliamo esprimere al meglio, e il nostro meglio è una buona base di partenza. Abbiamo in squadra protagonisti del nostro campionato. Un campionato che si sta dimostrando molto più competitivo di quanto ci si aspettasse, ed è un bene. La competizione è allenante per i nostri giocatori”.

Con due vittorie nella prima finestra, l’Italia ha la possibilità di consolidare il primato nel Girone D: “Chiediamo ai nostri giocatori semplicemente di fare quello che sanno fare, magari togliendosi quella paura di fare un fallo in più. Le scelte sui 12 in campo sono andate in questa direzione ma non è detto che non le cambieremo per la seconda partita (il 26 febbraio a Cluj-Napoca, contro la Romania). Non abbiamo mai parlato delle assenze dei giocatori impegnati in NBA o in Eurolega, non parliamo oggi delle assenze che abbiamo. Quello che so, è che i ragazzi che ci sono qui sono giocatori di carattere”.

Un’ultima battuta il CT la riserva al Palaverde, con il sold out annunciato un vero e proprio uomo in più: “Ho ricordi da giocatore di palazzetti così. La passione di Treviso, e di tutta la regione, per la pallacanestro non è una cosa che si dimentica. Sono degli amanti del basket, cercheremo anche di farli divertire un po’. Noi vogliamo vincere, senza mezze parole. Ma se riusciamo anche a divertirci… meglio per tutti”.

Nazionale sperimentale. Quest’estate ci sarà spazio anche per la Nazionale Sperimentale, guidata da coach Sacchetti: “Abbiamo già iniziato con un raduno con giocatori interessanti di A2. Non li abbiamo visti tutti, e se c’è la possibilità di fare un altro miniraduno ci faremo un’idea ancora più ampia. Vogliamo convogliare nella Sperimentale dei giocatori che magari hanno avuto poco spazio anche in Serie A, che però inizino già ad amare la maglia Azzurra. Questo è il messaggio che vogliamo trasmettere”.