Serie A2 in campo al sabato nel weekend di Pasqua, c'è la 28ª giornata

20.04.2019 09:11 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie A2 in campo al sabato nel weekend di Pasqua, c'è la 28ª giornata

Nel turno di Pasqua, la Serie A2 continua a definire tassello dopo tassello la classifica finale della regular season: grandi partite in vista e, chissà, forse qualcuna anche foriera di qualche sorpresa "pasquale".
Stravolgiamo l’ordine delle cose e cominciamo dal Girone Sud che in parte ha già cominciato questo turno con due anticipi: Umbertide ha battuto 70-50 Forlì lo scorso 21 marzo, mentre ieri Selargius ha vinto un decisivo scontro Playoff col Cus Cagliari 61-50. Sia le umbre che le sarde staranno a guardare nel weekend: la squadra di Contu avrà occhi puntati a San Giovanni Valdarno, dove la loro rivale per il settimo posto ospita la capolista Campobasso; per Selargius e Cagliari invece tutta l’attenzione va su Civitanova Marche dove la Feba, attualmente in possesso dell’ottavo e ultimo biglietto per i Playoff, ospita una Nico Basket agli ultimi tentativi per evitare di giocare il Playout. Le restanti quattro partite del turno presentano tutte motivi d’interesse: La Spezia ospita in casa l’Athena Roma, col compito di difendere il secondo posto in classifica; motivi di piazzamento anche nel match tra Elite Roma e Savona, con quest’ultime che vincendo andrebbero a raggiungere le capitoline con grandi possibilità di sorpasso per differenza canestri (+23 per le liguri all’andata). Orvieto ospita Faenza in un ultimo quanto complesso tentativo di evitare la retrocessione diretta, che diventerebbe matematica in caso di sconfitta. A chiudere il turno forse il match di cartello, la partita tra Bologna e Palermo (+10 per le siciliane all’andata) che potrebbe verosimilmente orientare la lotta per il terzo posto in classifica nelle prossime giornate.

Anche il Girone Nord in campo, per un turno completo da otto giornate tutte nel sabato di Pasqua. Si comincia alle 18 con subito una sfida importante tra Marghera e Sanga Milano: le venete hanno ancora chance di uscire dalla zona Playout, mentre per le lombarde strappare l’ultimo posto Playoff è più di una possibilità, avendo raggiunto il B.C. Bolzano a quota 24. Per la squadra di Sacchi impegno in trasferta con Carugate fondamentale: Maffenini e socie, a quota 22, possono ancora dire la loro nel mischione per la postseason, ma devono ribaltare il -10 dell’andata. Nei piani alti a tenere banco è la partita tra Costa Masnaga e Alpo: le venete, nonostante un momento in chiaroscuro, possono insidiare il primo posto avendo dalla loro il +10 dell’andata, e in caso di vittoria potrebbero anche scalzare le lombarde attualmente prime e indisturbate in classifica. Rimane alla finestra Crema, che dovrà però anche fare il suo, sconfiggendo fuori casa Albino, ancora non matematicamente sicura di aver scongiurato la retrocessione diretta, nonostante i 6 punti di vantaggio su Pall. Bolzano. A tal proposito, la squadra di Pezzi deve vincere sempre per salvarsi, cominciando dalla trasferta scomoda di sabato sul campo di Udine. Il programma di giornata restante prevede tre scontri incrociati tra zone alte e basse della classifica: Vicenza ospita la già retrocessa Varese; Ponzano, che deve difendere quattro punti di vantaggio su Bolzano, gioca in casa contro Castelnuovo Scrivia; Moncalieri sfida San Martino di Lupari, come Ponzano a quota 16 e attualmente in zona Playout.