San Salvatore Selargius vola a Pordenone

19.03.2016 00:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 256 volte
San Salvatore Selargius vola a Pordenone

Dopo la sfortunata ma orgogliosa prestazione sfoderata contro Fassi Albino, il San Salvatore Selargius prepara i bagagli per affrontare un'altra insidiosa trasferta: quella sul campo del Sistema Rosa Pordenone. La compagine friulana veleggia ai margini della zona playoff con 22 punti (bilancio di 11 vittorie e altrettante sconfitte), 4 in più delle selargine, che però - dopo quattro mesi di digiuno - sono determinate a riassaporare il successo lontano dalla Sardegna. Anche perchè, sia a Crema che domenica scorsa a Torre Boldone, le giallonere sono veramente andate a un passo dallo sfatare il tabù trasferta: "Contro Albino siamo arrivati leggermente stanchi al finale di partita - analizza Fabrizio Staico, coach del San Salvatore -, all'inizio il dinamismo delle nostre esterne ha scombinato i loro piani, poi nel finale abbiamo finito col pagare la differenza di centimetri sotto i tabelloni. Basti pensare - prosegue - che nel secondo tempo abbiamo concesso qualcosa come 14 punti su rimbalzo offensivo. Lussu, Laccorte e le altre guardie ci hanno provato, ma alla fine il loro maggior tasso di fisicità è venuto fuori".

A pesare notevolmente , in quel di Torre Boldone, è stato anche il forfait di Giorgia Manfrè. Nel corso degli ultimi giorni la lunga siciliana ha lavorato duro per tornare a disposizione dello staff tecnico: "Confidiamo nel suo recupero - ammette il tecnico -, per noi sarebbe molto importante. La gara contro Pordenone è sicuramente un banco di prova impegnativo: vogliamo provare ad agganciare qualche squadra che sta sopra di noi, e speriamo di potercela giocare col roster al completo".

Il Sistema Rosa è quasi una squadra-laboratorio: tutte le giocatrici a disposizione di coach Andrea De Preda, infatti, sono nate tra il 1997 e il 2000, e molte di loro hanno già avuto modo di esordire in Serie A1 con la "casa madre" Reyer Venezia. Fari puntati su Sara Madera, ala/pivot livornese che guida le friulane dal punto di vista realizzativo con 15.1 punti di media. Alle sue spalle Elena Castello (9.7) e Francesca Pan (9.5). "Cercheremo di ribattere alla loro freschezza atletica con la nostra esperienza - afferma ancora Staico -, dal punto di vista tattico sarà fondamentale rallentare il ritmo all'interno dei quaranta minuti".

Palla a due sabato 19 marzo alle 19 al Palazzetto dello Sport di via F.lli Rosselli a Pordenone (PN). Arbitreranno i signori Alberto Perocco di Ponzano Veneto (TV) e Francesco Menegalli di Grezzana (VR).