Parma cede nel terzo periodo al Fila San Martino

29.11.2015 21:27 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 220 volte
Parma cede nel terzo periodo al Fila San Martino

Nell’ottava giornata dell’Almo Nature Cup arriva la terza sconfitta consecutiva per il Lavezzini Basket Parma che torna da San Martino di Lupari con il risultato di 73 a 59. Non riesce dunque alle gialloblù l’aggancio in classifica sulle dirette avversarie di quest’oggi, ma si sapeva che non sarebbe stato per niente facile ed il Fila San Martino ha confermato il proprio valore e di meritare la posizione che occupa in campionato.

Nonostante i problemi fisici delle ducali Brezinova e Spreafico, le due gialloblù vengono schierate nel quintetto iniziale insieme a Zara, Ugoka e Clark, anche se con evidenti fasciature. Il match si apre con due punti dell’ex di Parma Jasmine Bailey, ma risponde subito Clark che parte fortissimo e realizza in men che non si dica due canestri che portano in vantaggio il Lavezzini. È buono anche l’inizio della gara per Spreafico, che mette a segno una tripla, e per Brezinova che segna su assist di Zara. È un primo quarto che si gioca punto a punto, con le squadre che si studiano e che portano il parziale sul 19 a 15 a favore delle padrone di casa.

La seconda frazione comincia con i primi due punti della giornata di Marangoni e con la tripla di De Pretto che riporta avanti il Lavezzini 19 a 20. La palla gira bene per le ducali, ma in questa fase del match gli errori sono molti da parte di entrambe le formazioni, soprattutto per quanto riguarda il numero di palle perse ed è equilibrato anche il risultato a metà gara: 29 a 27.

Il terzo quarto è decisivo ed è il peggiore per il Lavezzini. La squadra di Procaccini non riesce ad esprimere il gioco che aveva mostrato nella prima parte della gara ed è anche nervosa, infatti in questa parte di gara si vede fischiare due falli tecnici, uno a Brezinova e uno a Procaccini, tutti due per proteste. Qui il Fila prende il largo e la frazione termina 53 a 34 per le Lupe.

Nel finale il Lavezzini cerca di limitare i danni con una buona reazione, in particolare di Clark che mette a segno in totale 20 punti (miglior realizzatrice per le ducali), ma non basta a recuperare perché ormai il divario tra le due squadre è troppo consistente e la partita si chiude sul 73 a 59.

Purtroppo il Lavezzini non è riuscito a mantenere per tutta la gara il livello espresso nei primi due quarti, che sono stati molto equilibrati, ed il Fila ne ha approfittato provando e riuscendo a scappare nella seconda parte del match.

L’occasione per il Lavezzini di rifarsi sarà domenica 6 dicembre alle ore 18 al PalaCiti contro il Geas Sesto San Giovanni.

 

Fila San Martino Lupari-Lavezzini 73-59

San Martino Lupari: Gianolla 11 (4/6, 0/2), Davis 2 (1/4), Bailey 13 (4/7, 0/1), Filippi 11 (1/5, 3/5), Sbrissa 9 (4/7), Favento 12 (4/8, 1/6), Pascalau 13 (6/9), Fabbri (0/1), Tonello 2 (1/1), ne Amabiglia, Fassina e Beraldo. All.Abignente.

Lavezzini: Zara (0/1, 0/1), Clark 20 (6/11, 1/2), Spreafico 11 (1/2, 3/5), Ugoka 13 (3/11), Brezinova 3 (1/2, 0/1), De Pretto 7 (1/4, 1/2), Giorgi 1, Marangoni 4 (2/4, 0/4), ne Bacchini e Trevisan. All.Procaccini.

Arbitri: Di Toro di Perugia, Castiglione di Palermo, Pierantozzi di Ascoli Piceno.

Parziali: 19-15, 29-27,53-34. Tiri liberi: San Martino 11/13, Lavezzini 16/22. Uscite per 5 falli: Sbrissa al 38’12”. Spettatori: 600 circa.