Nella festa di un PalaLupe gremito, il Fila tiene testa alla corazzata Ekaterinburg

29.03.2018 09:34 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 126 volte
Nella festa di un PalaLupe gremito, il Fila tiene testa alla corazzata Ekaterinburg

Era "solo" un'amichevole di un mercoledì sera, ma il palasport di San Martino di Lupari era pieno come per le partite di A1. Di fronte al Fila c'erano le russe di Ekaterinburg, tre volte campionesse d'Europa, e la sfida del PalaLupe è stata prima di tutto una grande festa per il basket femminile, con gli spalti gremiti e il clima delle grandi occasioni.
 
Senza Fassina tenuta a riposo, ma con il rinforzo di Elena Fietta in prestito dal Fanola, le giallonere scendono in campo con il giusto piglio. Sono del Fila infatti i primi due vantaggi dell'incontro, Mahoney e poi Oroszova portano le Lupe sul 4-2. Dall'altra parte ci mettono poco le russe a entrare in partita, subito ispirate da Moore. Ma sospinte da un tifo incessante, le padrone di casa si giocano assolutamente alla pari la prima frazione: la triple di Tonello e Bailey valgono il 14-15 all'8'.
 
Dopo essere andati al riposo sul 16-19, anche nel secondo quarto c'è equilibrio, e sul 20-21 il Fila sciupa anche un paio di occasioni buone per il sorpasso. Le ospiti hanno un roster lungo e ovviamente ricchissimo di talento, e con una distribuzione delle marcature quasi scientifica provano a prendere 7-8 punti di margine. Intanto però Keys va a segnare in uno contro uno superando i 206 centimetri di Griner, e sul ribaltamento si prende lo sfondamento esaltando i tifosi. All'intervallo lungo, il tabellone comunque dice Fila 30, Ekaterinburg 38.
 
Con Gianolla e Filippi, San Martino ritrova il -6 in avvio di terzo periodo (34-40), ma dall'altra parte Moore risponde con una tripla. Dopo essere uscite dagli spogliatoi, le campionesse di Russia alzano l'intensità e migliorano la mira: è proprio con un paio di canestri pesanti che lo scarto sale per la prima volta sopra la doppia cifra.
 
Come nel primo tempo, coach Abignente ruota le proprie giocatrici trovando indicazioni positive anche da chi di solito in campionato gioca meno. Ormai Ekaterinburg ha preso il controllo del punteggio, al 37' Meesseman realizza il +20 (42-62), ma il Fila comunque non smette di lottare.

Finisce 54-70, e a fine partita la serata vive forse il suo momento più bello. Dopo la foto di gruppo tutte insieme, infatti, le atlete di entrambe le squadre fanno il giro del palazzetto per dare il cinque ai tifosi entusiasti, coronando una serata di festa che si concluderà con i due team a cenare insieme in area hospitality.
Ancora grazie ai tantissimi che non hanno voluto mancare a questo evento irripetibile, un'altra bella pagina di storia del basket sanmartinaro è stata scritta!

Fila San Martino - UMMC Ekaterinburg  54-70
 
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 8 (4/9, 0/2), Mahoney 10 (5/8, 0/2), Filippi 4 (2/4, 0/4), Tonello 3 (1/2 da tre), Amabiglia (0/1 da tre), Fietta (0/1 da tre), Fassina ne, Bailey 7 (2/6, 1/1), Keys 10 (1/8, 1/3), Beraldo 2 (1/1), Milani 2 (1/1), Gianolla 8 (3/5). All. Abignente.
UMMC EKATERINBURG: Faulkner 3 (0/1, 1/2), Arteshina 2 (1/1), Belyakova 8 (1/4, 2/5), Torrens 2 (1/4, 0/1), Baric 5 (2/2, 0/2), Vieru 4 (2/3), Petrushina 2 (0/1, 0/1), Moore 13 (1/4, 3/5), Sanders 8 (3/5), Meesseman 11 (4/4, 1/1), Griner 7 (3/7), Musina 5 (1/4, 1/1). All. Mendez.
PARZIALI: 16-19, 30-38, 39-53.
NOTE: Tiri da due: San Martino 19/42, Ekaterinburg 19/40. Tiri da tre: San Martino 3/16, Ekaterinburg 8/18. Tiri liberi: San Martino 7/12, Ekaterinburg 8/10. Rimbalzi: 31 (Oroszova e Mahoney 6), Ekaterinburg 40 (Meesseman 11).