Il San Salvatore cerca una vittoria da playoff

01.04.2016 22:08 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 430 volte
 Il San Salvatore cerca una vittoria da playoff

A due giornate dal termine della regular season c'è ancora tempo per sperare. Il San Salvatore vuole evitare la lotteria dei playout e guadagnare un memorabile approdo agli spareggi promozione. O, quantomeno, agganciare quel nono posto che significherebbe salvezza. Per farlo - dopo l'impresa sul campo di Pordenone - c'è bisogno di un'altra affermazione esterna. Stavolta Lussu e compagne ci proveranno a Villafranca di Verona, sul parquet dell'Ecodent Point. La formazione allenata da coach Soave precede le giallonere di due sole lunghezze in classifica (22 punti contro 20) ed è reduce dalla vittoria di Bolzano (53-74), propiziata dai 16 punti e 9 rimbalzi di Giulia Monica. Sarà complicato, per il San Salvatore, ribaltare il -18 subito tra le mura amiche nella sfida d'andata, giocata lo scorso 19 dicembre al PalaVienna. Ma le selargine, rinfrancate dal ritorno al successo lontano dalla Sardegna, non lasceranno nulla di intentato. In ogni caso, in attesa del derby con la Virtus in programma la prossima settimana, la corsa andrà fatta prevalentemente sul Sistema Rosa Pordenone, sotto per 2-0 negli scontro diretti e impegnato domani proprio in casa delle ragazze allenate da Gianni Montemurro.

"Dovremo cercare di tenere alta la qualità del gioco per tutti i 40 minuti", afferma Andrea Angotzi, assitente di coach Fabrizio Staico. "Abbiamo lavorato in settimana per limitare al massimo le situazioni di cattiva gestione - prosegue -, e la vittoria di Pordenone ci ha dato grande autostima. Siamo carichi, rispettiamo Alpo, ma riteniamo di avere tutte le qualità per andare a vincere sul loro campo".

Nelle fila della Ecodent Point spiccano il talento e la fisicità dell'ala/pivot bosniaca Marina Dzinic, la migliore dal punto di vista statistico con 13.7 punti e 9.1 rimbalzi di media. Alle sue spalle l'esperta guardia Erika Aleotti (10.4 punti), arrivata a febbraio da Mirandola (Serie B), ma a lungo protagonista in A2 con le canotte - tra le altre - di Ferrara, San Martino di Lupari e Vigarano. "L'Ecodent è una squadra organizzata - afferma Angotzi -, che ha in Dzinic il proprio terminale di riferimento. E' una giocatrice di grande impatto sotto le plance, dove riesce spesso a crearsi dei secondi tiri. Noi, invece, cercheremo di tenere i ritmi alti ed evitare delle palle perse che potrebbero costarci care".

La settimana, in casa San Salvatore, è stata allietata dalla chiamata in Nazionale di Francesca Mura, che sarà tra le giocatrici a disposizione di coach Giovanni Lucchesi in vista del raduno collegiale di Roma (11-13 aprile): "Francesca non è nuova alle convocazioni in azzurro - continua il tecnico -, ha recuperato dall'infortunio patito nei mesi scorsi ed è certamente una delle giovani più interessanti del panorama nazionale. Basti pensare che solo per lei e pochissime altre ragazze della sua annata (è del 2000, ndr) è stata concessa una deroga per disputare i campionati senior. Questa notizia, ovviamente, ha fatto molto piacere a tutti noi".

Palla a due sabato 2 aprile alle 16.30 alla Palestra Alpo di via E. Piazzola a Villafranca di Verona (VR). Arbitreranno Finazzi Francesca di Milano (MI) e Sara Canali di Gandino (BG).