Il Fassi va in panne dopo 20' di ottimo livello!

26.11.2015 08:36 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 293 volte
Il Fassi va in panne dopo 20' di ottimo livello!

Vince e si porta a casa con merito i due punti in classifica Giants Marghera che, nel re-match della 2^ giornata di andata del campionato di Serie A2, evidenzia una maggior costanza di rendimento durante tutto l'arco della gara rispetto ad un Fassi Edelweiss Albino protagonista del miglior avvio della stagione ma poi incapace d'imporre la propria fisicità per tutti e 40 i minuti.

Sembrano indemoniate le cinque biancorosse alla palla a due, con la novità Carrara al posto di Silva ed una capitana in versione supersayan come nel miglior cartone animato manga: palle recuperate, rimbalzi e deliziose azioni di "tocco" per un parziale che costringe immediatamente al time-out le veneziane! A bocca aperta pure il pubblico di casa che si gode uno spettacolo divertente e altrettanto dinamico, l'Edelweiss mostra la sua espressione di SQUADRA coinvolgendo il lato emotivo e d'orgoglio ferito dopo le polemiche dell'andata...

Striulli e compagne hanno però il merito più evidente di non perdere mai fiducia nè quando vanno sotto nel punteggio nè tantomeno modificando il sistema di gioco per colmare in fretta lo svantaggio, tutto ciò permette loro di rosicchiare qualche punto anche in situazioni di palla vagante o fortunose, elemento chiave per arrivare alla fine del 2° periodo sul 33-29.

Dal thè caldo in poi il match si fa ogni minuto più fisico e, come spesso accade alle seriane, il nervosismo e la volontà di sistemare tutto con azioni troppo individuali e palla completamente ferma nelle mani giocano un brutto scherzo alle padrone di casa regalando di fatto l'inerzia a Marghera. Anche quando sembrano esserci timidi segnali di ripresa, ci pensa la dea bendata ad aiutare le audaci "Giganti" veneziane che grazie ad un paio di vere e proprie invenzioni (suonare casa Mattiuzzo per la conferma) tolgono dalla partita le ragazze in divisa Fassi Gru.

L'outsider Nicolini viene pescata come un coniglio dal cilindro proprio nei possessi decisivi ma è l'assoluto predominio a rimbalzo che pregiudica ogni velleità di rimonta da parte del Fassi: le 18 carambole offensive concesse valgono purtroppo i 13 tiri in seconda o terza battuta che Marghera può sfruttare per allungare fino al +14 finale (47-61).

Fassi Albino – Giants Marghera  47 – 61 (22-13, 11-16, 10-16, 4-16)

Edelweiss: Celeri, Birolini M. ne, Locatelli 12, Vincenzi 3, Fumagalli 4, Silva 6, Devicenzi, Lussana 5, Penna ne, Marulli 3, Carrara 2, Bedalov 12 All. Pasqua M.

Marghera: Nicolini 14, Chicchisiola 4, Mattiuzzo 13, Striulli 7, Zussino ne, Fabris 14, Castria, Cecili 6, Biancat, Trevisanato ne, Baldi 3 All. Iurlaro F.

Arbitri: Beffumo e Silva