Il 2016 del Fila comincia domenica con Umbertide

01.01.2016 23:28 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 245 volte
Il 2016 del Fila comincia domenica con Umbertide

È appena andato in archivio un 2015 che in casa Lupebasket sarà ricordato a lungo, viste le tante gioie e soddisfazioni raccolte. Le vacanze però sono già finite, l'Almo Nature Cup infatti è pronta a ripartire domenica 3 gennaio con l'ultimo turno del girone di andata. Il 2016 del Fila si apre con un importante scontro diretto casalingo (ore 18.00) con la Pallacanestro Umbertide, che assieme a Napoli (ospite a San Martino di Lupari domenica prossima) affianca le giallonere al quinto posto in classifica. La settimana di avvicinamento non è stata delle più semplici per le Lupe, tra un infortunio alla caviglia che ha fermato Tonello e l'influenza che ha colpito più di una giocatrice, ma la voglia di iniziare bene l'anno è tanta.
 
L'AVVERSARIA. Rispetto alla squadra che l'anno scorso ha chiuso la stagione regolare al 5° posto, appena 2 lunghezze dietro al Fila e alla Reyer, Umbertide si è molto rinnovata, salutando pedine importanti (Consolini, Dotto, Gemelos, Robbins, Swords...) ma accogliendo al tempo stesso forze nuove. Pericolo numero uno per la difesa giallonera sarà l'americana Meighan Simmons, seconda dietro solo a Prahalis tra le marcatrici del campionato (quasi 22 punti a partita) e primatista nelle triple. Tra i volti nuovi, nonostante fosse a Umbertide già l'anno scorso, va di fatto considerata anche la play Ilaria Milazzo, rientrata dopo un infortunio che le aveva fatto saltare tutta la scorsa stagione, e attualmente un'arma importante uscendo dalla panchina per coach Serventi.

I PRECEDENTI. Quello con la formazione umbra è un duello che già lo scorso campionato ha infiammato la stagione del Fila, con due partite sentite, tiratissime e vinte entrambe dalla squadra in trasferta (71-66 in Umbria, 65-59 in Veneto), un trend che le ragazze di coach Abignente sono intenzionate a invertire. Bilancio in parità anche nella stagione 2013/14, stavolta con fattore campo rispettato.