A2 - Il Geas attende il Selargius per la prima del nuovo anno

05.01.2018 14:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 89 volte
A2 - Il Geas attende il Selargius per la prima del nuovo anno

Sabato 6 gennaio (17.00) al PalaNat le rossonere affronteranno la Techfind San Salvatore Selargius, nella penultima giornata del girone d’andata. Il 2017 di Sesto si è chiuso con il primo k.o. (in trasferta contro Alpo Villafranca) dopo 38 vittorie consecutive in stagione regolare. Ma il 2018 non ha cambiato gli obiettivi della squadra di coach Zanotti, che punta a rimanere in vetta alla classifica. Ilaria Panzera, out nelle ultime gare per un problema alla caviglia, è di nuovo disponibile: con lei il roster è finalmente al completo, dopo un girone d’andata piuttosto travagliato. Aritmeticamente già qualificato alla Coppa Italia, il Geas detiene il record della migliore difesa del girone (646 punti subìti) e il secondo migliore attacco. Numeri importanti anche per alcune rossonere: Beatrice Barberis è la seconda miglior marcatrice – e la prima italiana – con 17,9 punti, Giulia Arturi è prima alla voce assist (4,2) e Veronica Schieppati quarta per i rimbalzi (9,8).

 

Selargius durante l’estate ha ingaggiato Valentina Fabbri, pivot di 197 cm classe ’85 proveniente dal Fila San Martino nella massima serie e Mia Masic, guardia croata classe ’93 (reduce da una stagione alla Virtus Cagliari nell’annata 2015-16). Entrambi i nuovi innesti hanno accusato infortuni durante il girone d’andata, interrompendo un inizio di stagione rispettivamente da 12,3 punti e 13,5 rimbalzi (prima nella categoria) in dieci gare e 10,6 punti in sette uscite. Per fronteggiare l’emergenza infortuni, alle ragazze di coach Fabrizio Staico si è aggiunta a dicembre l’ala italo-canadese nata nel 1991 Melissa Ennia Ciara Rondinelli che ha disputato la prima parte della stagione nel girone Sud tra le fila di San Giovanni Valdarno e che in due gare con le selargine ha prodotto 18 punti e 7,5 rimbalzi con una valutazione media di 20. Selargius, nona in classifica, ha un record di 6 vittorie e 7 sconfitte. Tra le migliori: l’esperta guardia classe ’84 Arioli (10,8 punti e 3,5 assist), l’ala nata nel ’97 Gagliano (8,2 punti e 5,6 rimbalzi), l’ala pivot classe ’96 Cordola (8,2 punti e 6,4 rimbalzi) e la regista del 1985 Lussu (6,2 punti), storica play delle selargine.

 

COACH ZANOTTI – “La pausa natalizia ci ha permesso di allenarci con continuità: Panzera ha recuperato dall’infortunio alla caviglia ed ora siamo al completo, anche se non tutte le ragazze versano nelle migliori condizioni. Stiamo lavorando con positività, con un occhio puntato al medio periodo. Ci siamo lasciate alle spalle la brutta prova di Villafranca, che non deve riflettersi negativamente sul percorso che ci attende, anche se ci ha fatto bene l’averci riflettuto sopra. Il nostro proposito è di non commettere più errori simili. Selargius è una squadra dai risultati altalenanti, ma ha giocato le ultime partite senza la pivot Fabbri, giocatrice che fa la differenza: non sappiamo se sarà recuperata. Hanno una nuova ala, Rondinelli, che nelle uniche due gare disputate ha giocato egregiamente. Ci stiamo preparando allo scontro considerando che le nostre avversarie si presentino al completo e agguerrite: non dobbiamo sottostimarle e abbassare la guardia. È un gruppo ben composto ad inizio stagione, creato per poter fare un buon campionato: scenderemo in campo per affrontarle con il massimo impegno”.