A2 F - Virtus Cagliari è ancora sconfitta ma fa tremare Crema

12.02.2017 03:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 92 volte
Fonte: Ufficio Stampa Virtus Surgical Cagliari
A2 F - Virtus Cagliari è ancora sconfitta ma fa tremare Crema

Così come contro Geas, ancora una volta la Virtus Cagliari gioca una gara con il cuore, lotta, corre, recupera un parziale pesante, passa addirittura in testa, ma negli ultimi secondi è costretta alla resa al cospetto della Tec-Mar Crema che passa al palaRestivo con il punteggio di 62-58. Costretta alla resa grazie ad una “furbata” di Martina Capoferri (come dimostrano le immagini televisive). Sul punteggio di 59-58 per le lombarde la rimessa è propria della squadra ospite. La palla dovrebbe essere ricevuta proprio da Capoferri che, marcata da Lavinia Sa Silva, si tuffa in campo , traendo così in inganno l’arbitro che fischia il fallo (quinto) a Da Silva e regala alla giocatrice lombarda i due liberi decisivi per la vittoria della sua squadra. Episodio spiacevole a parte, la squadra di Iris Ferazzoli, ancora una volta ha dato del filo da torcere ad una grande del campionato. Crema ha tremato soprattutto nelle battute finale, messa in difficoltà da Sarni e compagne, brave a rimettere in discussione il risultato dopo essere andate sotto di ben 14 lunghezze (43-29 al 29’) e aver subito il dominio ospite fin dalla prime battute (10-18 al 10’; 21-30 al 20’; 34-43 al 30’). I canestri di Sarni, Da Silva e Rossi, negli ultimi 10’, hanno consentito alla Virtus di rosicchiare e passare addirittura in testa (53-52 con tripla di Sarni) a 2’ dalla sirena. La gara a questo punto si è fatta davvero intensa. Le cagliaritane trascinate dal pubblico di casa hanno provato ad allungare, ma senza fortuna. Crema invece, si è affidata, nel finale ai canestri di Rizzi e alla “furbata” di Capoferri per staccarsi leggermente e chiudere con il sorriso. 

Surgical Cagliari-Tec-Mar Crema 58-62
Parziali: 10-18; 21-30; 34-43; 58-62.
Surgical Cagliari: Da Silva 12, Ridolfi, Mura 3, Rossi 12, Templari 16, Vargiu, Mastio, Melis, Mancini, Pellegrini, Garau, Sarni 15. Allenatore: Ferazzoli.
Tec-Mar Crema: Visigalli, Conti 1, Zagni 2, Capoferri 8, Veinberga 9, Caccialanza 5, Parmesani 6, Cerri, Rizzi 18, Picotti 13. Allenatore: Visconti.
Tiri liberi: Virtus 16 su 19; Crema 19 su 28.

Riccardo Fava – Presidente Virtus Cagliari:
“Un vero peccato. Le ragazze ancora una volta hanno dimostrato grande cuore e voglia di non arrendersi mai. Crema, nel finale è andata in crisi e la Virtus ne ha approfittato per ribaltare il risultato e passare in testa. La fortuna però ancora una volta ci ha girato la testa. Se quei tiri di Templari e Rossi, nel finale, fossero entrati ora commenteremo una nostra vittoria. Così non è stato, ma devo lodare le ragazze e il coach per quanto fatto vedere in queste ultime gare. Un grande lavoro che prima o poi darà i frutti sperati”.