A2 F - Virtus Cagliari corsara in Piemonte presi due punti vs Caltelnuovo

12.03.2017 12:07 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 87 volte
Fonte: Ufficio Stampa Virtus Surgical Cagliari
A2 F - Virtus Cagliari corsara in Piemonte presi due punti vs Caltelnuovo

E alla fine la vittoria in trasferta è arrivata per la Virtus Surgical Cagliari. Una vittoria bella e senza sbavature per la squadra allenata da Iris Ferazzoli contro il Castelnuovo Scrivia, battuta con il punteggio di 54-40. Il break vincente negli ultimi 10’ (18-4) grazie a Templari, ma anche a Rossi, Sarni e a tutto il gruppo che il tecnico argentino ha schierato contro le piemontesi per riuscire nell’impresa. La Virtus ha vinto non solo perché ci ha creduto, ma anche perché ha tirato meglio e soprattutto vinto la sfida sotto le plance. I palloni conquistati da Lavinia Da Silva e compagne sono stati 48, mentre le ragazze piemontesi si sono fermate a 32. Tutti i numeri finali sono dalla parte della Virtus. Nel tiro da due Templari e compagne hanno chiuso con il 40% da due punti (14 su 35) e con il 35,2% da tre (6 su 17). Peggio, molto peggio il Castelnuovo Scrivia. La squadra di coach Pozzi ha chiuso  con il 29,7% da due (11 su 37) e con il 13% da tre (3 su 23). Troppo poco, indubbiamente per riuscire ad avere la meglio su una Virtus caricata a mille e concentrata per tutti i 40’. 
“Una gara perfetta su tutti i fronti” ha commentato a caldo a fine gara il vice allenatore della Virtus Surgical Claudio Cappelli. “Lavinia Da Silva ha segnato solo 6 punti , ma ha fatto un gran lavoro sotto le plance. Chiara Rossi è stata determinante nelle battute finale, ma prima ci ha pensato Templari a mettere in difficoltà le avversarie. Ha segnato poco anche Sarni, ma anche lei come Da Silva ha fatto un gran lavoro in difesa. Questo è stato il segreto del successo di stasera. Una buona difesa e, soprattutto non aver perso la testa quanto, in due occasioni il Castelnuovo Scrivia è riuscita a impattare”. 
E in effetti la Virtus ha iniziato il match con il piede giusto. Elisa Templari apre le danze (4-0), poi dopo 8’ la Virtus trova il +10 (18-8) grazie alla stessa Templari, ma anche a Da Silva, Ridolfi e Rossi. Il Castelnuovo solo nel finale di quarto riduce le distanze, ma è la Virtus a chiudere in testa sul 18-13. Nel secondo periodo la squadra di casa prova ad avvicinarsi (con Gross) ma la Virtus fa buona guardia, ancora con Templari aiutata dal gruppo e Silvia Sarni. Al riposo lungo il vantaggio è ancora nelle mani delle cagliaritane che chiudono sul 27-23. Coach Ferazzoli fa ruotare continuamente la panchina (inserendo in campo tutta la rosa compresa la nuova arrivata Gaia Biella). Al rientro dagli spogliatoi il Castelnuovo Scrivia si fa più intraprendente. Impatta al 23’ (29-29) e successivamente in altre due occasioni (33-33 al 28’ e 36 pari al 30’). Pareggio, ma mai in vantaggio. Quello lo trovano Marta Vargiu e compagne in apertura di ultima frazione. I canestri di Rossi, Templari e Sarni, mettono in ginocchio il Castelnuovo che non riesce più a rialzarsi. 

“Un grande risultato” ammette a fine gara il presidente della Virtus Surgical Cagliari Riccardo Fava. “Complementi a tutto il gruppo che stasera ha disputato davvero una partita perfetta riuscendo a fare un grande passo in avanti verso la salvezza”. 

Castelnuovo Scrivia-Virtus Surgical 40-54
Parziali: 13-18; 23-27; 36-36.
Castelnuovo Scrivia: Rosso 6, Bergante 2, D’Amico 3, Gabba 14, Porro 2, Algeri, Vitari 3, Gavio, Giangrasso, Salvini, Gross 10. Allenatore: Pozzi.
Virtus Surgical: Da Silva 6, Ridolfi 7, Rossi 14, Templari 18, Vargiu 3, Mastio, Mancini, Biella, Pellegrini, Sarni 6. Allenatore: Ferazzoli.
Arbitri: Paolo Sordi di Casalmorano (CR) e Matteo Sironi di Sesto San Giovanni (Mi).