A2 F - Un ottimo Sanga regola il Bolzano

26.03.2018 09:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 120 volte
A2 F - Un ottimo Sanga regola il Bolzano

Un Sanga formato guerriero rimonta, stende Bolzano e tiene a distanza Udine e Marghera. Inizio in salita per le Orange, afflitte dalla solita serie di infortunate a cui si aggiunge la febbricitante Martelliano. Bolzano scappa sino al più 11 poi coach Pinotti sfodera la 1 3 1 su cui le ospiti si arenano. Al resto pensano una sempre più convincente Toffali, le fiammate di Pozzecco e Maffenini, oltre alla solida difesa di Trianti.

LA GARA

Dopo un primo squillo di Novati, 4-0, Milano si inabissa colpita da Servillo che innesca la lunga Villarini, 9-9. Spariscono dal campo le Orange sorprese dalla verve avversaria ma, soprattutto, da tante scelte offensive incerte. Bolzano vola sino a più 11, 14-25, con un parziale di 12-0 con Pobitzer e Cela protagoniste. Serve la scossa e coach Pinotti serve la polpetta avvelenata che paralizza le avversarie. La Itas si stampa contro la 1 3 1 preparata dal coach milanese e va in totale affanno, decisivo l’impatto di Toffali (splendida su entrambi i lati del campo) e Trianti che si immola anche sulle lunghe avversarie. Accende il motore turbo Maffe, del capitano e di una scatenata Pozzecco i sigilli della fuga buona, 44-29 timbrato dal regista giuliano in avvio di ripresa. Bolzano va in totale confusione con coach Travaglini che lascia nella naftalina per troppo tempo Pobitzer e Cela insistendo sul fallimentare esperimento delle twin towers, Villarini-Matic. Da una magia di Maffenini nasce il canestro dai 6 metri di Trianti che di fatto chiude i giochi, 55-37.

Coach Pinotti: “Splendida rimonta dopo un avvio in cui ci siamo complicate la vita un po’ da sole. Poi abbiamo provato, per la prima volta, la nostra nuova zona che ci ha ripagato con ampi dividendi. Ottimo impatto difensivo di Trianti ma la migliore sicuramente Toffali che ha inciso in ogni fase del gioco. Le veterane come Poz e Maffe ci hanno dato la spinta per realizzare il break ma ancora una volta, data la straordinaria situazioni di emergenza, bella reazione del gruppo delle giovani. Un segnale molto promettente in vista delle finali nazionali U20 al Meeting del Trofeo delle Regioni della prossima settimana, organizzato dalla Fip Lombarda, uno straordinario evento a cui invito tutti i nostri tifosi per sostenerci”.

Il Ponte Casa d’Aste Milano – Itas Alperia Bolzano 63 – 51(14-21, 33-29, 51-35, 63-51)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Toffali* 10 (5/6, 0/2), Novati* 3 (1/3, 0/2), Pozzecco* 16 (3/3, 2/6), Rossi, Martelliano NE, Perini, Maffenini* 20 (9/12, 0/4), Giulietti, Picotti* 8 (2/6, 0/1), Quaroni 2 (0/1 da 2), Trianti 4 (2/5, 0/1) Allenatore:Pinotti
Tiri da 2: 22/41 – Tiri da 3: 2/21 – Tiri Liberi: 13/20 – Rimbalzi: 42 13+29 (Picotti 9) – Assist: 18 (Maffenini 4) – Palle Recuperate: 13 (Trianti 3) – Palle Perse: 12 (Toffali 4) – Cinque Falli: Novati

ITAS ALPERIA BOLZANO: Ribeiro Da Silva* 4 (1/4, 0/3), Servillo* 7 (1/3, 1/3), Giordano NE, Cela 11 (4/6, 1/3), Fall*, Matic 6 (2/5, 0/2), Desaler NE, Pobitzer* 10 (5/10 da 2), Zangari, Villarini* 10 (4/6, 0/1), Ruocco 3 (0/3, 1/2), Valoroso
Allenatore:Travaglini

Tiri da 2: 17/38 – Tiri da 3: 3/23 – Tiri Liberi: 8/12 – Rimbalzi: 38 11+27 (Servillo 7) – Assist: 14 (Servillo 6) – Palle Recuperate: 8 (Servillo 4) – Palle Perse: 19 (Servillo 4)