A2 F - Un brutto secondo quarto fatale alla Maddalena Vision

22.01.2017 01:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 84 volte
A2 F - Un brutto secondo quarto fatale alla Maddalena Vision

Dieci minuti fatali per la Maddalena Vision Palermo, che fa tutto bene o quasi per tre quarti, ma subisce un pesante secondo quarto che condiziona il match con San Martino di Lupari: sconfitta 53-48.

Dopo la partita di due giorni addietro a Pordenone, persa malamente, la risposta di Palermo è di grande personalità con un fantastico primo quarto. Verona con sette punti e una tripla di Ferretti propiziano il +10 (4-14) scarto che rimane inalterato dopo i primi dieci minuti, 10-20 con pieno controllo del match.

Nel secondo quarto però l’energia, San Martino riesce a trovare dalle sue rotazioni risorse ed energia che invece Palermo non trova (il 23-4 nella voce dei punti dalla panchina pesa moltissimo sull’economia del match). La Maddalena Vision si ferma in attacco e subisce un pesante 20-0 di parziale chiuso dalla bomba di Scappin del 30-21. Arrancano le ospiti, che non segnano canestri dal campo e trovano appena due punti nel secondo periodo, entrambi dalla lunetta. 34-22 a metà gara.

Terzo periodo periodo giocato alla pari, Maddalena Vision che ricaricata dalla pausa trova uno 0-4 di break, la squadra di Tomei si riprende e punisce le ospiti oltre il consentito trovando anche una insperata tripla da metà campo sulla sirena del terzo periodo, con Beraldo. 45-32 a dieci minuti dal termine.

L’ultimo quarto della Maddalena Vision è di grande orgoglio: Monaco con la solita grinta guadagna diversi tiri liberi, Blažević è ancora una volta la migliore in campo in attacco, top scorer a quota 14. La Maddalena Vision fa un gran lavoro in difesa con un quintetto piccolo in cui trova spazio anche Ferrara, che interpreta bene il match per aggressività difensiva.  Verona mette il -2 (49-47) proprio quando si arriva nel minuto finale: lì però Palermo perde Blažević, mandata fuori per cinque falli (uno dei quali abbastanza discutibile), e poi nelle ultime battute anche Minichino che riporta un brutto infortunio al tendine d’Achille. La partita viene fermata qualche minuto: al contrario di quanto ravvisato in campo, nel postpartita le condizioni della play campana non sembrano gravi, la società rimane comunque in attesa di accertamenti. In campo, la doppia batosta si fa sentire e Keys chiude il match sul 53-48, vince con merito San Martino, alla Maddalena Vision tutte le recriminazioni del caso per un match per tre quarti condotto con personalità.

 

Fanola San Martino di Lupari-Maddalena Vision Palermo 53-48

Maddalena Vision Palermo –  Minichino 5 (1/2, 2/7), Ferretti 6 (5/6, 2/12, 1/4), Verona 11 (6/6, 1/6, 1/2), Blažević 14 (4/6, 5/8, 0/1), Ermito 2 (1/4); Monaco 4 (4/8, 0/4), Ferrara, Tennenini, Casiglia ne, Davì ne. All. Giordano.

(T2: 11/41, T3: 2/7, Rimbalzi: 44, Recuperi: 20, Perse: 24, Assist: 6, Valutazione: 50)

Fanola San Martino di Lupari – Fietta 9 (2/2, 2/6, 1/1), Beraldo 7 (2/5, 1/1), Scappin 7 (2/5, 1/1, 1/4), Martini (0/1), Keys 7 (3/4, 2/9); Morpurgo 2 (1/3, 0/1), Busnardo 5 (1/2, 2/4), Amabiglia 3 (0/1, 1/4), Brutto 4 (0/2, 2/4, 0/1), Crocetta (0/1, 0/1), Pettenon 3 (0/2, 1/2), Milani 6 (0/2, 3/5). All. Tomei.

(T2: 15/45, T3: 5/15, Rimbalzi: 38, Recuperi: 25, Perse: 20, Assist: 10, Valutazione: 58)

Arbitri – Francesco Menegalli di Grezzana (VR) e Laura Pallaoro di Trento.