A2 F - Senza pressioni, il San Salvatore vola a Faenza

23.04.2019 20:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 F - Senza pressioni, il San Salvatore vola a Faenza

Galvanizzato dalla bella vittoria nel derby di giovedì scorso contro il Cus Cagliari il San Salvatore è pronto al lanciare la sfida alla Infinity Bio Faenza, quarta forza (in coabitazione con Palermo) del Girone Sud della Serie A2.

 

Il match in terra romagnola si preannuncia complicato, ma le giallonere hanno dalla loro parte l’entusiasmo per un risultato – quello contro le universitarie - atteso da alcuni mesi: “La squadra non ha digerito la sconfitta dell’andata e ci teneva particolarmente a riscattarsi – spiega il presidente Marco Mura – l’approccio iniziale lo ha dimostrato. Il Cus ha giocato un ottimo secondo quarto e ha recuperato lo svantaggio accumulato all’inizio. In altre situazioni ci saremmo disunite, invece stavolta la squadra ha tenuto botta e ha fatto sua la vittoria. Credo che abbia fatto la differenza la nostra grande voglia di vincere”. In una prestazione ottima da parte del collettivo è emerso ancora una volta il grande cuore del capitano Anna Lussu, decisiva nel finale: “Quando la squadra ha bisogno di una mano Anna non si tira mai indietro – sottolinea – è stata protagonista di un’ottima stagione, e ha sempre stretto i denti quando si è trovata in condizioni fisiche difficili. Rappresenta una fonte di ispirazione per tutte le ragazze del nostro settore giovanile”.

 

La vittoria sulle cagliaritane ha permesso al San Salvatore di festeggiare la conquista della matematica salvezza: “E’ un risultato che ci rende orgogliosi – spiega ancora il presidente – specie se si tengono in considerazione le problematiche che abbiamo dovuto affrontare in termini di infortuni. L’anno scorso ci siamo salvati ai playout, mentre quest’anno abbiamo compiuto un importante passo avanti ottenendo lo stesso risultato con due giornate di anticipo sulla fine della regular season. Sono soddisfatto. Si poteva fare di più? Da fuori spesso si tende a giudicare in maniera precipitosa. Chi è all’interno di questa società conosce tutti gli sforzi che ci sono dietro e sa bene che una salvezza non può che essere accolta con grande gioia”.

 

Attenzione però: i giochi playoff non sono ancora chiusi. Civitanova Marche è avanti di soli due punti, e mercoledì pomeriggio sarà di scena a Sa Duchessa: “Siamo realisti – prosegue il numero uno del San Salvatore – sappiamo che la strada è in salita, anche perché non dipendiamo esclusivamente dai nostri risultati. Però una cosa è certa: non lasceremo nulla di intentato”. Le giallonere andranno a Faenza facendo leva sulla forza dei nervi distesi: “Conosciamo bene le loro qualità, ma sappiamo anche di avere delle carte da giocarci. Scenderemo in campo con la mente sgombra e faremo del nostro meglio per cercare di ottenere un risultato prestigioso”.

 

Squadre in campo mercoledì 24 aprile alle 19.30 al Palasport Bubani di Faenza. Gli arbitri designati sono Lorenzo De Ascentiis di Giulianova (TE) e Simone Settepanella di Roseto degli Abruzzi (TE).