A2 F - Sabato il Fassi cerca un bis da sogno con il Costa x Unicef

02.02.2018 17:31 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 116 volte
A2 F - Sabato il Fassi cerca un bis da sogno con il Costa x Unicef

Non vuole smettere di sognare il Fassi Edelweiss Albino in uno dei momenti migliori della stagione dopo il colpaccio contro Crema, sabato sera capitan Lussana e compagne proveranno infatti a sorprendere la 2^ della classe Basket Costa x l'Unicef potendo sfruttare nuovamente il "fattore casalingo" di un caldissimo PalaRaffa!

La trepidante attesa di un duello spettacolare tra la nostra pivot britannica Shequila Joseph, in rampa di lancio impressionante dopo le logiche difficoltà iniziali di ambientamento, e la pari ruolo italo americana Camille Mahlknecht (classe 1993 190 cm) ci porta subito a pensare ad una gara da giocarsi a viso aperto con la sempre ostica etichetta emotiva del "nulla da perdere"...

Se da un lato, quello lecchese, l'ago della bilancia non potrà che essere la play classe 1989 Valentina Baldelli, autrice nelle ultime sfide tra le due compagini lombarde di prove individuali da categoria superiore, sulla sponda Fassi girls invece si punta sul carattere, l'attenzione ed intelligenza tattica di una retroguardia che ha saputo offrire per larga parte del campionato performances da top team.

Ma a grande richiesta siamo certi che sabato sugli spalti nella torcida biancorossa albinese sarà invocata a gran voce una pedina fondamentale per poter ambire ad un bis da sogno, quella "americana" con cromosomi seriani Doc che risponde al nome di Elisa Silva: una "attaccante" pura a cui serviva un pò di fiducia in fase realizzativa per tentare di trovare continuità e determinazione vitali per il futuro del gruppo griffato Fassi Gru.

Togliere sicurezza alle ospiti, guidate dal confermatissimo e stimato coach Gabriele Pirola, contando sulla maggior esperienza in alcuni frangenti in cui il Basket Costa schiererà entrando dalla panchina le proprie giovani e talentuose atlete della "cantera" lecchese potrebbe diventare una chiave di lettura interessante per tenere vivo il match fino al termine.

Attenzione infine alla gestione del ritmo partita, il pacchetto di mezze lunghe composto da Alessandra Visconti (classe 1987 187 cm) e Giulia Rulli (classe 1991 184 cm) gradisce attaccare fronte a canestro in modo dinamico avendo pericolosità anche nel tiro dalla lunga distanza e a giovarne in modo particolare sono proprio le guardie tiratrici come Beatrice Del Pero (classe 1999 180 cm) e Michela Longoni (classe 1991 170 cm).