A2 F - Playout, Selargius vince in casa della Virtus Cagliari

05.05.2018 21:37 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 164 volte
A2 F - Playout, Selargius vince in casa della Virtus Cagliari

Gara 1 dei playout salvezza sorride al San Salvatore Selargius, che batte la Virtus Cagliari con il punteggio finale di 56-60 e ribalta il fattore campo nella serie. Al PalaRestivo la squadra di coach Staico è partita bene, guadagnando un margine di vantaggio nell’ordine delle dieci lunghezze, e nel secondo tempo è stata abile nel tenere a bada i tentativi di rimonta avversari. La prossima settimana, nella gara 2 in programma al PalaVienna, le giallonere potranno dunque provare a chiudere i conti e guadagnarsi un altro anno di permanenza in Serie A2.

 

LA GARA – Dopo il punto a punto iniziale le padrone di casa si portano avanti sul +3 grazie al tiro dalla media distanza di Sorrentino (9-6). Il San Salvatore non si lascia intimorire e, guidato da Cordola in zona d’attacco, costruisce un parziale di 12-0 che lo porta in vantaggio sul 9-18 alla prima pausa.

 

La Virtus prova a rifarsi sotto nel corso del secondo periodo, ma le selargine continuano a lavorare bene nelle due metà campo. I risultati si vedono ben presto: prima, infatti, Lussu trova la prima doppia cifra di vantaggio con un 2/2 dalla lunetta, poi – dopo qualche minuto – la stessa numero 6 firma il massimo vantaggio sul +13 (22-35) che manda le squadre all’intervallo lungo.

 

Al rientro in campo, come prevedibile, le ragazze di Ferazzoli giocano il tutto per tutto, e pian piano riducono il gap grazie alle iniziative della bulgara Georgieva (top scorer della gara con 23 personali). Le cagliaritane risalgono fino al -2 (37-39), ma il San Salvatore risponde a stretto giro di posta con la tripla provvidenziale di Laccorte, e, sfruttando anche i canestri a cronometro fermo di Rondinelli, mantiene la testa dell’incontro al 30’ sul 37-44.

 

Nell’ultimo quarto le biancoblù tornano alla carica, e in due circostanze si ripresentano sul -1. Anche in questo caso però Lussu e compagne sono brave nel mantenere lucidità e nervi saldi, e con le conclusioni vincenti di Arioli e Cordola ricostruiscono un vantaggio rassicurante (+7, 49-56, a 3 minuti dal termine). Non è finita: a 40 secondi dal termine la bomba di Puggioni mette un solo possesso di differenza tra le due squadre (56-58), ma dall’altra parte il San Salvatore realizza con Lussu e Laccorte i due tiri liberi che sigillano la pesantissima vittoria.

 

Virtus Cagliari-San Salvatore Selargius 56-60

Virtus: Raiola 8, Georgieva 23, Orsini 8, Podda 5, Pastena, Puggioni 6, Sorrentino 6, Markovic, Melis, Pisano, Sanna, Pellegrini Bettoli. Allenatore: Ferazzoli

San Salvatore: Cordola 11, Mura 2, Arioli 11, Gagliano 12, Lussu 13, Melis, Pohling, Pinna, Loddo, Lorusso, Laccorte 7, Rondinelli 4. Allenatore: Staico

Parziali: 9-18; 22-35; 37-44

Arbitri: Jacopo Spinelli e Matteo Colombo di Cantù