A2 F - Metà gara, poi Vicenza prende il largo: Palermo sconfitta

04.02.2017 23:55 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 84 volte
A2 F - Metà gara, poi Vicenza prende il largo: Palermo sconfitta

Un film già visto, la Maddalena Vision lotta con ardore e voglia ma alla lunga il maggior tasso tecnico e fisico avversario ha la meglio: la seconda forza del campionato Vicenza passa 37-61.

Partita tosta per le ragazze palermitane per almeno metà gara, pur dopo una partenza a handicap con Vicenza, molto aggressiva sotto le plance, a collezionare canestri dalla lunetta per il 2-10. La luce fin lì spenta della Maddalena Vision si riaccende con Laura Perseu, che inventa quattro punti e propizia un timido avvicinamento sull’8-12 a fine primo periodo.

Nel secondo quarto Vicenza comincia a carburare e trova il 13-19 con una bomba mortifera di Pieropan, ma Palermo non demorde e pian piano scala la montagna arrivando a far paura nell’ultimo minuto di gioco. Blažević mette il canestro più fallo del primo sorpasso palermitano sul 22-21, anche l’unico a fine gara, perché Vicenza con la solidità che caratterizza le formazioni di alto livello trova una tripla scacciapaure di Stoppa. 22-24 al riposo per la formazione di Corno, che comincia a lavorare sul pressing con pochi risultati.

Più concreto il lavoro difensivo di Vicenza al ritorno in campo, con la Maddalena Vision che oggettivamente parte abbastanza male: quarto pesante per le palermitane che vivacchiano sulle cinque-sei lunghezze di svantaggio. Ma Vicenza ha giocatrici fuori categoria e fa pagare ogni errore: Madonna mette da tre il +9; poco dopo nel finale di un rocambolesco possesso (ottima difesa Maddalena Vision, salvataggio di Diodati, palla vagante) arriva la bomba del 28-40.

La Maddalena Vision accusa il colpo e mette sempre più confusione contro l’estenuante pressione vicentina: ancora una volta tante, troppe palle perse, Vicenza tira ben ventitrè volte in più dal campo e quindici dai liberi e la sconfitta, con questi numeri, è inevitabile. Nel finale la forbice si allarga a dismisura, con coach Giordano che decide di dare un po’ di spazio davanti al pubblico di casa alle Under e alle giocatrici meno utilizzate. Le ragazze rispondono con tanta voglia (si fa apprezzare per intensità difensiva Davì) ma il confronto con giocatrici molto più esperte ovviamente aumenta il divario: il risultato conclusivo è 37-61 e adesso tutti a pensare alla partita da “dentro o fuori” contro Salerno, fondamentale per la stagione.

 

Maddalena Vision Palermo – Velco Vicenza 37-61

Maddalena Vision Palermo –  Ferrara (0/1), Monaco (0/2, 0/2), Verona 6 (3/5) Blažević 10 (1/1, 3/4, 1/2), Ermito 2 (1/3); Perseu 7 (2/3, 1/1, 1/2), Tennenini, Casiglia, Davì, Cappelli, Cerasola. All. Giordano.

(T2: 13/26, T3: 2/6, Rimbalzi: 31, Recuperi: 11, Perse: 23, Assist: 8, Valutazione: 42)

Velcofin Vicenza – Pegoraro 4 (2/2, 1/2, 0/1), Madonna 18 (3/4, 3/5, 3/8), Stoppa 10 (3/4, 2/4, 1/3), Nicolodi 9 (5/8, 2/6, 0/1), Jakovina 8 (4/14, 0/1); Caldaro (0/2), Diodati 3 (1/1), Pieropan 3 (0/2, 1/2), Ferri 6 (2/2, 2/2), Cappozzo. All. Corno.

(T2: 14/37, T3: 6/18, Rimbalzi: 23, Recuperi: 23, Perse: 11, Assist: 7, Valutazione: 67)