A2 F - La rimonta si ferma sul più bello, Fanola beffato da Salerno

02.04.2017 10:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 74 volte
A2 F - La rimonta si ferma sul più bello, Fanola beffato da Salerno

Inatteso passo falso per il Fanola San Martino, che nel terz'ultimo turno di A2 cade in casa contro il fanalino di coda Salerno. Si spegne proprio sul rettilineo finale la rimonta delle giallonere, che con una vittoria avrebbero centrato la matematica qualificazione ai playoff. Questa potrebbe comunque arrivare domenica, nel caso in cui Stabia non riuscisse ad espugnare il campo di Civitanova Marche.
 
Ad eccezione dei primissimi possessi, la partita la conducono sempre le ospiti, che con le triple di Kenny e Zolfanelli salgono già sul 5-13 dopo 4'. Sono gli ingressi dalla panchina di Milani e Boaretto a sbloccare l'attacco del Fanola, ma in chiusura di quarto altre due bombe di Kenny permettono a Salerno di andare alla pausa sul 13-19.
 
San Martino è in difficoltà, accusa i problemi di falli di Pettenon e in apertura di secondo quarto scivola anche a -10 (15-25). Le cose cambiano quando le padrone di casa alzano finalmente la pressione sulle portatrici di palla: Salerno per quattro azioni consecutive non riesce a varcare la metà campo, e un 9-0 griffato da 7 punti di Keys consente di tornare sul 24-25. Le campane però continuano ad avere alte percentuali in attacco (56% nel primo tempo, contro il 33% delle avversarie che pure tirano di più), e all'intervallo lungo conducono 30-36.
 
A partire meglio nel secondo tempo è anora la Carpedil (32-43 al 24'), con una Kenny abilissima a sfruttare lo spazio concessole sul perimetro: 5 su 7 da tre per lei, mentre dall'altra parte le marcature da dietro l'arco sono inaugurate da Pettenon solo in chiusura di terza frazione (43-49).
 
Ciononostante Keys firma il -1 nel quarto periodo (51-52 al 34'), anche se Salerno sembra allungare nuovamente con Ceccardi, a bersaglio per il 51-56 quando si entra negli ultimi 3'. Keys va ancora a segno con un bel movimento a centro area, poi ruba palla e in contropiede Fietta realizza il 55-56 a poco più di 1' dalla fine. C'è anche il possesso per il sorpasso, ma la conclusione di Beraldo a 20" dalla sirena non va. È anche l'ultimo tiro della partita, perché dall'altra parte il Fanola ha troppi falli ancora da spendere e non riesce più a riguadagnare la palla.


 

Fanola San Martino - Carpedil Salerno  55-56
 
LUPE SAN MARTINO: Beraldo 2, Fietta 6, Amabiglia 5, Scappin 3, Boaretto 2, Martini 4, Brutto 2, Crocetta, Profaiser ne, Pettenon 4, Keys 19, Milani 8. All. Tomei.
BASKET SALERNO 92: Esposito ne, Seskute 2, Caputo ne, Zolfanelli 7, De Mitri 2, Fumo ne, Ceccardi 8, Assentato 5, Meschi 13, Kenny 19. All. Russo.
ARBITRI: Mura di Cagliari e Pallaoro di Trento.
PARZIALI: 13-19, 30-36, 43-49.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 21/50, Salerno 13/29. Tiri da tre: San Martino 2/14, Salerno 9/21. Tiri liberi: San Martino 7/9, Salerno 3/9.