A2 F - L'ambulanza Autosped Castelnuovo Scrivia in viaggio verso Ponzano

18.04.2019 14:14 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 F - L'ambulanza Autosped Castelnuovo Scrivia in viaggio verso Ponzano

Vigilia di Pasqua di campionato per la formazione di Pozzi che sabato 20 (ore 20) va a far visita ad un Ponzano Basket affamato di punti anche se, viste le sole tre giornate mancanti e considerando i 6 punti di distacco dalla decima piazza, appare difficilissimo per le venete riuscire ad evitare i playout. La squadra di Campagnolo, subentrato ad inizio 2019 a Sottana, che aveva consensualmente rescisso il contratto con la società trevigiana, è reduce da quattro ko consecutivi che sono arrivati dopo una bellissima serie (4 successi in 5 gare) coincisa con l'arrivo nella Marca, in prestito dalla Reyer Venezia, dell'italo australiana Ciabattoni che fin dalla prima gara ha avuto un impatto davvero importante, dimostrandosi un autentico lusso per la categoria. Basta qualche numero per farsi un'idea delle qualità della guardia dal doppio passaporto, capace di mettere insieme oltre 20 punti, 8 rimbalzi e 4 assist di media a partita; si è trattata sicuramente un'addizione importantissima per Ponzano che pur essendo partita con il botto, vincendo il match d'esordio in A2 sul campo del Sanga Milano, ha poi in seguito pagato l'inevitabile scotto al passaggio di categoria, faticando a trovare la necessaria continuità ed il giusto passo. Questo nonostante il roster delle trevigiane non sia certo privo di atlete di spicco e conclamato valore, come il centro Vian (con un passato in A1 con Vigarano e Parma), le esterne Zecchin (ex Reyer Venezia e vista anche a Pordenone), Colombo (dalla B di da Padova) e Brotto (miglior marcatrice delle trevigiane), cui vanno aggiunte altre giocatrici in grado sicuramente di tenere il campo come Ciferni, Gobbo, Pizzolato, Mario, Coser, Schiavon, Vidor, Zamuner e Zanatta. E' ormai da settimane, purtroppo, che il Bcc vede la propria infermeria molto più frequentata di quanto non lo sia la palestra ed anche la speranza che con il tempo la situazione potesse gradatamente migliorare sembra svanire di fronte alle continue sventure che si susseguono senza soluzione di continuità. Queste le voci che compongono, al momento, il nutrito bollettino medico castelnovese: Pieropan, che aveva ricevuto l'ok dai medici dopo l'ecografia delle scorso giovedì ha accusato un nuovo guaio il giorno successivo, quasi a fine allenamento, per il quale è stato necessario ricorrere ad un nuovo esame strumentale che ha evidenziato una tendinopatia al tendine tibiale che prevede una terapia a base di onde d'urto con la speranza che la cura ne permetta il recupero, se non già per sabato, almeno per il mercoledì successivo. Salvini invece sta giocando, da tempo, nonostante una fastidiosa e dolorosa infiammazione al ginocchio per curare la quale è stato prescritto un ciclo di mesoterapia; anche in questo caso è da verificare se la lunga torinese potrà essere disponibile già per sabato o se bisognerà attendere il successivo match infrasettimanale con Marghera.  Carolina Colli invece è alle prese con una caviglia distorta che ha imposto al centro pavese uno stop di tre giorni che però non dovrebbe impedire alla giovane di poter scendere in campo contro Ponzano. Il tutto senza dimenticare che anche Martelliano, Canova e Claudia Colli non sono, per problemi di varia natura, nelle migliori condizioni; la buona notizia è che dopo oltre due mesi e mezzo di assenza dovrebbe nuovamente calcare il parquet capitan Corradini che ha bruciato le tappe per cercare di recuperare il prima possibile dal guaio alla schiena che l'ha tenuta lontana dai campi. Con questi presupposti diventa difficile capire quale versione dell'Autosped si potrà vedere al PalaCicogna anche perché bisogna giocoforza tenere conto del fatto che nell'arco di sole due settimane la squadra, tra fine regular season e primo turno di playoff, scenderà in campo per ben 5 volte e quindi è lecito attendersi il ricorso ad un turn over che punti a preservare le giocatrici, con un occhio di riguardo per quelle ancora non al meglio. Ma chi scenderà sul parquet sabato, indipendentemente dalle condizioni fisiche in cui lo farà, possiamo stare certi che darà il 100% per provare a tornare con quei due punti che avvicinerebbero ancora di più le castelnovesi al quinto posto finale.