A2 F - Il Geas si impone nettamente a Marghera nel recupero

02.03.2018 08:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 91 volte
A2 F - Il Geas si impone nettamente a Marghera nel recupero

Solida prova del Geas nel recupero infrasettimanale della quarta giornata di ritorno, in casa della Giants Bk Marghera. Dopo le due brutte prove contro Castelnuovo e Bologna, Sesto torna a mostrare una pallacanestro inquadrata e convincente. Primo quarto punto a punto, con le rossonere che concedono troppo in fase difensiva sul perimetro e chiudono in svantaggio di una lunghezza. Ma dalla seconda frazione la musica cambia: un 29-8 indicativo di un cambio d’atteggiamento difensivo e di gestione della gara: niente più tiri aperti concessi, quasi nessuna palla persa, pur affrontando un gruppo che fa dell’efficienza difensiva l’arma più tagliente. Si passa dal +10 a metà periodo al +19 dell’intervallo, ottenuto con una spallata da 11-2 negli ultimi 4’. Nel terzo tempino, le sestesi rimangono in controllo: dal +22 dopo 2’ di gioco, al +15 di 8’ dopo (bene Granzotto per le veneziane, con due triple a segno in 50’’). Negli ultimi 10’, il Geas continua a mantenere il vantaggio, e nei 4’ finali Marghera molla il colpo: Sesto vola fino al +28.

Chiave dello scontro, la gestione ordinata di ogni possesso: poche sbavature, poche forzature, nonostante l’utilizzo da parte di Marghera di una difesa molto allungata e dinamica, che predilige tenere alta l’aggressività a metà campo piuttosto che chiudere le retrovie. Il Geas trova il modo di ferire da diverse posizioni: dal pitturato (molte anche le occasioni da rimbalzi offensivi), dalla media, dall’arco. Ottime percentuali al tiro per le geassine, col 59% da due e il 42% da tre. In precedenza, Marghera in casa aveva perso col massimo scarto di 12 punti, nella gara d’andata contro Castelnuovo. Sesto mantiene freddezza lungo tutta la partita, riuscendo a ben coordinare anche la difesa (soprattutto dal secondo periodo). Mattatrice della serata Virginia Galbiati, con 21 punti (5/8 da tre e 3/4 da due), 5 assist, 4 palle recuperate, +30 di /minus e 28 di valutazione. Per la guardia, nessuna scelta forzata e, in più, qualche giocata difensiva, soprattutto in anticipo sui passaggi orizzontali delle venete. Una tra le migliori prove della stagione per Francesca Gambarini, con 11 punti (4/5 da due, 1/1 da tre), 5 rimbalzi, 2 stoppate, nessuna palla persa e 15 di valutazione. Bene Elisa Ercoli: 15 punti, 5 rimbalzi (tutti in attacco) e 17 di valutazione. Per Giulia Arturi, 10 punti e 4 assist; 6 punti e 4 rimbalzi e 2 assist per Veronica Schieppati; 6 punti (3/3 da due) per Ilaria Panzera.

Le migliori tra le ragazze di coach Seletti: Granzotto (17 punti, con 5/9 dall’arco, e 3 palle rubate) e Pieropan, con 14 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Marghera rimane in ottava posizione, con 20 punti, al pari di Udine.

Il Geas riconferma il controllo della classifica, a due punti dalla seconda Costa, e con il secondo miglior attacco e la seconda difesa (ma Vicenza, virtualmente prima, con 18 punti concessi in meno, ha una gara in meno). Prossimo impegno: la trasferta sarda sul campo del Cus Cagliari, sabato alle 16.