A2 F - Il Fanola si aggiudica lo scontro diretto di Pordenone

03.03.2018 22:51 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 103 volte
A2 F - Il Fanola si aggiudica lo scontro diretto di Pordenone

Il Fanola vince la seconda trasferta consecutiva dopo quella di Carugate, e conquista due punti importanti nello scontro salvezza di Pordenone. Le giallonere, avanti dal 1' al 40', vanno a un passo dal ribaltare anche il -13 dell'andata, ma va bene comunque: è una vittoria utile sia per la classifica che per il morale.
 
È Keys, al rientro dopo alcune gare di assenza, ad aprire le marcature. In avvio le padrone di casa sono ispiratissime da dietro l'arco con 4 triple nei primi 10', ma dall'altra parte le giallonere rimangono sempre avanti di un'incollatura: 15-16 il punteggio alla prima pausa.
 
In avvio di secondo periodo San Martino trova il break con cui produce il primo vero allungo: sono due canestri di una precisa Milani a lanciare l'8-0 che vale il 15-24 al 15'. Leonardi prova a rispondere, ma con 6 punti consecutivi sale in cattedra Fietta che propizia il +13 (19-32 al 17'). Negli ultimi minuti tuttavia Pordenone è brava ad approfittare di qualche ingenua palla persa per riavvicinarsi.
 
Il terzo quarto si apre col canestro di Smorto per il -5 friulano (29-34), ma la reazione del Fanola è veemente: Keys apre e Baldi chiude un altro parziale di 10-0, con cui le ospiti ritornano a +15. Ma è ancora lunghissima, perché come nel secondo periodo l'ultima parte della frazione è favorevole alle padrone di casa. Ancora Smorto sblocca le sue con una tripla che dà il via a un 11-2, parziale che fissa il 40-46 dell'ultima pausa.
 
Le giallonere vanno in difficoltà e al 32' Gregori firma addirittura il -1 (47-48). Tutto da rifare per Fietta e compagne, che però nel momento più duro si ritrovano: Milani, Baldi e Keys restituiscono ossigeno, e poi è la stessa Fietta a riportare il vantaggio in doppia cifra sul 50-60. È finalmente l'allungo decisivo, e nel finale c'è da pensare alla differenza canestri. Sul 55-66 Fietta si butta dentro per pareggiare il conto ma la palla entra ed esce, e in contropiede Smorto trova il 2+1 del definitivo 58-66, che comunque permette alle Lupe di festeggiare.

G&G International Pordenone - Fanola San Martino  58-66
 
SISTEMA ROSA PORDENONE: Maniero, Togliani 6, Leonardi 4, Crovato 3, Gregori 11, Smorto 16, Recanati 7, Madera 4, Stangherlin, Meldere 7. All. Da Preda.
LUPE SAN MARTINO: L. Fietta, E. Fietta 14, Amabiglia 5, Scappin, Brutto, Crocetta, Milani 10, Profaiser 4, Diouf ne, Keys 15, Meroi 6, Baldi 12. All. Valentini.
ARBITRI: Canali di Gandino (BG) e Castellano di Legnano (MI).
PARZIALI: 15-16, 27-34, 40-46.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Pordenone 12/32, San Martino 30/48. Tiri da tre: Pordenone 8/23, San Martino 1/12. Tiri liberi: Pordenone 10/22, San Martino 3/6.