A2 F - Giulia Manzotti torna all’AndrosBasket Palermo

20.06.2018 14:04 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 178 volte
A2 F - Giulia Manzotti torna all’AndrosBasket Palermo

Grande ritorno in casa AndrosBasket, Giulia Manzotti di nuovo a Palermo, dopo due stagioni giocate con la maglia della blasonata Cestistica Azzurra Orvieto.

La società del presidente Allegra riabbraccia una giocatrice tra le protagoniste della scalata sino alla Serie A2. L’esterna ostiense, classe 1993, dopo le esperienze a Pomezia, Roma, Bergamo, Viterbo e La Spezia ha disputato due campionati nel capoluogo siciliano, la Serie A3 nella stagione 2014/2015 (10.9 punti e 5.2 rimbalzi di media) e l’A2 in quella 2015/2016 (9.4 punti e 3.8 rimbalzi), ottenendo una promozione, una semifinale di Coppa Italia di A3 e una partecipazione ai Playoff col gruppo siciliano. Un’esperienza intensa, interrotta nel 2016 col passaggio a Orvieto: nella prima stagione campionato da 10.4 punti di media con la soddisfazione della qualificazione alla Coppa Italia di A2. Poi un grave infortunio, una lunghissima fase di recupero e finalmente il ritorno in campo, nel marzo di quest’anno: è lei a dare una spinta in più alla compagine umbra, riportandola stabilmente in zona Playoff grazie al rendimento nelle ultime 10 partite della stagione. 11.3 punti, 5.2 rimbalzi e 42% da tre, un dato notevole dopo undici mesi di assenza dai campi.

Manzotti è una giocatrice “3-and-D”: pericolosissima da dietro l’arco, versatile e volenterosa in difesa. Ma non solo, sa creare dal palleggio e giocare più ruoli, dando un ampio ventaglio di soluzioni tattiche. Torna a Palermo una ragazza sicuramente motivata, che nella sua esperienza in Sicilia si è fatta apprezzare e stimare da tutti non solo dal punto di vista tecnico ma anche umano.

Dalle parole di Giulia traspare tutta  la passione per questo sport, specie quando si parla di quel maledetto infortunio che l’ha tenuta per undici mesi lontana dal campionato: «Quel momento difficile ormai è superato, ma non è stato per niente facile e ho dovuto ricorrere a tutta la mia determinazione. Sono rientrata con tanta voglia, sono consapevole che dovrò ancora lavorare molto ma sono davvero contenta di poterlo fare. – ha detto, parlando poi del ritorno a Palermo - La squadra che ho lasciato due stagioni fa era una realtà in crescita, che aveva bisogno di stimoli e traguardi nuovi, che ha cambiato guide tecniche anche durante l'anno ma che aveva voglia di fare bene. Mi aspetto di trovare un ambiente abbastanza nuovo, un pubblico presente e attivo sugli spalti, una formazione affiatata e di certo un allenatore che di cose da insegnare ne ha un bel po'». Tante motivazioni, per migliorare quanto fatto per la città siciliana: «La mia voglia di tornare è spinta dal fatto che l'ultimo anno che sono stata a Palermo secondo me non è andato benissimo, ho voglia di aiutare a dare un'impronta positiva a questa terra e a questa squadra alla quale sono alquanto affezionata, in più personalmente ho un annetto e passa di "gioie" da recuperare». L’ultima parola, anche per lei, sulla nuova Serie A2, una competizione avvincente ed equilibrata: «Credo che sarà un campionato tosto, con tante buone avversarie. Proveremo a fare il meglio possibile».