A2 F - Fassi cerca il 30 e lode contro Cus!

28.01.2017 10:15 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 74 volte
A2 F - Fassi cerca il 30 e lode contro Cus!

Altro impegno domenicale per il Fassi Edelweiss Albino che cerca un'altra decisiva doppiavù contro Cus Cagliari per staccare un'ulteriore pericoloso avversario nella lotta alla salvezza diretta e provare a restare vicino al treno playoff... Palla a due alle ore 16 in un PalaRaffa colmo del nostro caldissimo tifo!

[14aOrvietoTeamBuilding]

Un'esame troppo importante per il Fassi Edelweiss Albino nel terzo impegno domenicale consecutivo, secondo casalingo, contro le cagliaritane del Cus Basket (diretta streaming sul canale YouTube della Lega Basket Femminile) che quasi quanto le conterranee di Alghero cercano un colpaccio in terra orobica per sfuggire all'ultima piazza valevole la retrocessione diretta in Serie B.

Coach Stibiel cercherà le gradite conferme dalla coppia Packovski-Silva dopo la sensazionale prestazione dello scorso weekend (tripla doppia da 17 pt 10 rimbalzi 12 ast per Lana!) ma soprattutto la risposta importante da parte di tutto il gruppo biancorosso per agguantare a tutti i costi la vittoria che porrebbe un bel mattoncino sulla corsa alla salvezza diretta (9^, 10^ ed 11^ salve mentre 12^ e 13^ classificate ai playout).

Dopo le buone prove di questi primi mesi in divisa Fassi ed una partita poco fortunata in attacco ma con un bel contributo comunque in fase difensiva settimana scorsa, si conta sull'apporto della guardia classe 1990 Linda Manzini che si è ritagliata da subito il giusto spazio e la fiducia delle compagne per qualità tecniche e realizzative importanti contraddistinte da una certa versatilità in fase di conclusione.

Le ospiti, allenate da inizio dicembre dal subentrante coach Federico Schiascia, si affidano in un'annata complicata post retrocessione ad un quintetto "mixato" di esperienza e gioventù che vede come ruolo di leader e regista la classe 1997 Federica Alesiani (12,3 punti + 2,4 assist) affiancata dalle veterane Elena Riccardi, ala classe 1982 (10,7 pt + 5,8 rimbalzi), e la pivot lituana di 187 cm Julita Bungaitè (11,1 pt + 8,0 rimbalzi).

Minuti e responsabilità non da poco dopo l'esperienza a Broni per l'ala classe 1996 Angela Dettori (9,5 pt + 4,8 rimbalzi) che insieme alla play-guardia Rachele Niola, classe 1993 172 cm, completa lo starting five su cui fanno affidamento per quasi 30 minuti di media le cagliaritane sponda Cus; nello spot di 6° uomo l'ala classe 1995 Jennifer Bertucci (20 minuti/gara) si alterna con la giovane play classe 1998 Claudia Canalis.

Servirà una partita attenta sin dalla palla contesa per limitare, tecnicamente e tatticamente, le armi principali delle isolane con capitan Chiara Lussana e compagne a ben interpretare di volta in volta il proprio ruolo di "stopper" nello scacchiere difensivo del Fassi: la parola sacrificio, come già potuto apprezzare in altre occasioni, non spaventa di certo le nostre biancorosse con l'esempio di "Icewoman" Simona Devicenzi a trainare la cortina di ferro seriana!