A2 F - Fassi Albino a Udine per due punti salvezza importanti

02.03.2018 20:29 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 93 volte
A2 F - Fassi Albino a Udine per due punti salvezza importanti

Dopo la pausa dedicata alla Coppa Italia, il Fassi Edelweiss Albino affronta un'insidiosa trasferta in quel di Udine dove nello storico impianto "Carnera" capitan Lussana e compagne proveranno a fare il colpo grosso contro Libertas Basket School che regalerebbe due punti d'oro nella corsa alla salvezza diretta!

I temi caldi della sfida tra le attuali 9^ e 10^ formazione in classifica sono innumerevoli, a partire dal derby come sempre molto sentito tra il giuliano (mi raccomando stavolta G minuscola) coach Stibiel ed uno dei team "fùrlan" del girone nord della Serie A2 per arrivare fino al più importante argomento al centro di qualsiasi chiacchiera da bar: obbiettivo playoff, salvezza diretta o playout??

Senza volersi nascondere nè mettere le mani avanti possiamo tranquillamente affermare che, se una speranza risicata di post season (quella entusiasmante dei playoff) esiste ancora, passa certamente da una doppiavù in quel di Udine... considerato invece il percorso e la graduatoria delle Stelle Alpine bisogna guardarsi alle spalle per tentare di evitare in tutti i modi dal 14° posto in giù che vorrebbe dire playout (vietato ai deboli di cuore!) o ancor peggio il fantasma della retrocessione diretta in Serie B.

L'esame di consapevolezza più volte affrontato in questi mesi si arricchisce di un ostacolo di certo per niente facile, in particolar modo tra le mura amiche, la neopromossa Delser Udine di coach Pomilio aveva destato ottime impressioni già in quel di Torre Boldone (finale 40-44) lasciando pochissimo spazio alle iniziative delle biancorosse e trovando nell'ala croata Ivana Blazevic (classe 1993 184 cm) insieme alla guardia classe 1994 Elisa Mancabelli le due spine nel fianco della difesa seriana.

Con Carlotta Rainis (21enne play guardia di 174 cm) in cabina di regia e Debora Vicenzotti (ala classe 1989) nello spot di seconda lunga le padrone di casa si può dire siano una delle più piacevoli sorprese e, perchè no, outsider del campionato riuscendo a piazzare qualche colpo da vere "underdogs" sul proprio rettangolo di gioco, a chiusura di uno starting five di grande intensità fisica si stanno giocando bene le proprie chances la 22enne guardia-ala Eva Da Pozzo e la pivot di 185 cm Caterina Bianco nel sempre complicato ruolo di "sesto uomo".

Tra le Fassi girls, a cui è stato concesso qualche giorno di riposo dopo lo scrimmage in quel di Broni, dovrebbe essere a disposizione dello staff tecnico il roster al completo col rientro di Selene Marulli nelle rotazioni mentre dall'infermeria giunge l'ottima notizia del positivo intervento di ricostruzione del legamento crociato di Micaela Gionchilie (in bocca al lupo per il recupero!) e il parziale riassorbimento della distorsione alla caviglia dell'alfiere seriano Chiara Lussana.

Tanto affascinante quanto complicata questa gara che darà sicuramente motivazioni da vendere a tutto il Fassi Albino, chiamato ad una prova di sostanza al giro di boa dei due terzi di campionato per poter continuare ad inseguire giornata dopo giornata l'obiettivo permanenza nella seconda categoria nazionale...