A2 F - Empoli piazza la tripla e conquista la vittoria

22.01.2017 21:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 77 volte
Francesca Rosellini
Francesca Rosellini

San Ross pensaci tu. Sono quasi 20 minuti che l’Use Scotti Rosa sta inseguendo Orvieto. All’intervallo è andata negli spogliatoi sotto di 1 punto e non riesce a recuperare. Mancano poco più di 12 secondi alla sirena finale. Coach Cioni chiama l’ultimo time out a disposizione per poter rimettere la palla in attacco e l’Use Scotti Rosa è sotto di 2 punti. I secondi scorrono inesorabili. Nella testa il finale fotocopia dell’andata.  La palla, molto “pesante” in questi momenti arriva nella mani di Francesca Rosellini e parte uno dei suo tiri dai 6,25 che si insacca quando sul cronometro mancano 3 secondi e 9 centesimi. La Palestra “Lazzeri” esplode. Ma c’è ancora da soffrire. Orvieto tenta l’ultima penetrazione, che si spegne sul ferro. 

Klara Pochobradska tira giù l’ultimo rimbalzo nonostante i crampi. Alla fine saranno 15 con 23 punti sul tabellino ed un 26 di valutazione. Il pubblico ed i tanti bambini e bambine del minibasket venuti al palazzetto possono urlare di gioia.

Gli arbitri stanno alzando la palla per iniziare la partita e coach Cioni commenta: “ Sono proprio curioso di vedere in che condizioni siamo”. I cerotti alle mani, sulle spalle alle ginocchia delle giocatrici empolese si sprecano. Rosellini e Van Der Wardt non si sono quasi mai allenate durante la settimana. Pochobradska e Narviciute hanno avuto problemi ad una spalla ed alla schiena e via di questo passo. Il primo tempo comunque le giocatrici empolesi riescono a giocare in scioltezza utilizzando al meglio il duo Pochobradska – Narviciute ed i tiri da fuori dalle esterne, che produce un vantaggio di 7 punti. Nel secondo tempino è invece Orvieto ad avere la meglio creando non pochi problemi con Brunelli, Manfrè e Mazionyte. Si va all’intervallo con la Ceprini Orvieto in vantaggio 34-33. Anche nel terzo tempino la Scotti Use Rosa non riesce a rimettere la testa avanti. Il divario tra le due squadre abbinate al secondo posto in classifica oscilla tra i 2 ed i 6 punti a favore della squadra ospite.

Si entra negli ultimi 10 minuti con Orvieto avanti di 4 punti. Solo a metà del tempo arrivano i primi tiri liberi per la squadra empolese. Saranno tutti a favore di Gabriele Narviciute, protagonista di una bellissima gara con 13 punti, 13 rimbalzi, 4 stoppate, 5 assist e 31 di valutazione che le permettono di vincere la sfida tutta lituana con la connazionale Mazionyte.

Poi quando tutto sembra perduto ci pensa San Ross, che ormai è una specialista delle fasi finali di partita come ha dimostrato anche nelle trasferte in Sardegna. Nonostante le non perfette condizioni Rosellini mette a segno 17 punti, con un 41,7 % da 3 , 3 assist e  16 di valutazione. L’Use Scotti Rosa con questa importante vittoria riconquista in solitaria la seconda posizione in classifica.