A2 F - Domenica al palas di Civitanova Alta arriva la Cestistica Spezzina

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 100 volte
A2 F - Domenica al palas di Civitanova Alta arriva la Cestistica Spezzina

L'Infa Feba Civitanova Marche è pronta per iniziare l'avventura play-off. Domenica le momò sono impegnate contro la Cestistica Spezzina nei quarti di finale play-off: la formula di questa fase prevede una gara singola che le biancoblu giocheranno in casa e, in caso di vittoria, nel prossimo turno, sempre in gara singola, incroceranno la vincente di Andros Palermo - Ceprini Costruzioni Orvieto. Intanto guardiamo al presente ed alla sfida che mette le ragazze di coach Matassini di fronte alle liguri: le momò nella stagione regolare hanno beffato per due volte le bianconere, sia in casa che in trasferta, che alla fine sono giunte seste in classifica generale. Un mix di gioventù ed esperienza, allenato da coach Marco Consolini, anche se la Feba arriva a questo appuntamento con un bel biglietto da visita. In primis le biancoblu sono in striscia positiva da quattro giornate ed hanno chiuso la regular season con numeri rilevanti: 20 vittorie su 28 partite, con 40 punti all'attivo record in A2 per la società, oltre ad aver battuto almeno una volta tutte e quattro le squadre giunte davanti in classifica generale, tra cui la corazzata Scotti Vasco Empoli.

Nelle ultime 16 partite le momò sono state quasi perfette, con solo due stop a "macchiare" un cammino che avrebbe rasentato la perfezione. Inoltre finora le ragazze di coach Matassini possono vantare la miglior difesa di tutto il girone B, 1.584 punti al passivo, uno dei punti di forza della squadra in questo campionato. A completare il quadro bisogna anche sottolineare i ben 1.365 minuti giocati dalle under 18, a conferma dell'ottimo lavoro svolto dalla società in termini di valorizzazione delle proprie giovani. Proprio contro la Carispezia la Feba vuole confermare questo trend e superare così questi quarti di finale play-off. Palla a due domenica 6 Maggio al palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l'incontro Mauro Barbieri di Roma e Laura Pallaoro di Trento.