A2 F - Costa a Vicenza sfiora la vittoria in Gara1

07.05.2017 10:45 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 98 volte
Fonte: Ufficio Stampa Costa
A2 F - Costa a Vicenza sfiora la vittoria in Gara1

Ci è mancato veramente un soffio per vedere un´altra impresa delle nostre panterine. Contro la corazzata vicentina inseguiamo per tutta la prima parte di gara, ma poi troviamo la quadratura del cerchio alzando i ritmi e giocando una difesa tosta. Ne viene fuori una ripresa splendida che fino ad un minuto dal termine ci ha fatto davvero sognare. Il finale ci dice male, ma la partita racconta di un equilibrio che ci fa ben sperare per la serie.

Cominciamo meglio delle nostre avversarie con Visconti a piazzare il "long 2" del 2-6, anche se arriva presto il sorpasso della Velco che prende il comando andando 13-8. Commettiamo qualche errore in difesa e soprattutto subiamo la fisicità delle loro esterne; con Maiorano peschiamo lo spunto per non perdere il treno e ci infiliamo all´inseguimento. Cominciamo ad incidere con la difesa e grazie a Visconti e Baldelli andiamo sul 17-15 poco prima della chiusura del quarto.

Scende un po´ la qualità del gioco da ambo le parti con un paio di minuti a canestri inviolati. Al contropiede delle ragazze di Corno, rispondiamo con la tripla dall´angolo di Longoni del 23-20. Jakovina e Nicoldi sono le più prolifiche per Vicenza, mentre le nostre trovano poca imprevedibilità in attacco subendo anche il terzo fallo di Rulli. Ci facciamo prendere in contropiede ancora una volta, ma Longoni ci mette una pezza con una "bomba da 2 punti". Vicenza sembra averne di più in questa fase e così con la tripla di Stoppa prova la fuga andando 31-22. Sembriamo rimetterci in ritmo offensivamente, ma non mordiamo a dovere anche se il 2+1 di Baldelli ci permette di parare il colpo all´intervallo.

Abbiamo l´assoluta necessità di alzare il ritmo della gara e questo è il diktat con cui rientriamo in campo. I risultati non sono subito tangibili anche se la difesa regge eccome, cominciando a creare problemi alla Velco. La scalata per l´aggancio è fatta da piccoli passi, ma la zampata è fatta di contropiede e rimbalzo d´attacco. Visconti è un fattore sui due lati, mentre sull´altra sponda esce Nicolodi con 4 falli. Due triple di Maiorano valgono prima il -1 e poi il pari, ma con 90´´ da giocare non ci accontentiamo: Rulli con caparbietà va a segno con il passo e tiro e poi ancora Maiorano per il 46-50.

Cominciamo il quarto conclusivo con il 4° personale di Rulli che regala a Madonna il 2+1. Rispondiamo con il canestro pesante di Visconti anche se Ferri tiene sul pezzo le sue. Finalmente riusciamo a servire Sesnic come si deve e ci confermiamo a +5 grazie anche a Visconti sempre più scatenata. Corno prova a mescolare il tema tattico, ma il capitano non trema e infila la tripla del 57-61 a 5´ dalla fine. Madonna e Jakovina ci mettono pressione e il finale è rovente con Rulli a tenere il +3 a 2´ 30". Pegoraro pareggia con il 2+1 a 100 secondi dalla sirena e poi è Jakovina a pescare il 68-66 a 1´ 06". Visconti sfiora subito il colpaccio con la tripla, ma fortunatamente la difesa tiene botta e così ci giochiamo anche l´ultimo possesso: Baldelli si infila bene in penetrazione e sul contatto sfiora il pareggio e così l´impresa ci sfugge.

Si tratta di una sconfitta che comunque riesce a darci morale. E´ ovvio che in casa siamo adesso con le spalle al muro, ma questa gara ci lascia l´impressione che il colpaccio sia possibile. 

Velco Vicenza - B&P COSTA 70-66 (21-17; 36-28; 46-50)

VELCO VICENZA: Diodati NE, Pegoraro 4, Madonna 17, Caldaro 3, Stoppa 9, Jakovina 22, Nicoldi 11, Ferri 4, Zanetti NE, Cappozzo NE, Pieropan. All Corno

B&P COSTA: Longoni 10, Meroni, Rulli 11, Del Pero 2, Baldelli 11, Mistò 1, Visconti 18, Sesnic 2, Tibè, Maiorano 11. All. Pirola